Il dono. Un'indagine del commissario Argenti

Carlo F. De Filippis

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Formato: EPUB
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1,16 MB
Pagine della versione a stampa: 425 p.
  • EAN: 9788851171988
Salvato in 4 liste dei desideri

€ 8,99

Punti Premium: 9

Venduto e spedito da IBS

EBOOK
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Scrivi cosa pensi di questo articolo
5€ IN REGALO PER TE
Bastano solo 5 recensioni. Promo valida fino al 25/09/2019

Scopri di più

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Dove finisce la vendetta e inizia la giustizia? Da quando ha perso la memoria, il commissario Zaccaria Argenti, una leggenda nella questura e per le strade di Torino, è quasi diventato un ex poliziotto. Al termine di una concitata irruzione in un covo di sequestratori, infatti, per schivare un proiettile è caduto dalle scale. O almeno questo è quello che ricorda lui, la sua versione dei fatti dopo che si è risvegliato dal coma. Il racconto però non quadra, e dato che nell’operazione ci è scappato il morto, i suoi superiori vogliono capire. Qualcuno teme che Zac, come lo chiamano, abbia una rotella fuori posto; altri sospettano che stia prendendo in giro tutti, chissà perché. Nel dubbio, la leggenda viene rimossa dal servizio attivo e messa sotto il poco tenero controllo dell’ispettrice Maya Bolla, che al primo giorno gli fa un occhio nero. L’occasione per rimettersi in piedi gli sarà donata da una scia di omicidi avvenuti secondo modalità molto difficili da spiegare, proprio come l’amnesia di Zac e i sogni che tormentano le sue notti. La verità sul caso e quella sul vuoto che gli ha ingoiato la memoria arriveranno quando il commissario imparerà a fare qualcosa di totalmente nuovo: ascoltare il proprio cuore. Anche se il cuore, a volte, dice cose terribili, commoventi, disastrose. Alternando la naturale ironia e il tormento che agitano il suo nuovo protagonista, De Filippis ha costruito un romanzo che è riduttivo definire giallo, poliziesco o thriller, e che piuttosto ricorda il maestro Stephen King. Un’indagine travolgente negli angoli oscuri di “un’umanità troppo arrabbiata per conviverci senza difese”.
3
di 5
Totale 2
5
1
4
0
3
0
2
0
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Vanessa

    26/08/2019 11:55:12

    Dov’è il confine tra giustizia e vendetta? Questa è la domanda che il lettore si pone per tutto il libro. E sembrano chiederselo anche i protagonisti: Zac, Petra e Colette. Zac sembra rappresentare la giustizia, la legge, l’investigatore buono che desidera che i crimini si fermino; Petra, d’altra parte, sembra rappresentare l’ingiustizia, l’avarizia e la criminalità; mentre Colette e suo cugino sono quasi la scure del boia, i giustizieri di una realtà che lascia andare impuniti gli assassini. Paranormale e noir si fondono in un romanzo unico ed emozionante, capace di stordire, commuovere e divertire il lettore, in una scrittura unica ed esuberante. Consigliatissimissimo! Leggerò sicuramente gli altri romanzi di De Filippis!

  • User Icon

    miticameg

    27/07/2019 09:09:00

    No. Ho letto tutti i libri di questo autore e li ho amati tantissimo. Spero presto nel quarto del caro commissario “delle molliche”, ma questo non sembra nemmeno scritto da lui. Trama sconclusionata anche I personaggi non li ho capiti. Bocciato.

  • Carlo F. De Filippis Cover

    Carlo F. De Filippis vive e lavora a Chieri, sulle colline torinesi. Le molliche del commissario (Giunti 2015) è il suo romanzo d’esordio, primo volume di una serie che ha come protagonista Salvatore Vivacqua, seguito da Il paradosso di Napoleone. Un'indagine del commissario Vivacqua (Mondadori 2017), Uccidete il Camaleonte. Una nuova indagine del commissario Vivacqua (Mondadori 2018) e Il dono (Dea Planeta, 2019). Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali