Adoll's house

Adoll's house

Henrik Ibsen

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Narcissus.me
Formato: EPUB
Testo in en
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 336 KB
  • EAN: 9786050314380
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 1,49

Punti Premium: 1

Venduto e spedito da IBS

EBOOK INGLESE
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

A Doll's House is a three-act play in prose by the playwright Henrik Ibsen. It premiered at the Royal Theatre in Copenhagen, Denmark, on 21 December 1879, having been published earlier that month.

The play was controversial when first published, as it is sharply critical of 19th century marriage norms. Michael Meyer argues that the play's theme is not women's rights, but rather "the need of every individual to find out the kind of person he or she really is and to strive to become that person."

In a speech given to the Norwegian Women's Rights League in 1898, Ibsen insisted that he "must disclaim the honor of having consciously worked for the women's rights movement," since he wrote "without any conscious thought of making propaganda," his task having been "the description of humanity."

Henrik Ibsen (1828–1906) was a major 19th-century Norwegian playwright, theatre director, and poet. He is often referred to as "the father of prose drama" and is one of the founders of Modernism in the theatre.
  • Henrik Ibsen Cover

    Poeta e drammaturgo norvegese. Figlio di un commerciante benestante, si trovò di colpo coinvolto nel fallimento paterno e a sedici anni lasciò gli studi per lavorare in una farmacia di Grimstad. A vent'anni aveva già scritto il suo primo dramma, "Catilina" (1848). Nel 1851 divenne direttore del teatro nazionale di Bergen e acquistò una preziosa familiarità col palcoscenico, come dimostrano i drammi "Donna Ingrid di Olstraat" (1855), "Una festa a Solhang" (1856) e "I condottieri a Helgeland" (1858).Il romanticismo iniziale di Ibsen cedette lentamente il posto a una sempre maggiore precisione psicologica e storica. Cominciava a caratterizzarsi il personaggio "ibseniano" che si dibatte nella rete delle proprie contraddizionio poiché i peggiori nemici... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali