Editore: Mondadori
Edizione: 10
Anno edizione: 1995
Formato: Tascabile
  • EAN: 9788804397700
Usato su Libraccio.it - € 5,40

€ 5,40

€ 10,00

5 punti Premium

€ 8,50

€ 10,00

Risparmi € 1,50 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    And the Oscar goes to ....

    04/04/2016 17:36:50

    E' un genere che mi ha stancato ma devo ammettere che quanto l'avevo letto non mi era dispiaciuto.

  • User Icon

    zombie49

    11/07/2014 12:19:02

    Un serial killer massacra due intere famiglie e violenta le due donne moribonde, dopo aver disposto i cadaveri dei familiari come pubblico. I detective incaricati del caso sono Crawford e Graham, che ha catturato Lecter, lo psichiatra pazzo e cannibale, a prezzo di gravissime ferite. Primo e più riuscito romanzo della trilogia di Lecter, che qui ha un ruolo davvero marginale. La storia è molto ben congegnata, lo stile è avvincente. Peccato x l'inutile appendice del finale a sorpresa, confuso e poco credibile. Tuttavia il racconto suscita una sensazione di disgusto, qui leggero, più pesante ne "Il silenzio degli innocenti" fino all'insopportabile kitsch di "Hannibal". I personaggi di Harris sono tutti dei "diversi", non solo nella mente, ma anche nel fisico: le cicatrici di Graham, la palatoschisi del killer, la cecità di Reba. C'è un compiacimento morboso nel mettere in risalto il lato più sgradevole delle persone, vittime o carnefici, una lubrica avidità da guardone nella descrizione della loro sessualità, un acido desiderio di vendetta nella descrizione del viscido giornalista Lounds. Harris desidera far emergere il sadismo che si nasconde in ciascuno di noi, e compiacere quel pubblico di lettori frustrati che sognano improbabili vendette che essi stessi (fortunatamente) non hanno il coraggio di compiere. O, peggio, è lo stesso Harris a pensare in questo modo, ma la progressiva escalation di cattivo gusto nelle sue opere fa piuttosto pensare ad una operazione commerciale.

  • User Icon

    mirko

    30/08/2011 23:04:50

    Bellissimo libro, accompagnato da un bellissimo film (la seconda versione, quella con Edward Norton ed il mitico Anthony Hopkins). Consigliato!

  • User Icon

    midnight angel

    20/05/2009 15:20:48

    il libro nel complesso è bello, ma si perde un pò stoppo in kiakkiere e poco all'azione...solo la fine è entusiasmante...cmq pensavo molto meglio...

  • User Icon

    francesco

    02/11/2006 20:02:06

    Ottimo libro ottimo film, anche se non paragonabile per bellezza al silenzio degli innocenti. Bravo Harris

  • User Icon

    carlo

    07/09/2006 09:44:03

    Forse non ho letto lo stesso libro delle altre recensioni, il dubbio mi viene...d'impronta molto americana, per me è stata una lettura molto mediocre. Forse uno dei rari casi in cui la trasposizione cinematografica non può che superare il libro (ma non ho ancora visto il film...) E per chiudere in bellezza, aggiungiamo una nota sull'Editore: ho una edizione del 1999 (stessa copertina), costata all'epoca 7900 lire...mi sembra a dir poco DISONESTO e VERGOGNOSO che uno stesso libro ora cosi udite udite 8,40 euro, cioè più del doppio!!! (e poi parliamo di caro vita, speculazioni, euro-rincari, ecc) Complimenti vivissimi alla Mondadori.

  • User Icon

    withnail

    09/09/2004 20:12:33

    Il miglior thriller che abbia mai letto. Un tour de force di inventiva e colpi di scena. Nettamente superiore a Il Silenzio degli Innocenti e soprattutto dell'orribile Black Sunday.

  • User Icon

    barbara

    04/06/2004 13:56:22

    Bello: buono l'intreccio ed anche la scrittura. L'ho letto dopo "Hannibal" e temevo di rimanere delusa ed invece siamo quasi al livello del "Silenzio degli innocenti".

  • User Icon

    Alex

    26/05/2004 20:02:11

    Sicuramente uno dei migliori thriller di sempre, superbamente narrato. Ingiustamente ignorato per tanto tempo questo primo capitolo della trilogia di Lecter è sicuramente il migliore, perfino meglio del Silenzio degli Innocenti.

  • User Icon

    Fabio

    21/05/2004 14:21:11

    Non ho mai capito perchè tutti preferiscono gli agnelli ai dragoni. Il più originale fra i best sellers insieme al Collezionista di ossa di Deaver.

  • User Icon

    eddy02

    29/04/2004 15:43:28

    IL DELITTO DELLA TERZA LUNA (o RED DRAGON o DRAGO ROSSO) è sicuramente un thriller fantastico, degno quasi del secondo capitolo della serie di Hannibal IL SILENZIO DEGLI INNOCENTI che cosidero più emozionante di red dragon, tuttavia questo libro deve essere elogiato perchè l'autore mette in scena una trama molto intricata, forse troppo, che per 3\4 del libro, annoia, poi nell'ultimo quarto la trama , sempre mozzafiato, diventa più leggibile e il lettore riesce a immedesimarsi meglio nel personaggio del detective e del killer. proprio per 3\4 del libro il mio giudizio era di 4\5, poi nella parte finale ho cambiato idea, una trama più vicina al lettore, appunto, e un colpo di scena mi hanno fatto cambiare il giudizio a 5\5.unico neo: la presenza di Hannibal Lecter ridotta a un solo dialogo e qualche lettera che invia agli ispettori. comunque bravo l'autore.

  • User Icon

    MARCO

    06/05/2003 12:52:00

    Il libro è molto bello. Trovo disgustoso e disonesto che le case editrici pubblichino i libri con titoli diversi.L'ho acquistato anni fa con il titolo "Il delitto della terza luna" Ho acquistato "Drago rosso" ed ho scoperto con rabbia che era già nella mia biblioteca. 5 per il libro 1 per la casa editrice.

  • User Icon

    simo

    07/03/2003 10:34:32

    bello anche se non ai livelli di "il silenzio degli inncenti"

  • User Icon

    vanni

    28/01/2003 09:45:51

    Molto bello. Niente a che vedere con il ridicolo "Hannibal".

  • User Icon

    Russell

    30/09/2002 15:16:24

    Un capolavoro!Teso,allucinato,terrificante.Harris da gran risalto alla figura del serial killer e ne traccia un profilo assolutamente strepitoso.Grandi personaggi (prima apparizione del demoniaco Hannibal Lecter) e un finale bellissimo ma forse non troppo cinematografico (difficilmente al cinema si vedrà il protagonista che viene sfigurato orribilmente).Mi dispiace aver scoperto Thomas harris solo adesso,a poco meno di un mese dall'uscita nelle sale di Red Dragon.

  • User Icon

    Romano De Marco

    30/04/2002 12:25:27

    Un capolavoro. Letteratura di intrattenimento che si eleva al rango di letteratura vera. Nemmeno lontanamente paragonabile a quella presa in giro che risponde al nome di Hannibal. I personaggi sono talmente tridimensionali da vivere di vita propria... resta il rimpianto che l'autore non si sia mai ripetuto su questi livelli e, visto l'ultimo lavoro, sicuramente non si ripeterà più (ma in compenso ha guadagnato e continuerà a guadagnare barche di miliardi...)Inutile la polemica sul titolo: Red Dragon è il titolo originale ma è logico che alla prima uscita (quando Harris non era quasi nessuno) gli affibbiassero un titolo più esplicito..E' talmente ininfluente un cambio di titolo quando oggi con i miliardi si riesce a far cambiare agli autori anche il contenuto (vedi sempre Hannibal...) Romano De Marco

  • User Icon

    Fabri

    23/02/2001 12:09:56

    Il titolo è stato cambiato per restare fedeli all'originale inglese (Red Dragon). L'ho trovato molto bello, sopratutto quelle poche pagine su Lecter eil finale.

  • User Icon

    Alessandra Pantucci

    16/02/2001 18:12:51

    Appassionante, certamente va letto prima del silenzio degli inocenti e di Hannibal,intrigante ma forse un pò meno teso dei successivi; anche secondo me doveva rimanere lo stesso titolo.

  • User Icon

    Barisone Eugenio

    27/08/2000 11:13:53

    perchè cambiare titolo ad un vecchi libro? (il delitto della terza luna)

Vedi tutte le 19 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione