Façade / Mamzelle Angot - Vinile LP di William Walton,Alexandre-Charles Lecocq,Anatole Fistoulari

Façade / Mamzelle Angot

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Direttore: Anatole Fistoulari
Supporto: Vinile LP
Numero supporti: 1
Data di pubblicazione: 1 settembre 2017
  • EAN: 0753088228513

€ 67,90

Punti Premium: 68

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

William Walton (1902-1983): Façade Charles-Alexandre Lecocq (1832-1918): Mamzelle Angot (orchestrazione e arrangiamento di Gordon Jacob).
In questo nuovo disco della Analogue Productions Anatole Fistoulari dirige l’Orchestra della Royal Opera House Covent Garden di Londra in un programma molto attraente che abbina Façade di William Walton a Mamzelle Angot di Charles-Alexandre Lecocq. Potendo contare sulla ricchissima tavolozza timbrica dell’orchestra londinese e sulla lettura ispirata e vigorosa del direttore ucraino l’ingegnere del suono Ken Cross e il producer Michael Williamson crearono un nuovo inarrivabile capolavoro della collaborazione tra la Decca e la RCA. È davvero difficile stabilire quali siano i pregi più grandi di un disco di questa caratura. Tanto per iniziare, si potrebbe dire che il registro più acuto di questo disco è stato riprodotto con l’incredibile fedeltà che caratterizzava quasi tutti i titoli della RCA pubblicati in quegli anni. A questo bisogna poi aggiungere la stupefacente trasparenza, l’immediatezza, la resa dei dettagli e la consistenza del suono di strumenti come i piatti, le campane e i woodblock. Le stesse qualità – con l’aggiunta di una grande ricchezza armonica – possono essere riscontrate anche nel registro centrale. Gli archi hanno sonorità morbide, trasparenti, diafane e fin troppo brillanti, che comunque non appaiono fastidiose. Gli ottoni e i legni – che in queste opere ricoprono un ruolo di grandissima importanza – sono stati riprodotti con particolare cura.
Registrazione effettuata presso la Walthamstow Assembly Hall dall’ingegnere del suono Ken Cross e dal producer Michael Williamson. Rimasterizzazione effettuata da Willem Makee.
  • William Walton Cover

    Compositore inglese. La sua produzione, di ispirazione neoclassica e stravinskiana in un primo tempo (Il quartetto, 1922; Façade, per voce recitante e orchestra, 1923, su versi di E. Sitwell), si è volta poi verso le forme più complesse del contrappunto (l'ouverture sinfonica Portsmouth Point, 1925; Concerto per viola, 1929) e la rievocazione neobarocca, di ascendenza händeliana (Belshazzar's Feast per orchestra, coro e baritono, 1929-31). Nelle composizioni successive – Concerto per violoncello (1956), Partita per orchestra (1958), seconda Sinfonia (1960), Variazioni su un tema di Hindemith (1963) per orchestra – W. ha confermato la sua inclinazione ad accogliere le più svariate suggestioni stilistiche, mostrando però sempre una solidità e compiutezza di scrittura che gli hanno fatto meritare... Approfondisci
  • Alexandre Charles Lecocq Cover

    Compositore francese. Allievo di Halévy, vinse nel 1857, ex aequo con Bizet, un concorso bandito da Offenbach con l'operetta Le docteur Miracle, che venne accolta tiepidamente dal pubblico. Nel 1868 colse il primo successo con Fleur de thé, divenendo in breve uno degli operettisti più amati dal pubblico francese, accanto a Hervé e Offenbach. La produzione di L., notevole per l'eleganza dell'ispirazione melodica e il nitore della scrittura strumentale, comprende oltre 50 titoli, fra cui Les cent vierges (contenente un celebre valzer, 1872), La fille de Madame Angot (1872), Giroflé-Giroflà (1874), La belle au bois dormant (1900). Approfondisci
  • Anatole Fistoulari Cover

    Direttore d'orchestra russo. Lasciata l'Unione Sovietica nel 1929, svolse attività direttoriale in Francia (stagioni del Grand-Opéra Russe di Saljapin) e a capo dell'orchestra dei Balletti russi di Montecarlo diretti da L. Massine. Si stabilì poi a Londra, dove nel 1943-44 diresse l'Orchestra filarmonica e nel 1946 fondò la London International Orchestra. Approfondisci
Note legali