Dove nasce l'arcobaleno

Andrea Caschetto

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Curatore: Chiara Belliti
Editore: Giunti Editore
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 900,43 KB
Pagine della versione a stampa: 240 p.
  • EAN: 9788809848542
Salvato in 12 liste dei desideri

€ 6,99

Punti Premium: 7

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Nel febbraio del 2015 Andrea Caschetto parte per un lungo viaggio. Non ha bussole con sé, segue l'arcobaleno. Il bagaglio è leggero: nello zaino, con gli indumenti necessari per il caldo e il freddo, ci sono una strana macchina per fare le bolle di sapone più grandi del mondo, qualche giocattolo semplice, musica, matite colorate e, soprattutto, un naso rosso da clown. Serve per far sorridere i bambini che non sanno più come si fa. Sono i bambini randagi, che vivono nelle strade e negli orfanotrofi, e senza padre né madre fanno famiglia a sé. Andrea ha avuto un tumore alla testa a quindici anni. Dopo l'intervento la sua memoria è diventata fragile, a sprazzi, come lo schermo di un vecchio televisore in bianco e nero che dopo un po' perde il segnale. I ricordi svaniscono subito, restano invece i sorrisi. Quelli dei bambini e quelli della mamma, una donna fantastica. Non del padre, che ha rinunciato a crescerlo. Succede, e in questi casi cresce il bisogno di amore. Darlo e riceverlo diventa necessario. Attraversando l'Asia, il Sudamerica, l'Africa, Andrea ha giocato con i bambini, ha raccolto storie terribili e tristi, ma anche dolcissime e ricche di speranza. Ha conosciuto brava gente e orchi senza cuore, sognatori e viandanti, preti buoni e preti ingordi, e quello che doveva essere un viaggio è diventato il viaggio al centro di sé, un tuffo nel mare dei sorrisi che rimarrà per sempre nella nuova memoria da riempire.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,59
di 5
Totale 17
5
12
4
3
3
2
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    jessy6

    21/07/2020 13:25:23

    Molto commovente.È confortante sapere che al mondo esistano persone come Andrea .ne consiglio la lettura

  • User Icon

    Giuseppe

    16/05/2020 13:01:43

    Bellissimo libro! Bravo Andrea, leggendo questo libro si viaggia in tutto il mondo x portare un sorriso ovunque specie nelle zone più sfortunate e più sofferenti.

  • User Icon

    serefin

    16/05/2020 07:31:39

    Questo libro mi ha davvero commossa, e' un susseguirsi di luoghi, di realta', di storie, di situazioni difficili e di piccole ma grandi vittorie che Andrea ha vissuto durante il suo "grande viaggio delle emozioni" in cui ha visitato gli orfanotrofi del mondo. I bambini.. i bambini sono l'inno alla vita ed il fulcro centrale di questo testo intenso, emotivo, riflessivo, quasi extrasensoriale. Situazioni difficilissime, traumi infantili, sofferenze, umiliazione e tanta solitudine sono sentimenti che dilagano nei cuoricini di quei poveri e sfortunati bambini... e dalle lacrime versate da queste anime innocenti ecco che "sorge" l'arcobaleno. Ma l'orizzonte e' ricco di cose belle da scoprire, sogni da realizzare ed anche solo un sorriso, una carezza, una piccola seppur minima gioia, possono regalare una felicita' immensa.

  • User Icon

    montesc

    16/05/2020 06:42:21

    Un bel libro che coinvolge al di là della storia di Andrea. Si, è un libro che racconta del viaggio di Andrea e della sua grande avventura lungo gli orfanotrofi del mondo. Ma non è "solamente" una storia commovente. E' anche un bel libro, scritto bene. Io l'ho trovato piacevole ed interessante. Avevo voglia di continuare a leggerlo. Inoltre, nonostante la storia di questi bambini sia decisamente triste e difficile da accettare, il libro è scritto con entusiasmo e positività. Finalmente non viene utilizzata l'angoscia per trasmettere un messaggio. Bravo! Sul progetto di Andrea non mi vorrei dilungare in quanto è oggettivamente fantastico.

