Desiderando Giulia

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Italia
Anno: 1987
Supporto: DVD
Vietato ai minori di 18 anni
Salvato in 9 liste dei desideri

€ 7,49

€ 9,99
(-25%)

Punti Premium: 8

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (4 offerte da 8,50 €)

Uno scrittore in crisi incontra una bella ragazza, spigliata e sensuale; se ne innamora e la propria vita sembra imboccare una strada luminosa, ma la ragazza è totalmente fredda ed infedele: l'esperienza amorosa si trasforma in un incubo.
  • Produzione: General Video, 2012
  • Distribuzione: Mustang
  • Durata: 85 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 1,78:1
  • Area2
  • Contenuti: biografie; trailers
  • Serena Grandi Cover

    Nome d'arte di S. Faggioli, attrice italiana. Dopo piccole parti in film a basso costo, la sua esuberanza fisica trova una consacrazione divistica in Miranda (1985) di T. Brass, in cui interpreta la procace protagonista, versione moderna della Locandiera goldoniana, ben più prodiga dell’originale nel dispensare le proprie grazie a pretendenti e amanti. Questa interpretazione molto fisica la ingabbia entro un tipo – l’aggiornamento malizioso della maggiorata anni ’50 – puntualmente ripreso in pretenziosi adattamenti letterari (Desiderando Giulia, 1986, di A. Barzini, da Senilità di I. Svevo) o in stanche appendici della commedia all’italiana (Teresa, 1987, di D. Risi). Negli anni ’90 recita in piccoli ruoli, non privi di autoironia (è la madre sciantosa della lolita in Monella, 1998, di T.... Approfondisci
  • Valeria D'Obici Cover

    Attrice italiana. Di formazione teatrale, si afferma al cinema grazie alla sua interpretazione del ruolo di Fosca in Passione d'amore (1980) di E. Scola, tratto da un racconto di I.U. Tarchetti. Il suo personaggio, segnato da un aspetto fisico particolarmente sgradevole, le vale un David di Donatello e un Golden Globe, ma segna in modo irreversibile la sua carriera: nonostante le doti di interprete sensibile e intensa, negli anni successivi è relegata a parti di contorno, come in Piso pisello (1981) di P. Del Monte, Colpo di fulmine (1985) di M. Risi, 45o parallelo (1986) di A. Concari, che le vale comunque il Premio De Sica alla Mostra di Venezia, Come te nessuno mai (1999) di G.?Muccino e La seconda notte di nozze (2005) di P. Avati. Approfondisci
Note legali