Traduttore: L. Pignatti
Editore: Einaudi
Collana: Super ET
Edizione: 2
Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
In commercio dal: 27 gennaio 2014
Pagine: XXVIII-360 p.
  • EAN: 9788806219284

10° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Biografie - Diari e lettere

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
Il "Diario" della ragazzina ebrea che a tredici anni racconta gli orrori del Nazismo torna in una nuova edizione integrale, curata da Otto Frank e Mirjam Pressler, e nella versione italiana da Frediano Sessi, con la traduzione di Laura Pignatti e la prefazione dell'edizione del 1964 di Natalia Ginzburg. Frediano Sessi ricostruisce in appendice gli ultimi mesi della vita di Anna e della sorella Margot, sulla base delle testimonianze e documenti raccolti in questi anni.

€ 9,75

€ 13,00

Risparmi € 3,25 (25%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

€ 7,02

€ 13,00

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 13,00 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Alessio

    16/02/2019 18:28:51

    La fama di tale diario precede il suo contenuto, la sua genesi, la sua vicenda editoriale (più complessa di quanto immaginassi): eppure, nonostante esso sia parte costitutiva dell'immaginario collettivo associato alla Shoah, giova leggerlo, rifletterci su e cominciare, piano, a metabolizzarne i contenuti. Lasciando da parte il valore indubbiamente storiografico dell'opera (sicuramente la dovizia di particolari nella ricostruzione della vita "quotidiana" assolve anche a tale funzione) ciò che più mi ha colpito è stata la forte necessità, da parte di Anne, di confrontarsi con se stessa mediante il medium della scrittura, già conscia, inoltre - nonostante talune incertezze - del ruolo di denuncia e martirio che le sue memorie avrebbero rivestito; eppure, l'Io che si spersonalizza e diviene universale testimone non viene abbandonato dall'io concreto, bisognoso di spazio per estrinsecare le proprie emozioni, per imprimerle forma. Talune pagine sono di pregevole bellezza, la lettura è generalmente appassionante - il piglio da scrittrice c'era, in nuce - e, ne sono persuaso, l'immagine di Anne, prima ancora d'esser icona, vividamente si modella e materializza innanzi al lettore per quello che, fondamentalmente, era ed è: un'adolescente qualsiasi, in una situazione tragica che bisogna, ora come non mai, non replicare più.

  • User Icon

    Matilde

    17/09/2018 21:03:42

    Questo libro dovrebbero leggerlo tutti, senza se e senza ma. La tragica storia di Anna e della sua famiglia è nota a tutti, ma leggere questo volume rappresenta un antidoto contro il tempo che purtroppo consente a molti di dimenticare gli orrori del passato, e di essere perciò indifferenti agli orrori a cui assistiamo nel nostro tempo. Lo stile è estremamente semplice, perciò consiglio vivamente di far leggere questo libro soprattutto ai ragazzi più giovani, che non dovrebbero avere molte difficoltà ad identificarsi nei turbamenti adolescenziali della giovane Anna, ma che potranno rendersi conto di quanto fortunati siano a non essere in quel rifugio a soffrire per colpa di un manipolo di scellerati e dell’indifferenza comune.

  • User Icon

    monica

    05/10/2015 08:29:39

    Un libro che non riesci a non rileggere e rileggere e le emozioni che ti fa provare sono sempre le stesse. Una ragazzina troppo cresciuta a causa della barbarie umana e destinata a soccombere ad un destino infamante per il genere Umano.

  • User Icon

    Valentina

    29/08/2014 18:01:11

    Nonostante la storia sia pesante e triste è bello leggere di questa ragazzina che sembra molto più matura della sua età e scriveva già così bene.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione