Eleazar ovvero la sorgente e il roveto

Michel Tournier

Traduttore: I. Landolfi
Editore: Garzanti Libri
Anno edizione: 2000
Formato: Tascabile
In commercio dal: 2 giugno 2000
Pagine: 99 p., Brossura
  • EAN: 9788811666400
Usato su Libraccio.it - € 3,34
Descrizione

Nel 1845, il pastore Eleazar abbandona la sua terra natia, l'Irlanda. Con la moglie e i due figli si imbarca verso l'America, come milioni di suoi connazionali scacciati dalla grande carestia. Sbarcati in Virginia, iniziano la traversata del continente per raggiungere la California. Come Mosé, Eleazar condurrà i suoi verso la Terra Promessa. Sarà un viaggio pieno di avventure e di sorprese: la carovana dei pionieri, il deserto così lontano dalle pioggie e dal verde irlandesi, gli indiani, i bisonti, i serpenti a sonagli, e perfino un bandito messicano il cui nome ricorda Giosué.

€ 6,19

Venduto e spedito da Libreria Dedalus

Solo una copia disponibile

+ 3,00 € Spese di spedizione

Disponibilità immediata

Quantità:

€ 5,27

€ 6,20

Risparmi € 0,93 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile
 
 
 


«Abbassò lo sguardo verso il cespuglio di spine. Non era così folle da aspettarsi che prendesse fuoco e che una voce sorgesse dal suo centro. Non era così folle da credersi Mosè.»

Il romanzo è ambientato nel 1845. L'Irlanda è la terra da cui parte Eleazar, pastore protestante, di umili origini, puro di cuore e dotato di una assoluta fiducia in Dio. La moglie Esther, una ragazza zoppa, che proprio per questo viene facilmente data in sposa, lei cattolica e di famiglia protestante, a un povero pastore protestante. La sua voce cristallina e la sua arpa fanno da colonna sonora al romanzo, suoni angelici, capaci di intenerire i cuori più duri. Esther non abbandonerà mai la sua arpa anche quando il viaggio verso la "terra promessa", la California, si farà difficile e sarà necessario abbandonare tutti i pochi averi che la famiglia si era portata con sé. Cora, la figlia minore è una bambina saggia e dalla straordinaria intelligenza, una specie di angelo salvatore: sarà lei che, ad esempio, vedrà nella freccia conficcata nel carro un segno positivo, da non togliere, e sarà proprio quel segno che permetterà alla famiglia O'Braid di ottenere da Serpente di Bronzo l'aiuto che salverà il piccolo Benjamin, il figlio primogenito di Eleazar, vivace e gioioso bambino.

Tutto il viaggio sembra contrassegnato da "segni" che corrispondono al biblico cammino verso la Terra Promessa. E anche la conclusione, l'impossibilità di raggiungere la California, dopo avervi condotto i suoi, rende la vicenda di Eleazar simile a quella biblica di Mosè. Ma quale è la colpa che deve espiare? Forse quel lontano delitto, commesso per difendere un debole, e che lo aveva spinto ad andarsene dall'Irlanda? La sua fede è incrollabile, la sua fiducia in Dio e nella sua giustizia non ha tentennamenti, immenso è il rispetto per gli altri, la sua anima è così limpida che rifugge dal male e dal peccato quando se ne imbatte, e ne tiene lontani i suoi, temendo che ne vengano corrotti solo al contatto. Quando poi un bandito, José, si avvicina a questo piccolo nucleo di anime buone, quando ascolta le parole di Eleazar e il canto di Esther, la bontà vincerà sul male e porterà alla "conversione": il malvagio si farà difensore dei buoni.

Libro di profonda spiritualità, che presenta questo viaggio verso terre lontane come un viaggio di iniziazione
, una prova di vita da superare che rivela la grandezza, o la miseria, degli uomini. I grandi e profondi sentimenti che legano tra loro i membri di questa famiglia appaiono comunque strettamente legati all'amore per Dio, alla fede nella sua guida e nel suo progetto di salvazione.

A cura di Wuz.it