L' esoterismo islamico

Alberto Ventura

Editore: Adelphi
Anno edizione: 2017
In commercio dal: 9 febbraio 2017
Pagine: 212 p., Brossura
  • EAN: 9788845931451
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
«Di un Principio così irraggiungibile, "vuoto", "oscuro", l'uomo può mai ottenere una qualsiasi conoscenza? Si sarà potuto comprendere che l'Essenza suprema non è assimilabile a un oggetto da possedere, a qualcosa che possa essere còlto dall'esterno, perché è un tutto che non lascia nulla all'infuori di sé. Ora, l'unica cognizione possibile del Principio consiste nella negazione che esso possa essere conosciuto. Una celebre sentenza, attribuita ad Abu Bakr, compagno del Profeta, afferma infatti che "l'incapacità di cogliere la conoscenza, quella è conoscenza".»

Ancora oggi, in gran parte del mondo musulmano, sopravvive una ricchissima tradizione speculativa - il Sufismo - che interpreta gli insegnamenti del Corano senza fermarsi al loro significato esteriore e più comunemente accettato. Per quanto considerata talvolta una semplice mistica, questa dottrina esoterica propone in realtà una metafisica articolata e rigorosa. Attingendo ampiamente ai testi dei più importanti maestri sufi, Alberto Ventura offre una sintesi accessibile di tale complesso pensiero, ne analizza i concetti essenziali, ne scioglie le formulazioni paradossali e le solo apparenti contraddizioni. E attraverso continui raffronti con altre dottrine - il Vedànta, il Taoismo, il patrimonio spirituale del Medioevo cristiano -porta alla luce la sostanziale unità di un pensiero che, dinanzi a verità universali, si esprime ovunque in un linguaggio quasi identico - collocandosi così nel solco tracciato da René Guénon, secondo il quale tutte le tradizioni poggiano in ultima analisi su un'unica, antichissima Tradizione primordiale.

€ 11,90

€ 14,00

Risparmi € 2,10 (15%)

Venduto e spedito da IBS

12 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

€ 7,56

€ 14,00

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Gian

    15/11/2018 11:57:26

    Questo volume rappresenta, con ogni probabilità, una delle migliori opere mai scritte sull'argomento. Ventura tratta con estrema dimestichezza i principi dottrinali sufi e le opere dei principali maestri. Chiarezza, lucidità e sapienza contraddistinguono questo piccolo gioello editoriale scritto dal massimo esperto italiano sul tema.

  • User Icon

    Gustavo

    27/08/2018 13:22:59

    L’esoterismo islamico è un trattato dottrinale, che espone in modo organico, chiaro e completo la metafisica sufi. Il libro riesce a presentare magnificamente il mondo del tasawwuf al pubblico occidentale grazie a un'esposizione delle categorie islamiche presentata attraverso il sapiente utilizzo della terminologia filosofica a questo più familiare, quando possibile, e, altrimenti, per mezzo di chiare e significative parafrasi. Inoltre, è veramente apprezzabile l'equilibrio che quest'opera riesce a mantenere tra un'impostazione sempre indubbiamente scientifica e i caratteri espositivi tipici della scienza tradizionale; cosa che gli appassionati di dottrine orientali o dell’Occidente premoderno apprezzeranno certamente. Infine, vanno segnalati i mirabili e interessantissimi riferimenti alle più diverse tradizioni, tra le quali quella indiana, quella cinese, quella persiana e, ovviamente, anche quella cristiana, in un panorama che apre orizzonti spesso illuminanti; in merito alla tradizione cristiana ritroviamo per esempio Scoto Eriugena, Gioacchino da Fiore, Maestro Eckhart e altri. Una lettura che riesce certamente a guidarci alla scoperta dell’essenza più profonda della meravigliosa cultura islamica e forse anche di noi stessi.

  • User Icon

    MD

    07/03/2017 11:21:24

    “Le vie verso Dio sono numerose come le anime degli uomini”. Come si legge nella quarta di copertina, con il Sufismo sopravvive una ricchissima tradizione speculativa attenta al lato esoterico dell’insegnamento coranico — “sentiero che dalla sharī‘ah conduce verso la ḥaqīqa” (Guénon) —, “una metafisica articolata e rigorosa” che rivela con matematica chiarezza l’ordine della verità universale e l’assoluta unità dell’Essere (tawḥīd) dal quale l’esistenza (al-wuǧūd) trae la sua realtà; anche se all’analisi qui si preferisce da ultimo l’intuizione e la sintesi. La dotta e sicura esposizione di V. rimane infatti fedele a quel carattere non sistematico della metafisica pura già sottolineato da René Guénon. E uno dei meriti del libro è proprio quello di essere una “sintesi accessibile” e cogente che presenta i principali concetti dell’esoterismo islamico (al-taṣawwuf, definito da Ibn Khaldūn come al-‘ilm al-ladunī, la conoscenza che proviene direttamente da Dio) limpidamente e con “continui (e chiarificatori) raffronti con altre dottrine”, in particolare con il Vedānta e la mistica medievale cristiana di Meister Eckhart, Dionigi l’Aeropagita e Scoto Eriugena, ma anche con il Taoismo, il Buddhismo e la Qabbalah ebraica. Ricchi ed essenziali sono pure i riferimenti in nota a pensatori e interpreti islamici, come Ibn ‘Arabī e Al-Ǧīlī, che sono le salde fonti dottrinali sulle quali si fonda tutto il discorso. Molto spazio hanno poi alcuni concetti come quello di unità e molteplicità, ben esemplificato dall’immagine del cerchio, della circonferenza e dei suoi raggi; o la totale indistinzione del Principio rispecchiata nella «nube oscura» (‘amā’): “il simbolo più perfetto possibile dell’Indeterminato primordiale” o dell’Infinito, che esso rappresenta “nel senso più esatto della parola”. Per dirla in un colpo di parole, V. indagando la gnosi islamica a partire dalla sua verità più pura al-tawḥīd, porta alla luce il significato comune e interiore di tutte le tradizioni religiose.

Scrivi una recensione
Indice

I. Considerazioni preliminari

II. Il Principio

III. Unità e molteplicità

IV. Le essenze eterne

V. Necessità e contingenza

VI. Alterità e somiglianza

VII. La materia prima e la «figura» dell'universo

VIII. I tre mondi

IX. L'uomo e la realizzazione metafisica

Conclusione

Note sugli autori delle fonti arabe e persiane