Ecopsicologia. Crescita personale e coscienza ambientale

Marcella Danon

Editore: Apogeo
Collana: Urra
Anno edizione: 2006
In commercio dal: 22/04/2006
Pagine: XVII-270 p., Brossura
  • EAN: 9788850325122
Disponibile anche in altri formati:

€ 12,75

€ 15,00

Risparmi € 2,25 (15%)

Venduto e spedito da IBS

13 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    L'ecopsicologia e' una psicologia che promuove la crescita personale per permettere agli esseri umani di diventare persone realizzate e cittadini del pianeta Terra piu' liberi, piu' creativi, piu' responsabili. Alla base vi e' la metafora che accomuna mondo interiore e ambiente esterno, rivelando i parallelismi tra la concezione del mondo coltivata e la tipologia di realta' realizzata, tra gli aspetti di se' trascurati e quelli ambientali penalizzati, tra cio' che facciamo a noi stessi e cio' che facciamo agli altri e al mondo circostante. Ritrovare l'attenzione, il rispetto e l'amore per la natura vuol dire cosi' ridare senso, integrita' e direzione alla propria vita attraverso un percorso multidisciplinare che include psicologia, ecologia, filosofia, geografia e antropologia; con strumenti di lavoro che spaziano tra counseling, tecniche psicologiche, meditazione, attivita' creative, trekking e antiche tecniche sciamaniche rivisitate. L'ecopsicologia diventa una ''psicologia del noi'', capace di stimolare una visione globale e di elaborare strategie di interazione che portino verso il dialogo e la collaborazione. Le sue applicazioni piu' concrete vanno da un arricchimento della relazione di aiuto psicologico, con nuovi spunti di riflessione, nuovi setting e nuove metodologie, all'elaborazione di nuove strategie di divulgazione delle sensibilita' ecologica nelle scuole, di formazione in ambito aziendale, di comunicazione di massa nell'attivismo ambientalista, di animazione in ambiti comunitari e ricreazionali.

  • User Icon

    Guido Dalla Casa

    10/07/2006 15:46:14

    E' un libro molto interessante, in cui si collega la psicologia con l'ecologia, creando quindi anche un ponte fra le cosiddette "due culture", ancora troppo separate nel mondo ufficiale. Dal testo traspare un certo ottimismo, perchè vi è indicata la via per il miglioramento dello stato di salute psichica umana, oggi affetta da grave patologia per le condizioni ecologiche della Terra, da cui traiamo origine e cui siamo indissolubilmente connessi. Di conseguenza anche le condizioni psico-fisiche del Pianeta miglioreranno, per la modifica del nostro atteggiamento. Il problema sta forse nel tempo a disposizione per ottenere un cambiamento di portata così vasta prima che la Terra abbia danni veramente irreversibili. L'ecopsicologia è una disciplina sorta da poco più di un decennio, almeno in Italia: il nascere di queste novità costituisce una speranza, anche se per ora interessano piccole minoranze. Il libro contiene anche indicazioni pratiche ed una ricca bibliografia. E' da leggere.

Scrivi una recensione