Diavolo in corpo di Marco Bellocchio - DVD
Diavolo in corpo di Marco Bellocchio - DVD - 2
Salvato in 4 liste dei desideri
disponibile in 2 gg lavorativi disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Diavolo in corpo
10,99 € 12,99 €
;
DVD
Dettagli Mostra info
Diavolo in corpo Venditore: DVDEQUIPE + 3,99 € Spese di spedizione Solo 1 prodotto disponibile
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
DVDEQUIPE
10,99 € + 3,99 € Spedizione
Disponibile in 2 gg lavorativi Disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Nuovo
ibs
9,99 €
Disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
DVDEQUIPE
10,99 € + 3,99 € Spedizione
Disponibile in 2 gg lavorativi Disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Nuovo
ibs
9,99 €
Disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Chiudi
Diavolo in corpo di Marco Bellocchio - DVD
Diavolo in corpo di Marco Bellocchio - DVD - 2
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione

Giulia Dozza, commissario di polizia nevrotico e depresso, è figlia di un altro commissario morto in un attentato delle Brigate Rosse. Giulia si innamora appassionatamente di Andrea, un fascinoso liceale, figlio dello psicanalista che la tiene in cura, nonostante sia promessa sposa ad un terrorista pentito, sotto processo proprio perché sospettato di aver partecipato all'omicidio di suo padre.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

DVD
Vietato ai minori di 18 anni
5051891084070

Informazioni aggiuntive

Medusa Home Entertainment, 2013
Warner Home Video
110 min
Italiano (Dolby Digital 5.1)
Italiano per non udenti
Wide Screen
PAL Area2

Conosci l'autore

Marco Bellocchio

1939, Piacenza

"Regista italiano. Interrompe gli studi universitari per frequentare il Centro sperimentale di cinematografia di Roma, dove allestisce vari cortometraggi e approfondisce la conoscenza di autori di rilievo come M. Antonioni. Mostra subito di essere interessato a un cinema che riesca a coniugare l’estetica visiva con la comunicazione di ideali, aspirazioni, rabbia, punti di vista personali sul mondo, affidando i suoi messaggi a un linguaggio concepito come momento di intervento culturale e politico. Il mondo di cui parla nel suo primo lungometraggio, I pugni in tasca (1965), presentato alla Mostra di Venezia come produzione indipendente, è quello giovanile in fase di pre-combustione sessantottesca; è la storia di un giovane, vittima di un’educazione oppressiva e di un ambiente asfissiante insopportabilmente...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore