Elementi di architettura

Giacomo Polin

Collana: I saggi
Anno edizione: 2009
In commercio dal: 1 gennaio 2009
Pagine: 88 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788890289330
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
«Nel 1959 Pollini è libero docente in composizione al Politecnico di Milano, e inizia quel percorso accademico che lo porterà ad insegnare anche a Palermo negli anni '70, coagulando un gruppo comprendente Vittorio Gregotti, Franco Purini, Pasquale Culotta ed altri, e progettando alcune opere notevoli del suo curriculum, non solo i Dipartimenti Scientifici al Parco d'Orleans ma anche il recupero di Casa Professa, un ritorno alla mediterraneità degli esordi attraversato, come sempre nel suo operare, dal contributo plurale degli altri. Lungo tutti i "favolosi" anni '60 Figini e Pollini sono al massimo della maturità e della fecondità architettonica, ma quando Pollini è al Politecnico, docente in "architettura sociale", o in "restauro di monumenti" o ancora in "elementi di architettura", Figini è relativamente lontano, c'è, molto più presente, la fenomenologia di Enzo Paci, o lo strutturalismo di Umberto Eco, insieme con un anelito di resistenza identitaria della modernità, intesa soprattutto come metodo.» Giacomo Polin

€ 8,50

€ 10,00

Risparmi € 1,50 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Alessandro

    11/03/2014 15:26:31

    Consiglio questo libro a chi crede ancora che l'architettura non è una moda ma un'espressione fondamentale della società.

  • User Icon

    Giorgia

    24/02/2014 20:17:57

    Raccolta delle memorabili lezioni tenute dal maestro roveretano alla Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano. Sono passati quasi sessant'anni, ma l'insegnamento di Pollini è più attuale che mai. Evidentemente nell'architettura cambiano le ricette, ma non le regole.

Scrivi una recensione