  • User Icon

    ramunca

    16/05/2020 06:39:02

    Il libro parte lento e, a mio avviso, con una scrittura a tratti sconnessa. Poi, dopo una ventina di pagine, accade il miracolo: non puoi più fare a meno di leggerlo ed è bellissimo. Coinvolgente, commovente, vero, unico. Al di là della persona meravigliosa che sicuramente deve essere Andrea, il viaggio in sè è una cura per l'anima, lui un esempio irraggiungibile di bontà d'animo e generosità. Ho amato tutto, ogni descrizione di luoghi e persone, ogni riga, ogni parola ed avrei voluto che non finisse mai. Lo consiglio a tutti.

  • User Icon

    catear

    16/05/2020 06:34:18

    Bellissimo libro, scritto con tanto sentimento, profondo, che suscita tante emozioni contrastanti! Fa conoscere e riflettere su tante realtà, alcune incredibilmente serene in contesti disagevoli e disastrati, altre disumane e degradanti, con una struggente tenerezza per i bambini, che hanno bisogno di amore in tutte le parti del mondo... Alcune pagine sono un vero e proprio pugno allo stomaco, ma la speranza corre sul sorriso dei bambini! Bravissimo, Andrea, continua così!

  • User Icon

    brusca94

    16/05/2020 06:30:03

    Chapeau ad Andrea Caschetto (se è proprio così come si descrive...!) che, operato di tumore al cervello a 15 anni e cresciuto senza un padre, parte dalla sua amata Sicilia per fare il giro del mondo, visitando gli orfanotrofi, con l'unico scopo di portare un sorriso ai bimbi più sfortunati. Dedicarsi agli altri è sempre ammirevole, fin dove poi arrivi la realtà, questo non è dato sapere... Senza lode e senza infamia, mi è molto piaciuto comunque il messaggio che vuole trasmettere. Conoscere realtà anche talvolta così tragiche e addirittura brutali, aiuta a capire le diversità di questo strano mondo (a chi tutto e a chi niente...!): dalle violenze sui minori allo spaccio di droga, dal lucrare sulle sovvenzioni al commercio degli organi (sempre solo sulla pelle dei più piccoli e dei più deboli). Puro, semplice e fa riflettere, non mi è dispiaciuto leggerlo e faccio i miei più sinceri complimenti ad Andrea, ma...di certo non è un capolavoro!

  • User Icon

    soranges

    13/05/2020 19:29:35

    Alcune persone diventano speciali dopo una esperienza difficile o forse lo sono già e questo serve solo a liberare questa forza interiore. Comunque questo è un libro bellissimo ma ancor di più il costante progetto di Andrea di portare un sorriso a tutti i bambini che non lo hanno di diritto. Non credo sia facile sopportare il peso della sofferenza, delle ingiustizie, della violenza e continuare a portare il sorriso. Bravo Andrea ! Hai una grande forza ! Un libro che insegna tanto e che attraverso le emozioni di Andrea accende la gratitudine e la felicità.

  • User Icon

    stefyg

    13/05/2020 19:25:48

    Questo è il racconto di un viaggio.. non un viaggio qualsiasi, mi piace chiamarlo il viaggio della verità, la Verità che in realtà noi comuni persone benestanti dimentichiamo o facciamo finta che non esiste. Andrea un piccolo grande uomo che a soli 25 anni decide di intraprendere questo viaggio. Il suo unico scopo: portare il sorriso ai bambini! In sette mesi, sette come i colori dell'arcobaleno, ha conosciuto e giocato con 8008 bambini, ha donato loro il sorriso ed è stato il loro padre per un giorno.. letto tutto d'un fiato, consigliatissimo.

