Salvato in 4 liste dei desideri
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Economia dell'abbastanza. Gestire l'economia come se del futuro ci importasse qualcosa
22,80 € 24,00 €
;
LIBRO
Dettagli Mostra info
Economia dell'abbastanza. Gestire l'economia come se del futuro ci importasse qualcosa 230 punti Effe Venditore: IBS
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
22,80 € Spedizione gratuita
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Multiservices
22,80 € + 5,50 € Spedizione
Disponibile in 10 gg lavorativi Disponibile in 10 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libraccio
12,96 € Spedizione gratuita
Usato
Aggiungi al carrello
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
22,80 € Spedizione gratuita
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Multiservices
22,80 € + 5,50 € Spedizione
Disponibile in 10 gg lavorativi Disponibile in 10 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Libraccio
12,96 € Spedizione gratuita
Usato
Aggiungi al carrello
Chiudi
Economia dell'abbastanza. Gestire l'economia come se del futuro ci importasse qualcosa - Diane Coyle - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

Economia dell'abbastanza. Gestire l'economia come se del futuro ci importasse qualcosa Diane Coyle
€ 24,00
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l’elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio Ufirst.
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione

Fare sacrifici, ma per ottenere cosa? Gli scenari che si vanno configurando per l'Italia, come per gran parte del mondo che fino a oggi abbiamo definito "ricco", sono caratterizzati da politiche di rigore fiscale e austerità nelle spese e nei consumi. Quando va bene. Ma più spesso si parla di sacrifici da "lacrime e sangue". Come è possibile dare un senso a queste prospettive? Cosa le può rendere accettabili? Il cambiamento più urgente e importante, sostiene l'autrice, è iniziare a pensare al futuro. Se per le crisi in atto (economica, finanziaria, ambientale) si volesse cercare un tratto d'origine in comune, lo si potrebbe con certezza identificare nell'incredibile disprezzo per il domani, che emerge in modo clamoroso soprattutto se si guarda a come viene gestita l'economia. Crearne una sostenibile, in cui tutti abbiano il necessario senza compromettere il futuro, non sarà facile. In "Economia dell'abbastanza", Diane Coyle avvia una profonda riflessione su come si possa dare inizio a questo cambiamento e su quali siano i primi passi da fare. Una guida fondamentale per affrontare i prossimi, durissimi, anni. Prefazione di Enrico Giovannini.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2012
30 maggio 2012
357 p., ill. , Brossura
9788866270324

Valutazioni e recensioni

2/5
Recensioni: 2/5
(1)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(0)
4
(0)
3
(0)
2
(1)
1
(0)
roberto secci
Recensioni: 2/5

Non vi fate ingannare da titolo e sottotitolo: se vi aspettate che il libro affronti con obiettività e spirito critico le contraddizioni del modello di sviluppo dominante, basato su tassi di crescita economica elevati e altrettanto rapido degrado dell'ambiente, rimarrete delusi. L'obiettivo del testo è esattamente contrario: disinnescare la domanda di cambiamento generata nell'opinione pubblica dalla crisi in atto, riabilitando proprio quel modello di sviluppo. Le presentazioni in 4a di copertina e nei risvolti promettono un'analisi sugli aspetti principali dell'economia scossa dalla crisi finanziaria e "risposte chiare e radicali come poche altre". Nonostante io sia un lettore smaliziato ed esperto delle tematiche trattate dal libro sono caduto nella trappola: né dall'indice, né dalla lettura veloce di alcune pagine ero riuscito a capire di che si trattasse. L'autrice tocca tutti i temi sensibili dell'attuale dibattito portando avanti una strategia in tre mosse: inquadra il problema in modo stimolante e aperto, dando spazio alle domande e obiezioni che circolano nell'opinione pubblica progressista e tra i critici del turbo-capitalismo finanziario e della globalizzazione neoliberista; quindi con stile garbato e politically correct squalifica sistematicamente come estremiste e irrealistiche tutte le posizioni a favore di una revisione dell'attuale modello economico; infine approda a conclusioni che confermano la bontà dei suoi fondamenti: crescita, mercato, concorrenza, impraticabilità e inopportunità di azioni per ridurre la disuguaglianza, inettitudine della politica ad affrontare i problemi, ecc. Tutto lecito, se non fosse per la disonestà intellettuale che consiste nel camuffare il proprio orientamento ideologico, presentando il libro come schierato su tesi radicali. In poche parole: un'esca gettata a lettori perplessi per portarli su posizioni saldamente conservatrici. Se siete interessati a questa operazione culturale compratelo, è fatto benissimo!

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

2/5
Recensioni: 2/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(0)
4
(0)
3
(0)
2
(1)
1
(0)
Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore