Discourses on Livy

Discourses on Livy

Niccolo Machiavelli

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: E-BOOKARAMA
Formato: EPUB
Testo in en
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1,34 MB
  • EAN: 9788834121474
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 0,49

Venduto e spedito da IBS

EBOOK INGLESE
Aggiungi al carrello
Fai un regalo

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

"Discourses on Livy" (Italian: Discorsi sopra la prima deca di Tito Livio) is a work of political history and philosophy written in the early 16th century by the famous Italian writer and political theorist Niccolo Machiavelli, best known as the author of "The Prince".

Machiavelli is known for his no-nonsense take on matters of war, ruling, and power in affairs of state. His treatise on these matters, "Discourses on Livy", is no different. In this work, Machiavelli openly states his educated opinion on how governments of his time should manage their people, goods, wealth, and other resources.

Machiavelli accomplishes his vision through a comparison of governments of his day to the political and religious systems of ancient Rome. His comparison is not so much a mandate to adhere strictly to the Roman ideal, but an application of Roman principles to many different areas. Through applying concepts, rather than making hard and fast rules, Machiavelli is able to speak directly to potential adjustments within the political systems of his time.
  • Niccolo Machiavelli Cover

    Scrittore e uomo politico italiano. Fu Segretario della Repubblica fiorentina dal 1498 al 1512, fino alla restaurazione della Signoria dei Medici. Tra le opere politiche ricordiamo: Legazioni, Commissarie, Scritti di governo, Rapporto delle cose di Francia. Tra il 1513 e il 1517 compose i Discorsi sopra la prima deca di Tito Livio e Il Principe. Tra il 1519 e il 1521 scrisse Dell'arte della guerra. In seguito pose mano alle opere di carattere storico: Vita di Castruccio Castracani da Lucca (1520) e le Istorie fiorentine (1520-1521), di cui compose solo i primi otto libri. Tra le opere letterarie si ricordano: Decennali (1504-1506), Dialogo intorno alla nostra lingua (1515), Mandragola (1518), Clizia (1524), Favola (o Novella di Belfagor Arcidiavolo), Istorie fiorentine.Tipico esempio di uomo... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali