DISPONIBILITA' IMMEDIATA

-15%
Un' estate con Omero - Sylvain Tesson - copertina

Un' estate con Omero

Sylvain Tesson

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: Sara Arena
Editore: Rizzoli
Collana: Saggi stranieri
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 12 giugno 2018
Pagine: 233 p., Brossura
  • EAN: 9788817104234

49° nella classifica Bestseller di IBS Libri Classici, poesia, teatro e critica - Storia e critica - Poesia e poeti

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Nella lista dei desideri di 61 persone

€ 14,45

€ 17,00
(-15%)

Punti Premium: 14

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

Un' estate con Omero

Sylvain Tesson

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Un' estate con Omero

Sylvain Tesson

€ 17,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Un' estate con Omero

Sylvain Tesson

€ 17,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Un viaggio nel Mar Egeo e nelle isole del mito guidati dai versi senza tempo dell'Iliade e dell'Odissea.

"Omero non ci insegna nulla. Ci aiuta a vivere."

Da dove vengono l'Iliade e l'Odissea, poemi emersi dagli abissi e proiettati verso l'eterno? Come si spiega che un racconto antico di duemilacinquecento anni abbia conservato una luce tanto vivida, come lo scintillio di una calanca? Perché questi versi immortali sono ancora in grado di svelarci l'enigma del nostro domani? Sylvain Tesson, viaggiatore instancabile, guarda alla vita e alla letteratura come un'avventura, un'esplorazione perenne, il luogo in cui sfidare i propri limiti. E nessuno meglio di Omero ha saputo raccontare la ricchezza del mondo, come quello raffigurato sullo scudo forgiato da Efesto per Achille. Tesson si ritira nella natura delle isole Cicladi, sulle sponde di quel mare greco dove nacquero gli uomini e gli dei che animano l'Iliade e l'Odissea e ci racconta le vicende dei protagonisti facendosi forza delle parole di Omero stesso. Le avventure di Achille e Ulisse sono spunto per illuminare i temi centrali dei poemi: la forza e la bellezza, il peccato di hybris, il fato e il destino, l'uomo e la guerra, l'importanza della natura. Temi antichi di straordinaria attualità. Questo libro, romanzo, studio e viaggio insieme, è un invito a rileggere i classici, a spegnere computer e cellulari per dedicare qualche momento a questi versi, che non smetteranno mai di parlarci. Tra mari e campi di battaglia, creature mostruose, incantesimi e filtri magici, inganni e affanni umani, assemblee divine, Tesson ci porta con sé in un altro dei suoi viaggi, questa volta tra pagine e parole, partendo dalla mitologia per raccontare il contemporaneo
3,43
di 5
Totale 7
5
0
4
3
3
4
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    rigus68

    25/05/2019 19:00:27

    Una rivisitazione dell’Iliade e dell’Odissea da una piccionaia sull’isola Tinos di fronte a Mykonos, forse una goccia nel mar Egeo, comunque un punto d’osservazione privilegiato, quello che definiremmo una “full immersion”. Da cui scaturiscono osservazioni acute e geniali, che risvegliano memorie assopite di liceali d’antan e ci spronano a rileggere questi due tomi classici, che comunque si estendono per ben 15mila versi nell’Iliade e per 12mila nell’Odissea. Certi passi dimenticati sono riportati alla luce sottolineandone le analogie con eventi attuali. Chi si ricorda che, irato per il tremendo versamento di sangue dei troiani da parte di un irato Achille, il fiume Scamandro stesso esondò nella piana e cercò di affogare l’eroe greco? Tesson paragona questo evento ai cambiamenti climatici odierni, dove la natura ferita si ribella con tifoni, inondazioni, disastri di ogni tipo. E ci ammannisce anche lezioni religiose. Gli dei nei due poemi sono onnipresenti, circolano liberamente tra noi mortali, si mescolano a noi quotidianamente e spesso determinano le nostre azioni. Questo dovrebbe essere vero per la religione cattolica, che addirittura predica che ognuno di noi è un dio in terra in quanto la divinità dimora in noi stessi. Se così è, che bisogno c’è, si domanda Tesson, che la Madonna nei secoli sia stata costretta a comparire a Lourdes, a Fatima, a Medjugorje e in tanti altri siti al mondo? E allora perché no Gesù Cristo in persona? Che abbia paura di essere di nuovo crocefisso? Ulisse e le Sirene? Oggi questi mostri marini che ci circuiscono sono i dispositivi elettronici che ci obnubilano la mente. Di paragoni e riflessioni del genere è zeppo questo saggio. Nonostante la prosa vivace e le ricche citazioni (da traduzioni moderne, peccato che la splendida versione in poesia di Vincenzo Monti sia stata affossata per sempre!) ci sono numerose pecche in questo testo: (a) è troppo didattico; (b) e pure didascalico; (c) incline perfino alla catechesi.

  • User Icon

    AdrianaT.

    05/04/2019 07:36:41

    Tesson cerca, come una musa, di ispirare ad una lettura che a fasi alterne cade e riemerge dal dimenticatoio. Lui ha il pregio di arrivare dritto, di coinvolgere nei suoi viaggi e, secondo le sue analisi e interpretazioni, fornisce parallelismi fra gli uomini e il mondo omerico e la contemporaneità; quanto di quel mondo c'è ancora nell'attuale e come, per certi versi (e con certi 'versi'), l'ha forgiato. Mi arriva vicino Tesson, e parla schietto; è un'anima e una mente a me accessibile e affine. Il poema scritto da un cieco è pieno di luminosità ellenica; ma anche di nebbia, di bruma avvolgente e foschia protettiva; è mare in tempesta, bufera di vento, naufragio perpetuo; è tornare a casa. E allora prendo tutto quel che ha da darmi e lo porto a casa, con una piccola consapevolezza e conoscenza in più di cosa sia quest'opera, di cui tutti conoscono l'esistenza, ma di cui pochi, al giorno d'oggi, si prendono la briga di esaltarne e divulgarne ancora il valore: «Leggeremo Omero tra mille anni. E oggi troviamo nei suoi poemi le chiavi di lettura per comprendere le vicende che lacerano nel nostro mondo. Le parole di Achille, Ettore e Ulisse ci illuminano più delle analisi degli esperti nostri contemporanei, tecnici dell'incomprensibile che dissimulano la loro ignoranza dietro la nebbia della complessità. Omero, dal canto suo, si accontenta di portare alla luce le "costanti" dell'animo umano.» Un po' ripetitivo e non ricchissimo di guizzi, però è un bignamino omerico, a tratti interessante, che può tornare utile ai profani. 2 stelline e 3 punte.

  • User Icon

    Leonarda

    07/03/2019 13:04:44

    Il tema non può che essere affascinante, interessante e coinvolgente: i poemi omerici, di cui l'autore ripercorre le vicende e il significato avvalendosi dei loro versi, non smettono mai di insegnare. Quello che mi ha deluso, invece, è stata la continua ripetizione, la staticità della narrazione: l'autore tende a reiterare gli stessi concetti, così tanto da apparire quasi banale; sarebbe stato più interessante, come suggerivano il titolo e (erroneamente) la sinossi, un percorso guidato nel Mediterraneo di Achille e di Ulisse alla scoperta del significato e del valore di Iliade e Odissea. Intento più che nobile, risultato piuttosto debole.

  • User Icon

    Laura

    15/01/2019 12:01:22

    Saggio interessante che dimostra l’attualità imperitura delle due opere attribuite ad Omero: l’Iliade e l’Odissea. I due testi, continuano a distanza di secoli a parlare al cuore dell’uomo, perché raccontano di amore, di morte, di coraggio e codardia, dell’arroganza dei potenti, della tracotanza dell’uomo, dell’hybris, termine greco intraducibile che raccoglie tutti questi sostantivi ed è elemento imprescindibile di ogni tragedia greca. Tesson si sofferma proprio su questi elementi, li analizza, li mette sotto il microscopio, dimostrando come siamo simili ai nostri antenati. Alla fine l’insieme risulta un po’ ripetitivo, i concetti sono ridetti più volte, la lettura è però scorrevole. Per ripassare i poemi omerici

  • User Icon

    Liz

    22/09/2018 12:59:29

    Per fare pace con Tesson dopo l'innamoramento folle di "Nelle foreste siberiane" e la delusione cocente di "Sentieri neri"

  • User Icon

    Antonio

    20/09/2018 16:35:46

    Con Sylvain Tesson Omero torna a rivivere nelle vite di tutti noi e nei nostri gesti più quotidiani, e lo fa nella maniera più semplice e spontanea, come quando ci ricorda, ad esempio, che un dio contribuì nella distruzione delle mura di Troia come un bambino che si diverte distruggendo un castello di sabbia sulla spiaggia. Un libro, quello di Tesson, che ci ricorda che i poemi omerici sono stati dei veri e propri manuali di vita, tanto per gli antichi quanto per noi. Una lettura fresca, estiva e disimpegnata che tratta però argomenti... epici!

  • User Icon

    Serena

    18/09/2018 21:25:11

    Per me è un libro assolutamente "estivo". Riesce ad essere leggero pur affrontando tematiche alte, nobili, recuperandole dal testo classico per antonomasia, il testo che è alla base della nostra civiltà: l' ODISSEA. Non l' ho trovato mai banale, anzi particolarmente visionario. È un libro che insegna come, pur cambiando il mondo, l' uomo resti fondamentalmente sempre identico a se stesso, sia nelle sue debolezze che nei suoi vizi. Ho apprezzato soprattutto il suggerimento - chiave che l' autore rivolge continuamente al lettore: è importante vivere nel "qui ed ora" e cogliere il bello che la natura offre all' essere umano, un po' come il carpe diem oraziano. Già l' eroe omerico l' aveva capito.

Vedi tutte le 7 recensioni cliente
  • Sylvain Tesson Cover

    Scrittore, giornalista e grande viaggiatore Sylvain Tesson è nato nel 1972. Dopo un giro del mondo in bicicletta si appassiona all’Asia centrale, che visita frequentemente a partire dal 1997. Come autore esordisce nel 2004 con un racconto di viaggi, L’Axe du loup. Nel 2009 ha pubblicato con Gallimard Une vie à coucher dehorse. Nel 2011 è arrivato il grande successo di Nelle foreste siberiane (Sellerio 2012), che ha vinto il Premio Médicis 2011. Tra gli altri suoi libri ricordiamo Abbandonarsi a vivere (Sellerio 2015), Beresina. In sidecar con Napoleone (Sellerio 2016), Sentieri neri (Sellerio 2018) e Un'estate con Omero (Sellerio 2018). Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali