Uno, due, tre (DVD)

One, Two, Three

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: One, Two, Three
Regia: Billy Wilder
Paese: Stati Uniti
Anno: 1961
Supporto: DVD
Salvato in 28 liste dei desideri

€ 12,99

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 10,78 €)

Un dirigente della Coca-Cola cerca di diffondere l'americanissima bibita nei paesi del blocco orientale.
5
di 5
Totale 3
5
3
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Reko

    11/03/2019 22:47:19

    Una fra le migliori satire sulla guerra fredda in assoluto, che merita di essere considerata tra le più riuscite produzioni di Wilder. Battute meravigliose che si susseguono una dopo l'altra e una miriade di riferimenti alla situazione politica degli anni sessanta. Cagney offre un'interpretazione straordinaria, senza un attimo di tregua, dalla quale, si dice, fu così stremato dal ritirarsi dalle scene per vent'anni.

  • User Icon

    Dora

    07/11/2018 16:33:34

    Grande film, battute memorabili, personaggi divertenti.

  • User Icon

    n.d.

    26/04/2018 18:14:06

    ottimo ottimo ottimo ottimo ottimo ottimo

  • Film in bianco e nero
  • Produzione: Ristampe, 2019
  • Distribuzione: A & R Productions
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0);Inglese (Dolby Digital 2.0);Spagnolo (Dolby Digital 2.0);Francese (Dolby Digital 2.0);Tedesco (Dolby Digital 2.0)
  • Lingua sottotitoli: No
  • Formato Schermo: 2,35:1
  • Area2
  • James Cagney Cover

    Attore statunitense. Dopo il debutto nel teatro leggero, soprattutto in qualità di ballerino, esordisce nel cinema nel 1930, divenendo ben presto uno degli interpreti più intensi ed emblematici di un genere allora emergente, il gangster-film. Agli inizi della Depressione le tesi dei gruppi newyorkesi di avanguardia militante influenzano la sua recitazione, specie nell'evocazione dello sfondo sociale che filtra in molti dei suoi personaggi, spesso oscillanti tra crudeltà, megalomania e nichilismo, come in Nemico pubblico (1931) di W. Wellman, Gli angeli con la faccia sporca (1938) di M. Curtiz, e nel più tardo La furia umana (1949) di R. Walsh. Per nulla irrigidito nei codici del gangster duro e spietato, si mostra invece attore versatile: affronta Shakespeare in Il sogno di una notte di mezza... Approfondisci
  • Horst Buchholz Cover

    Nome d'arte di Henry Bookholt, attore tedesco. Ancora studente di recitazione, inizia a lavorare come doppiatore radiofonico e con piccole parti a teatro. J. Duvivier ne intuisce le grandi potenzialità e lo fa esordire nel cinema affidandogli un ruolo in Marianna della mia gioventù (1954) per il quale ottiene un riconoscimento al Festival di Cannes. Bruno e prestante, dopo vari film di successo viene chiamato a Hollywood, dove ottiene una clamorosa affermazione come uno dei pistoleri di I magnifici sette (1960) di J. Sturges. Il successo internazionale viene confermato dai ruoli di Otto Ludwig Piffl in Uno, due, tre! (1961) di B. Wilder e, in Francia, da quello di Marius in Fanny (1961) di J. Logan. Divenuto attore cosmopolita, lavora molto anche in Italia: è Dino in La noia di D. Damiani,... Approfondisci
  • Pamela Tiffin Cover

    Nome d'arte di P. Wonso, attrice statunitense. A soli cinque anni recita accanto a J. Cagney in Il bacio di Venere (1948) diretto da W.A. Seiter, e si ritrova a lavorare con Cagney nel film più importante della sua carriera: Uno, due, tre! (1961) di B. Wilder, grande estimatore del tempismo comico della T. Bella e spiritosa, naturalmente incline alla commedia, vede il suo talento sprecato in molte produzioni futili, come Mentre Adamo dorme (1964) di J. Negulesco. Nel 1965, diretta da L. Salce, interpreta un episodio di Oggi, domani e dopodomani, la prima di numerose e spesso poco dignitose produzioni italiane. Scompare dagli schermi all'inizio degli anni '70. Approfondisci
Note legali