Donne (DVD)

The Women

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: The Women
Regia: George Cukor
Paese: Stati Uniti
Anno: 1939
Supporto: DVD
Salvato in 14 liste dei desideri

€ 7,99

€ 9,99
(-20%)

Punti Premium: 8

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Il mondo tutto al femminile nella buona società newyorkese. Mrs. Stephen Haines è una bella signora che vive felice e appagata tutta dedita alla famiglia, al marito (che non si vede mai) e alla figlioletta che si chiama Mary come lei. Le sue amiche passano da un divorzio all'altro o, quando va bene, figliano numerosi eredi, ridotte a fattrici riproduttive. Mary si crogiola nella sua vita ritirata e felice. Fin quando non segue il consiglio di un'amica che le suggerisce di andare a farsi le unghie in un salone di bellezza da una manicure ben precisa. Questa è la pettegola del salone e, davanti alla nuova cliente, sfoggia tutto il suo repertorio di pettegolezzi. Uno di questi concerne una sofisticata commessa che lavora in un negozio di profumi e che ha accalappiato un ricco signore dell'alta società: con orrore, Mary scopre che si sta parlando di suo marito Stephen...
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

5
di 5
Totale 1
5
1
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Riccardo Alberti

    06/08/2020 18:53:14

    "The Women" (1939) è una godibilissima commedia sofisticata di George Cukor, conosciuto anche come il "regista delle donne" e "il regista delle dive", che qui, per non smentire la sua nomea, dirige uno straordinario cast tutto al femminile (sono femmine perfino gli animali che vi compaiono), comprendente Norma Shearer, Joan Crawford, Rosalind Russell, Joan Fontaine e Paulette Goddard. Il film narra le vicende di Mary Haines (la Shearer), una signora dell'alta borghesia newyorkese che dapprima scopre in maniera fortunosa il tradimento del consorte, caduto nelle grinfie di Crystal Allen, una fascinosa ed intrigante commessa di profumeria interpretata dalla Crawford, e che in seguito decide di battersi per la propria felicità, riconquistando il marito fedifrago. La pellicola ha nei dialoghi, sempre acuti e pungenti, al punto da sfociare, talvolta, in un'ironia quasi feroce - definita anche protofemminista -, il suo elemento di maggior forza, unitamente al fatto che tutte le attrici, valorizzate da una regia impeccabile, offrono un'interpretazione estremamente convincente, immedesimandosi alla perfezione con i rispettivi personaggi. Due i rifacimenti, qualitativamente molto inferiori all'originale: "Sesso debole?" (1956) e "The Women" (2008), quest'ultimo con Meg Ryan nei panni di Mary; piccola curiosità: la Ryan, non molti lo sanno, aveva esordito nel cinema recitando in "Ricche e famose" (1981), l'ultima pellicola dello stesso Cukor, con la Bisset e la Bergen nei ruoli delle protagoniste.

  • Film in bianco e nero
  • Produzione: Golem Video, 2015
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Durata: 133 min
  • Lingua audio: Italiano
  • Lingua sottotitoli: Italiano
  • Formato Schermo: 1,33:1
  • Area2
  • Joan Crawford Cover

    "Nome d'arte di Lucille Fay LeSueur, attrice statunitense. Inizia la carriera come ballerina di fila. Trasferitasi a Hollywood, ottiene le prime parti di un certo rilievo in Pretty Ladies di M. Bell e Le tre grazie di E. Goulding (entrambi del 1925) in cui è una showgirl. Il successo arriva con Le nostre sorelle di danza (1928) di H. Beaumont. Divenuta una star, recita accanto ai divi del momento, tra cui il futuro marito D. Fairbanks jr. in Adriana Lecouvreur (1928) di F. Niblo. Il passaggio al sonoro non intacca minimamente la sua carriera e la sua fama. Diviene un austero sex-symbol, mentre i suoi ruoli si fanno via via più impegnativi: ne sono esempio la giovane segretaria di Grand Hotel (1932) di E. Goulding, in cui recita accanto alla Garbo, e la donna sposata a un uomo che non ama in... Approfondisci
  • Joan Fontaine Cover

    Nome d'arte di J. de Beauvoir De Havilland, attrice statunitense. Segue corsi di recitazione in California ed è scoperta dal produttore J. Lasky durante una rappresentazione teatrale al Capitol Theatre di Hollywood. Esordisce nel cinema con No More Ladies (Basta donne, 1935) di E.H. Griffith, ma gli inizi della sua carriera sono frustrati dai successi della sorella maggiore, Olivia De Havilland. Non si perde però d’animo ed è dapprima scritturata nella caustica commedia Donne (1939) di G. Cukor, poi scelta come protagonista di Rebecca, la prima moglie (1940) di A. Hitchcock, in cui impersona la fragile sposa di un ricco gentiluomo di campagna ossessionata dal ricordo della prima moglie scomparsa. L’anno dopo Hitchcock la vuole ancora protagonista nel suo nuovo thriller Il sospetto, e l’interpretazione... Approfondisci
Note legali