Eutifrone-Apologia di Socrate-Critone. Testo greco a fronte

Platone

Curatore: B. Centrone, A. Taglia
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2010
Formato: Tascabile
Pagine: 291 p., Brossura
  • EAN: 9788806201524
Usato su Libraccio.it - € 5,40

€ 5,40

€ 10,00

5 punti Premium

€ 8,50

€ 10,00

Risparmi € 1,50 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile

Felice scelta "filologica" quella di proporre insieme in una nuova versione Eutifrone, Apologia e Critone, tre dialoghi che Platone idealmente colloca nel 399 a.C., nell'ultimo mese di vita di Socrate: già gli antichi, ordinandoli congiunti nella prima tetrade, vi avvertivano un sotteso filo conduttore. Socrate, il giorno del processo, incontra presso il portico dell'arconte re l'indovino Eutifrone e lo interpella, senza esito, sulla natura dell'hosion (Eutifrone); si difende poi in tribunale dalle accuse di empietà e corruzione, rivendicando i suoi meriti nei confronti della polis e interrogandosi sul destino dell'anima dopo la morte (Apologia); ormai in carcere, in attesa dell'esecuzione, fa risuonare le persuasive parole delle leggi per convincere l'amico Critone della necessità di non sottrarsi a una sentenza, anche se pare ingiusta (Critone). Merito del volume è lo stimolante approfondimento di temi filosofici; pur senza rinunciare a notazioni di carattere storico e letterario, i curatori Bruno Centrone e Angelica Taglia ci conducono infatti all'interno del pensiero platonico, presentando, tra gli altri aspetti, la funzione dei dialoghi aporetici in rapporto con la dottrina delle idee; le difficoltà della scelta di vita filosofica all'interno della polis; il recupero delle forme drammatiche in una nuova arte di scrittura; la ricerca di una retorica fondata sul vero.
Elisabetta Berardi