  • User Icon

    steste

    13/05/2020 19:22:30

    Non sempre la vita è tutta rose e fiori. Spesso è venata di sofferenza, talvolta incomprensibilmente crudele. Andrea è stato capace, però, di dimostrare come la stessa sofferenza possa trasformarsi in un miracolo di amore, e come ciò dipenda unicamente da noi. Un teorema che prova in modo inconfutabile quanto inutile sia il rancore, e quanta potenza vi sia nell'incontro con i più deboli, con coloro che pagano il conto più salato di un mondo irrimediabilmente ingiusto: e loro sono i bambini più poveri e disperati, i cuccioli d'uomo difronte ai quali tutti noi dovremmo saper regalare sempre un sorriso. Ovunque e in ogni tempo. Perché donando loro anche un piccolo e apparentemente insignificante segno d'amore e di amicizia, ecco che anche il nostro cuore ne trae sollievo e possiamo sentirci a casa sempre, ritrovando noi stessi e il senso stesso della nostra esistenza. Al di là di ogni retorica e di qualunque opinione religiosa che ci caratterizzi. L'arcobaleno sorride a tutti coloro che lo sanno guardare.

  • User Icon

    vallocco

    13/05/2020 19:14:56

    Libro scorrevole ma riflessivo sulle condizioni dell'infanzia rubata, strappata, manipolata in qui luoghi dove la convenzione dei diritti sull'infanzia rimane solo sulla bocca di politici e associazioni pronti a lucrare a discapito di chi vive in situazioni precarie e di disagio. Libro toccante, commovente ma non patetico. Pagine di amore, di rabbia, sconforto e felicità che solo chi ha vissuto esperienze come quelle descritte dall'autore ne può condividere lo stato emotivo.

  • User Icon

    Erika

    11/05/2020 13:05:43

    Andrea ci racconta in modo molto diretto ed emozionante il suo viaggio alla scoperta degli orfanotrofi del mondo. Un libro diverso, incentrato sul contatto umano con gli orfani. Nonostante la bellezza della trama, ho trovato il racconto molto sbrigativo in alcuni capitoli.

  • User Icon

    maya

    30/01/2020 13:14:29

    Emozionante. Leggendo questo libro, pagina dopo pagina, ti sembra di viaggiare insieme ad Andrea, conoscere altre culture e donare te stesso ai bambini. Semplicemente ammirevole ció che fai, Andrea. Assolutamente da leggere!

  • User Icon

    Francesco

    22/09/2019 19:13:56

    Bellissimo racconto di un viaggio per il mondo. Viaggio alla ricerca di se stesso e degli altri. Racconti toccanti di bambini, di anziani, di gente che non ha nulla ma sempre col sorriso sul viso. Racconti tristi ma anche racconti felici che ti riempiono di gioia.

  • User Icon

    Dublino80

    01/12/2018 16:03:27

    La storia è bella ed anche commuovente. Forse si potevano approfondire meglio alcune tematiche. Il protagonista davvero una bella persona complimenti. Un buon libro lo rileggerei e consiglio acquisto

  • User Icon

    Luigi

    25/08/2018 12:23:10

    Mi hai fatto viaggiare con te ma e' stato velocissimo. La tua vita sicuramente e' un capolavoro e ti do 1000 stelle e tutta la mia ammirazione possibile. Ti invidio perche' non ho la forza che hai tu di partire e dedicare la tua vita in una missione vera. Do solo 3 stelle al libro perche' lo trovo come una bozza a cui manca un grande sforzo per trasformarlo in un piccolo grande capolavoro. Ci sono temi importanti che potrebbero essere trattati meglio ed approfonditi. I libri del resto servono a questo. Ad ogni modo, grazie!

  • User Icon

    angelo

    11/04/2017 15:46:31

    Ben scritto, il resoconto del viaggio intorno al mondo, per donare un sorriso a tutti i bambini meno fortunati del pianeta. La speranza è che anche uno solo di questi bambini si ricordi di questi momenti felici da lui raccontati. Bravo Andrea.

Vedi tutte le 17 recensioni cliente
Note legali