Il dittatore

The Dictator

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: The Dictator
Regia: Larry Charles
Paese: Stati Uniti
Anno: 2012
Supporto: DVD

70° nella classifica Bestseller di IBS Film Film - Commedia

Salvato in 10 liste dei desideri

€ 5,99

€ 9,99
(-40%)

Punti Premium: 6

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (9 offerte da 3,74 €)

Ricco di petrolio e isolato, lo stato nord africano di Wadiya è governato dalla veemenza dell'anti-occidentale Aladeen. Sfortunatamente per Aladeen ed i suoi consiglieri, il tanto disprezzato Occidente ha iniziato a ficcare il naso negli affari di Wadiya, e le Nazioni Unite hanno ripetutamente sanzionato il paese negli ultimi dieci anni, il dittatore non è assolutamente intenzionato a far scorrazzare un ispettore del consiglio di sicurezza nel suo impianto segreto di armi. Ma dopo un tentativo di assassinio, la vita prenderà un'altra piega per il Supremo Leader, Aladeen si lascia convincere ad andare a New York per parlare alle Nazioni Unite delle loro preoccupazioni. Così il Generale Aladeen e il suo entourage arrivano a New York, con un'accoglienza a dir poco tiepida in quanto i molti esiliati da Wadiya che sono in città non vorrebbero altro che vedere il proprio paese liberato dal dispotico dominio di Aladeen. Ma ci sarà molto di più di esiliati arrabbiati e indesiderate sanzioni ad attendere Aladeen nella Terra della Libertà.
2,75
di 5
Totale 4
5
1
4
0
3
1
2
1
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    lele

    12/05/2020 20:42:31

    Altro lavoro per il mago del trash Sacha Baron Cohen. Come al solito la formula è quella delle battute volgari sui classici stereotipi dei personaggi che sceglie di interpretare. Purtroppo non divertente come i vari Bruno, Borat e AliG, ma sempre un film piacevole per gli amanti del genere e per quelli che riescono a leggere oltre la volgarità, trovando la morale dei suoi film!

  • User Icon

    Marco

    11/05/2020 22:32:40

    Strappare una risata è difficile, e il film ne è la dimostrazione più lampante: un'idea interessante sulla carta si è alla fine trasformata in una sterile sequela di gag - a tratti inutilmente volgari -, con il pretesto della satira politica. Una delusione.

  • User Icon

    FFortunato

    10/03/2013 18:18:15

    Un film leggero leggero, che però ti fa fare tante risate. Ho apprezzato la capacità di realizzare battute bipartisan, persino contro il comunismo! Fantastico questo Larry Charles, bravissimo Cohen. Da vedere, magari un sabato sera invernale, con amici, per svagare la mente.

  • User Icon

    ROBERTO'61

    15/02/2013 13:24:12

    Sasha Baron Cohen con questo nuovo film ci racconta la storia di un dittatore che per amore diventa buono e democratico, ma sempre dittatore resta. È una parodia non nascosta di capitalismi imperanti come gli Stati Uniti e la Cina. Il film ha delle gag divertenti, ma tutto già visto, tranne le splendide e coloratissime vedute notturne di New York che ti lasciano affascinato e senza fiato. Per il resto superficiale volgarità, la costante presenza di riferimenti ad Israele e al popolo ebreo, banale sviluppo di una sceneggiatura scarsa e disattenta. Sinceramente non si capisce dove il regista voglia andare a parare, non merita certo l'attenzione del pubblico e non approfondisce nulla dei riferimenti e delle battute accennate. Superfluo.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente
  • Produzione: Universal Pictures, 2012
  • Distribuzione: Universal Pictures
  • Durata: 83 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1);Inglese (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Inglese; Italiano
  • Formato Schermo: Widescreen
  • Area2
  • Contenuti: scene inedite in lingua originale; interviste
  • Ben Kingsley Cover

    Nome d'arte di Krishna Bhanji, attore inglese. Dopo un'intensa esperienza teatrale, debutta in Gli ultimi sei minuti (1972) di M. Tuchner per poi tornare per un decennio al teatro e alla televisione. Nel 1982 è il protagonista di Gandhi di R. Attenborough, per la cui toccante interpretazione ottiene il premio Oscar. Seguono moltissimi ruoli cinematografici, alcuni dei quali in piccole produzioni, che dimostrano l'inesauribile talento di uno dei migliori attori contemporanei. Tra i suoi titoli più significativi L'isola di Pascali (1988) di J. Dearden, dove offre una prova di grande fascino nei panni di un inascoltato informatore dell'Impero Ottomano alla vigilia della guerra mondiale, Tradimenti (1983) di D. Jones, la commedia gialla Senza indizio (1988) di T. Eberhardt, Bugsy (1991) di B.... Approfondisci
Note legali