Easy Rider di Dennis Hopper - Blu-ray

Easy Rider

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Regia: Dennis Hopper
Paese: Stati Uniti
Anno: 1969
Supporto: Blu-ray
Vietato ai minori di 14 anni
Salvato in 15 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
Blu-ray

Altri venditori

Mostra tutti (9 offerte da 9,81 €)

Negli anni Sessanta, a cavallo di due moto due uomini viaggiano attraverso l'America diretti al carnevale di New Orleans. Lungo la strada visitano una comunità hippy, fanno amicizia con un avvocato ubriacone, finiscono in carcere, vengono aggrediti da un gruppo di razzisti. Alla fine sono uccisi a fucilate, quasi per scherzo, da un camionista.
5
di 5
Totale 2
5
2
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Alessio

    21/09/2018 15:35:45

    Il sogno della libertà attraverso un viaggio nel cuore dell'America a bordo di due chopper ( la moto dalle lunghe forcelle anteriori ). Un sogno cullato da quelli della mia generazione. Forse dopo 50 anni un pò anacronistico e con molte contraddizioni. In fondo la ricerca della libertà ha portato a nuove catene, come l' uso massiccio di stupefacenti. Si è finito per diventare ' conformisti ' nell'anticonformismo. In fondo quando tutti pensano alla stessa maniera, significa che nessuno pensa.

  • User Icon

    David

    04/06/2018 14:09:50

    Cult movie. Nulla da aggiungere, Nicholson il mio attore preferito di sempre.

  • Produzione: Columbia TriStar Home Entertainment, 2013
  • Distribuzione: Universal Pictures
  • Durata: 94 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby True HD 5.1);Inglese (Dolby True HD 5.1);Spagnolo (Dolby True HD 5.1);Inglese (Dolby Digital 1.0 - mono)
  • Lingua sottotitoli: Danese; Finlandese; Hindi; Inglese; Inglese per non udenti; Italiano; Norvegese; Portoghese; Spagnolo; Svedese
  • Formato Schermo: 1,85:1
  • AreaB
  • Contenuti: commenti tecnici: commento di Dennis Hopper; speciale: "Easy Rider: ribellione e libertà"
  • Dennis Hopper Cover

    Propr. D. Lee H., attore e regista statunitense. A fianco di J. Dean in Gioventù bruciata (1955) di N. Ray e in Il gigante (1956) di G. Stevens, si impone come attore con l'acido e spettacolare Il serpente di fuoco (1967) di R. Corman e come regista-attore con Easy Rider (1969), uno dei manifesti della controcultura americana. La storia dei due motociclisti hippy on the road che vengono fermati a fucilate viene assunta infatti come l'incarnazione delle paure della classe media americana. Nel 1971 dirige Fuga da Hollywood, film bizzarro, inconsueto e di nessun successo economico, tanto da alienargli per dieci anni la possibilità di girare. Il suo stile registico è spesso duro, aggressivo fino alla sgradevolezza. È il caso di Out of the Blue (1980), cronaca della sopravvivenza di una ragazza... Approfondisci
  • Peter Fonda Cover

    "Propr. P. Henry F., attore e regista statunitense. Figlio di Henry e fratello di Jane F., inizia giovanissimo in teatro. Studia poi recitazione e nel 1962 ottiene un notevole successo a Broadway. Nel 1963 è impegnato in I vincitori, film di guerra di C. Foreman, e Il sole nella stanza di H. Keller, con S. Dee, in cui è un giovane dottore. Si fa poi notare dalla critica nell'inquietante Lilith, la dea dell'amore (di R. Rossen, 1964) per la convincente interpretazione di un alienato mentale. Nel 1966 recita in I selvaggi di R. Corman, precorrendo l'atmosfera di Easy Rider. Sempre diretto da Corman, nel 1967 cerca sé stesso attraverso gli stupefacenti in Il serpente di fuoco, film tutto retto sulla sua performance e sulle sequenze psichedeliche. Accanto alla sorella lo si trova poi nel primo... Approfondisci
  • Dennis Hopper Cover

    Propr. D. Lee H., attore e regista statunitense. A fianco di J. Dean in Gioventù bruciata (1955) di N. Ray e in Il gigante (1956) di G. Stevens, si impone come attore con l'acido e spettacolare Il serpente di fuoco (1967) di R. Corman e come regista-attore con Easy Rider (1969), uno dei manifesti della controcultura americana. La storia dei due motociclisti hippy on the road che vengono fermati a fucilate viene assunta infatti come l'incarnazione delle paure della classe media americana. Nel 1971 dirige Fuga da Hollywood, film bizzarro, inconsueto e di nessun successo economico, tanto da alienargli per dieci anni la possibilità di girare. Il suo stile registico è spesso duro, aggressivo fino alla sgradevolezza. È il caso di Out of the Blue (1980), cronaca della sopravvivenza di una ragazza... Approfondisci
  • Jack Nicholson Cover

    "Nome d'arte di John Joseph N., attore statunitense. Raggiunge Hollywood all'età di diciassette anni, trovando lavoro presso la casa di produzione mgm in attesa di ottenere qualche scrittura per la tv. Grazie al suo talento innato per la recitazione, dovuto a una personalità esuberante e istrionica, a partire dal 1958 entra nella scuderia di R. Corman, regista specializzato in horror che si avvale di lui in diversi film, da La piccola bottega degli orrori (1960) a Il massacro del giorno di San Valentino (1967). Nel frattempo si impegna anche nella sceneggiatura collaborando con M. Hellman, fautore di uno stile western molto personale e antitradizionalista. Per questi scrive e recita in Le colline blu (1966), racconto di vita quotidiana di tre cowboy talmente «destrutturato» e di budget ridotto... Approfondisci
Note legali