Dopo il nero della notte. Un'indagine di Ardelia Spinola

Cristina Rava

Editore: Garzanti Libri
Anno edizione: 2017
Formato: Tascabile
In commercio dal: 26 gennaio 2017
Pagine: 297 p., Brossura
  • EAN: 9788811672753
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 8,42

€ 9,90

Risparmi € 1,48 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    lucia

    09/09/2016 12:21:26

    Consigliatissimo ai fans di Ardelia Spinola ed agli amanti dei giallo/rosa; diverte con intelligenza e spirito, regala ore davvero piacevoli in compagnia di una simpatica anatomopatologa aspirante detective. Libro ben riuscito ed elegante nella sua semplicità e scorrevolezza. Brava l'autrice!

  • User Icon

    aldebaran

    27/03/2015 09:27:11

    Un libro bellissimo. Lo definirei un giallo/rosa. Una bella storia che scorre fluida come un ruscello di montagna, fresca, vivace. Il personaggio di Ardelia, donna di 53 anni, invece non riesco proprio a non identificarla, nel mio immaginario, se non con una frizzante ventenne, alta, bella, vincente e piena di energia vitale. L'immancabile colpo di scena finale mi ha colto di sorpresa. Bravissima Cristina Rava...... aspettiamo il seguito. Perchè non può finire qui.... vero?

  • User Icon

    Paola

    14/10/2014 18:07:54

    ma, che dire... un po' deboluccio. Ardelia è sempre adorabile ma la trama proprio non prende: non è avvincente; direi quasi che non è un giallo bensì un romanzo rosa. Inoltre rispetto alle prime indagini si è purtroppop perso quel sapore di Ponente che dava mooolto spessore alle vicende di Ardelia & co. e che non si può evocare solo con un paio di nomi di località e qualche piatto tipico. Sarà che mi manca Rebaudengo? L'accoppiata era vincente...

  • User Icon

    Eleonora

    05/09/2014 23:15:34

    Bello bello bello! Ardelia è il personaggio a cui è impossibile non affezionarsi ..simpatica....curiosa....umana...ti sembra di parlare con un'amica!La storia intrigante al punto giusto. ....I luoghi descritti che ti ci senti dentro....libro divorato!!! Brava Cristina. ..alla prossima!

  • User Icon

    Stanley

    25/08/2014 23:21:26

    Ho trovato in Ardelia Spinola il prototipo di quel tipo di donna che mi intriga e che affascina: istintiva, impulsiva, fragile ma forte al tempo stesso, determinata ma, talvolta, troppo confusionaria. Magari nella parte centrale del romanzo l'autrice si dilunga un pò troppo su trame che fanno da sfondo al delitto (il cibo, ad esempio, o l'amore per il bell'apicoltore), ma il romanzo è nel complesso interessante. Consigliato.

  • User Icon

    Massimo Gatta

    11/07/2014 11:56:17

    Uno splendente romanzo scritto in maniera impeccabile all'interno di una rigorosa costruzione e, da pagina 218, il rugginoso e terribile meccanismo esistenziale alla base della vicenda luttuosa lentamente si scioglie, liberandosi delle incrostazioni e offrendoci tutte le risposte al delitto, fino a quel momento introvabili. Dialoghi precisi e atmosfera sospesa tra verità e quasi verità; ma qualche critico ha parlato anche di "personaggio esilarante" a proposito della protagonista: ma cosa c'è di esilarante? io ho visto all'opera solo una lucida, inflessibile e impeccabile intelligenza femminile. Un grande libro da leggersi con calma apprezzandone i tanti diversi aromi, omaggiando così il piacere che l'autrice ha provato di parlare anche di cibi e sapori.

  • User Icon

    Unamica

    14/06/2014 21:18:09

    Una le amiche non se le sceglie mica in base al lavoro che fanno. E io, forse mi giudicherete troppo impressionabile, una che fa le autopsie non so se la vorrei come amica. Pregiudizi! Perché invece questa Ardelia Spinola è proprio l'amica che vorrei: chi l'ha definita esilarante, vitale e determinata (qualche critico de La Stampa, scusate se è poco) non ha sbagliato affatto. Una che la sera è capace di liberarsi "la mente dalla segatura prodotta in una giornata di intensa segheria mentale" a fronte di storie un po' troppo forti (in questo caso l'omicidio di un bibliotecario e tutto il contorto e il raccapricciante che vi è dietro) è l'amica giusta con cui parlare: e capace di ricominciare, DOPO IL NERO DELLA NOTTE (Garzanti), come se niente fosse, su sentieri tortuosi che mai la spaventano, ma che sempre affronta con ironico coraggio. O coraggiosa ironia? Cristina Rava, dammi il suo numero di telefono per favore.

Vedi tutte le 7 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione