Topone PDP Libri
Un' etica per la politica - Bertrand Russell - copertina
Salvato in 32 liste dei desideri
disponibile in 2 gg lavorativi disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Un' etica per la politica
7,00 €
LIBRO USATO
7,00 €
disp. in 2 gg lavorativi disp. in 2 gg lavorativi (Solo una copia)
+ 4,90 € sped.
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
8,55 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Internazionale Romagnosi snc
9,00 € + 8,00 € Spedizione
disponibile in 3 gg lavorativi disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
Biblioteca di Babele
7,00 € + 4,90 € Spedizione
disponibile in 2 gg lavorativi disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
8,55 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Internazionale Romagnosi snc
9,00 € + 8,00 € Spedizione
disponibile in 3 gg lavorativi disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Biblioteca di Babele
7,00 € + 4,90 € Spedizione
disponibile in 2 gg lavorativi disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Chiudi
Un' etica per la politica - Bertrand Russell - copertina
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione

"Nella storia umana noi siamo arrivati ad un punto in cui, per la prima volta, la pura e semplice sopravvivenza della razza umana dipende dalla misura in cui gli uomini sapranno imparare ad ispirarsi ad una prospettiva morale. Se continueremo a lasciare libertà d'azione alle passioni distruttive, i nostri poteri sempre crescenti non potranno che portare tutti noi alla catastrofe." (Bertrand Russell)
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2
2008
Tascabile
2 giugno 1994
XXIII-219 p., Brossura
9788842044680

Valutazioni e recensioni

4/5
Recensioni: 4/5
(1)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(0)
4
(1)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
Silvia
Recensioni: 4/5

Russell riesce ad esere attuale come non mai. La semplicità dei suoi ragionamenti è disarmante, e sembra riferirsi a personaggi politici attuali. Lettura assolutamente consigliata.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(0)
4
(1)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Voce della critica


(scheda pubblicata per l'edizione del 1986)
scheda di Maisto, G., L'Indice 1986, n. 6

Scritta tra il '45 e il '53, quest'opera si propone di esporre un'etica non dogmatica che possa essere applicata alla politica. Con procedimento rigorosamente logico, Russell soddisfa la prima condizione attaccando sistematicamente i fondamenti - tabù, peccato, fede - di quella che definisce "Etica superstiziosa"; parallelamente, con un veloce excursus attraverso l'etica classica, analizza i presupposti teoretici dei suoi esponenti più rappresentativi - dagli storici, a Kant, a Hegel, a Marx, a Nietzsche - per arrivare al confronto, più volte ripreso nel corso dell'opera, con le posizioni dell'utilitarismo, del soggettivismo, dell'edonismo. Le categorie di giusto/ingiusto, bene/male, obbligazione morale, conoscenza etica, completamente rivisitate, divengono così funzionali a un'etica di nuovo orientamento, in cui il criterio della maggioranza come fondamento dell'obiettività dei giudizi morali costituisce il momento di saldatura con la politica. Problema politico centrale è rendere "compossibili" i desideri "confliggenti" di gruppi sociali diversi - in anni di guerra fredda, i blocchi USA-URSS - per conseguire una pace stabile. Solo comprendendo che bene individuale e bene generale sono interdipendenti è possibile raggiungere lo scopo, e scongiurare così il pericolo dell'autodistruzione. L'accorato e ricorrente appello di Russell in questo senso è quindi rivolto alla ragione dell'uomo non meno che al suo cuore.

Leggi di più Leggi di meno

Conosci l'autore

Bertrand Russell

1872, Trellech

Filosofo, logico, matematico, attivista e saggista gallese.Bertrand Russelle è stato anche un autorevolissimo esponente del movimento pacifista, oltre che un divulgatore della filosofia. In molti, soprattutto nella seconda metà del novecento, hanno guardato a Russell come a un laico profeta della vita creativa e alfiere delle virtù della ragione; al tempo stesso la sua posizione su molte questioni fu oggetto di controversie e discussioni.Laureato in filosofia a Cambridge, fu lettore presso la stessa università dal 1910 al 1916, finché fu rimosso dall’incarico per aver preso posizione pubblicamente, durante la guerra, sula coscrizione obbligatoria, alla quale era contrario. Per le medesime ragioni dovette affrontare sei mesi di carcere nel 1918....

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore