Editore: Einaudi
Anno edizione: 2010
In commercio dal: 2 marzo 2010
Pagine: 155 p., Brossura
  • EAN: 9788806170356
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 7,02
Descrizione
Prima liceo, 1947. Perché Mario, conquistatore di donne, è tenuto a distanza da Ferdinando che ama in segreto proprio ragazzi come lui? Lo si capirà solo alla fine. Ferdinando perde la testa per uno sportivo più bello e più sano ma totalmente incolto, Mario innamora una nipote di duchessa in uno strambo salotto nobiliare e comunista. Quando il reciproco bisogno di confidenze li avvicina, l'affetto sincero degenera in una spirale sadica e masochistica di terribile violenza. Entrambi ne escono annientati. Una storia trascinante che non nasconde i suoi debiti (il romanzo breve francese, Stendhal, la Carmen di Bizet), e dove l'ironia filtra le scene più divertenti come le più crudeli. Ci cattura per l'originale velocità dello stile, ci da da riflettere sul fondo bisessuale di noi tutti quale lo vedeva Freud.

€ 7,02

€ 13,00

7 punti Premium

€ 11,05

€ 13,00

Risparmi € 1,95 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    orlando_swinton

    28/03/2010 21:52:54

    Scritto in una lingua raffinata e barocca, che sa talmente d'antico da sembrare modernissima, "La doppia seduzione" è un racconto lungo in cui immergersi ma non troppo. Occorre mantenere sempre un rigoroso distacco per seguire le vicende di Ferdinando e Mario, tanto essi parlano più al nostro inconscio che al nostro conscio - e si sa, l'inconscio è sempre all'ascolto. In ognuno di noi, pare, è nascosta l'attrazione per il proprio e l'altrui sesso, e questo racconto ne è una raffinata e tragica dimostrazione. In più, è stato letto e approvato da Tomasi di Lampedusa. Per nostalgici, raffinati e freudiani.

Scrivi una recensione