Duello nel mar Ionio

Patrick O'Brian

Traduttore: P. Merla
Editore: TEA
Collana: Teadue
Anno edizione: 2002
Formato: Tascabile
In commercio dal: 22 marzo 2002
Pagine: 372 p.
  • EAN: 9788850201310
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con Carta del Docente e 18App

Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 4,64

€ 4,64

€ 8,60

5 punti Premium

Cosa ne pensi di questo prodotto?
PER TE 5€ DI BUONO ACQUISTO
con la promo Scrivi 5 recensioni valida fino al 23/09/2018
Scopri di più

€ 7,31

€ 8,60

Risparmi € 1,29 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Guglielmo

    22/03/2011 21:59:46

    A forza di lodare O'Brian, per quanto meritatamente, si rischia di diventare ripetitivi... Basti dire che anche in questo romanzo la forza dell'autore non risiede solo nel plot, ma soprattutto nell'accurata resa storica e nello stile. Un'opera destinata dunque allo svago, ma che ne procura di un tipo ben superiore a quello nerboruto e piatto da mera cappa e spada che fanno presagire il retro di copertina o il titolo, che anzi forzano sui soliti luoghi comuni, come se un romanzo d'evasione ma non per ciò banale, a mezza via tra il prodotto commerciale e il sublime classico, fosse inconcepibile. Ma O'Brian è bello anche per questo: lo si può assaporare a vari "livelli", ora come romanzo d'azione, ora storico, ora di spionaggio, ora di costume e anche d'introspezione, visto che di tutti questi ingredienti, con l'aggiunta di un velo d'ironia e di un pizzico di comicità, è un riassunto esemplare. La fedele traduzione rende molto bene l'originale, anche se a volte gli interventi esterni del pur degno traduttore riescono vagamente tediosi a chi abbia una pur pallida idea della storia dell'epoca o a chi si ritrovi a rileggere per la quarantesima volta che John Jervis vinse la battaglia di San Vincenzo; e a volte sono un pò pasticcioni, come a pagina 248 dove il trattato di Presburgo del 1805, quello dopo Austerliz, viene confuso con un omonimo trattato del 1491, relativo alla successione degli Asburgo in Ungheria... ma questi sono dettagli irrilevanti.

  • User Icon

    stefano

    15/05/2010 14:12:43

    I libri di O'brian "non tradiscono mai"come dice qualcuno; anche questo libro ha un suo valore che però rapportato ad altri capitoli ed in particolare al precedente "missione sul Baltico" scende di diversi livelli. Infatti gran parte della storia è relativa al blocco di Tolone e, come dicono nel libro, non c'è niente di più tedioso e snervante di un blocco navale (anche per chi legge). Per fortuna alla fine giunge la benedetta "Surprise" e con lei la parte più bella del libro.

  • User Icon

    Luca

    18/01/2010 00:55:14

    Ancora un'ottima puntata delle avventure di Jack Aubrey e Stephen Maturin. O'Brain non tradisce mai.

  • User Icon

    ales

    31/07/2009 09:18:45

    il solito incredibile o'brian! belli i duelli, e la surprise è sempre la surprise! vorrei essere anche io marinaio su quella nave!

  • User Icon

    fabio belafatti

    03/10/2008 19:26:27

    Prima, un capolavoro di narrazione e descrizione della vita sui velieri, delle operazioni di blocco dei porti e di un'infinità di altre cose...poi, una massa di avvenimenti emozionanti e di sottili scelte diplomatiche! molto, molto ben equilibrato, ben scritto! bravo O'Brian!

  • User Icon

    roberto

    09/08/2002 12:12:17

    Ho letto tutte le pubblicazioni di O Brian riguardanti le avventure di Aubrey. Le ho trovate magnifiche ed esaltanti nella descrizione di vite semplici e allo stesso tempo intense. Pensare a come poteva essere (ed e') navigare negli oceani solo qualche annetto fa senza gps ;la dedizione e le regole sociali dell'epoca,il senso del dovere e della responsabilita',il valore e l'onore contrapposti alle raccomandazioni ed al denaro ,tutte cose ormai lontane... Magnifico. Sono il bello dei libri,quelle letture che ci accompagnano arricchendoci di viaggi con la mente,termini marinaresci,scoperte etnologiche e quant'altro riguardante la navigazione a vela sotto l'insegna della prestigiosa R. Navy. Leggetelo e come per altri (vedi ASIMOV) sara' amore entro la 20a pagina e allora li vorrete leggere tutti e sara' facile!!!.

  • User Icon

    Lycos

    22/11/2000 12:33:32

    molto bello..come tutti i libri di o'brian ma forse in questo non c e cosi tanta azione...ma si quarda con ansia al prossimo capitolo di Aubrey e Maturin..

Vedi tutte le 7 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione