Fantozzi

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Regia: Luciano Salce
Paese: Italia
Anno: 1975
Supporto: DVD
Salvato in 51 liste dei desideri

€ 10,75

Punti Premium: 11

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (5 offerte da 9,25 €)

Il ragionier Ugo Fantozzi, modesto impiegato in una grande azienda, conduce un'esistenza di continue frustrazioni. Alla soffocante e monotona vita d'ufficio si somma lo squallore domestico mentre una serie di infinite disavventure lo perseguita. Il film ha avuto vari seguiti.
4,5
di 5
Totale 10
5
7
4
2
3
0
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    lorena

    17/05/2020 15:21:44

    Il primo di una lunga serie dove si ride a crepapelle

  • User Icon

    ila

    14/05/2020 20:00:04

    Questa prima pellicola, insieme alla seconda, rimane certamente la migliore della serie, che è andata un po' diluendosi nel tempo quanto a qualità e originalità. Feroce critica in salsa agrodolce e iperbolica ai ritmi, ai poteri e alle ipocrisia della società moderna, specie dal punto di vista lavorativo.

  • User Icon

    Michela

    12/05/2020 14:55:57

    Attraverso una serie di scene esilaranti, il personaggio di Fantozzi conduce ad una riflessione sugli aspetti più disparati dell'animo umano. Quindi, non solo tante risate, ma anche un'analisi profonda in un'ottica di miglioramento. Quello di Fantozzi è una maschera decisamente attuale, oggi ancor di più, sempre in balia degli eventi e dei soprusi altrui.

  • User Icon

    cris

    11/05/2020 18:55:59

    Divertente

  • User Icon

    tommaso

    11/05/2020 14:33:11

    Sempre attuale e divertente, Fantozzi regala uno spaccato della società di fine anni 70, denunciando i limiti di una società alle prese con il boom economico, ma che già si preparava ad avviare il "sistema marcio" di cui oggi, purtroppo, paghiamo i frutti.

  • User Icon

    stetoz

    20/09/2019 11:44:48

    Un uomo un mito : Villaggio e Fantozzi.

  • User Icon

    donna moderna

    19/09/2019 14:55:56

    il più bello della serie di Fantozzi, lo consiglio a chi non l'ha mai visto. Questi erano film comici!!!

  • User Icon

    01/07/2018 20:38:40

    Una eccellente riedizione in dvd del primo lungometraggio. Salce e Villaggio accoppiata mitica. Avere delle scene extra o altro in Italia e' puro miraggio ma ci si accontenta. Bel Mastering. Ho apprezzato. Prezzo onestissimo

  • User Icon

    n.d.

    18/08/2017 12:45:53

    non ha bisogno di commenti!

  • User Icon

    Ernesto

    20/01/2015 16:03:14

    Dalla penna dello stesso Villaggio e dalla genialità di Luciano Salce, iniziano qui le tragicomiche del ragioniere più famoso e sfigato di tutti i tempi. Da murato vivo a triglia, onorato di far parte e di nuotare nell'acquario del Mega Direttore Galattico.

Vedi tutte le 10 recensioni cliente

Salce sa cogliere con ironia ma anche con pietas i tratti caratteriali di Fantozzi, facendoci ridere di noi stessi e della nostra ignavia

Trama
Il ragionier Ugo Fantozzi, dimenticato da molti giorni nei gabinetti murati della società ItalPetrolCemeTermoTessilFarmoMetalChimica viene ritrovato grazie a una 'rispettosa' telefonata della moglie Pina che ha osato finalmente chiedere sue notizie. Da quel momento veniamo a conoscenza della sua vita familiare (ha una figlia, Mariangela, dall'aspetto decisamente poco invitante), del suo segreto amore (la collega signorina Silvani) e soprattutto delle vessazioni a cui è sottoposto (e a cui talvolta si auto sottopone preventivamente) al lavoro.

  • Produzione: Medusa Home Entertainment, 2013
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Durata: 97 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 1.0 - mono)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: Widescreen
  • Area2
  • Luciano Salce Cover

    Regista, sceneggiatore e attore italiano. Diplomato all’Accademia d’arte drammatica, dopo una proficua permanenza a Parigi (1949) con il gruppo cabarettistico dei Tre Gobbi, al fianco di V. Caprioli e di A. Bonucci, lavora come regista e attore nel teatro leggero. Al cinema, dopo un paio di pellicole in Brasile, scopre U. Tognazzi attore completo in Il federale (1961), amara demolizione di un tronfio ufficialetto fascista vittima della Storia, e offre spunti di riflessione sull’Italia del boom, in particolare con La voglia matta (1962) e Le ore dell’amore (1963). Spesso attore nei film propri e altrui, con personaggi vanesi e melliflui, il S. regista sembra non prendersi troppo sul serio, giocando la carta dell’intrattenimento fine a sé stesso (Slalom, 1965) o dell’adattamento teatrale di... Approfondisci
  • Paolo Villaggio Cover

    Celebre esponente della comicità italiana sin dagli anni Sessanta, è famoso soprattutto per i personaggi che ha portato sia in televisione che sul grande schermo: il professor Kranz, il timido Giandomenico Fracchia, e soprattutto il ragionier Ugo Fantozzi. La sua attività di scrittore comincia dagli anni Settanta, ed inizia proprio con un libro su Fantozzi (grande successo internazionale) al quale seguiranno altri titoli centrati sulle disavventure del ragioniere, oltre ad una produzione comprendente altri libri a carattere satirico. Tra i molti scritti di cui è autore, ricordiamo Storia della libertà di pensiero (2008, Feltrinelli), Storie di donne straordinarie (2009, Mondadori), Mi dichi. Prontuario comico della lingua... Approfondisci
  • Anna Mazzamauro Cover

    Attrice italiana. Irresistibile caratterista della commedia italiana, debutta al cinema nel 1967 con Pronto... c’è una certa Giuliana per te di M. Franciosa. Nel 1975, in Fantozzi di L. Salce, interpreta la signorina Silvani, svampita e poco attraente zitella che fa innamorare di sé il più mediocre ragioniere del cinema italiano, diventando suo oggetto di desiderio in tutti gli altri film della serie (protrattasi con alterni risultati fino al 1999). M. rende memorabile questa parte giocando con grande autoironia sull’aspetto del suo personaggio e sui suoi modi da maliarda. Approfondisci
  • Gigi Reder Cover

    Nome d'arte di Luigi Schroeder, attore italiano. Bruno, magro, un viso dai lineamenti comuni, esordisce sul grande schermo nel 1950 con piccole parti di sfondo nelle divertenti commedie Bellezze in bicicletta di C. Campogalliani e 47 morto che parla di C.L. Bragaglia. Nonostante le indubbie qualità recitative e un'esperienza teatrale che gli permetterebbero di affrontare ruoli eterogenei, non ottiene particolare successo e prosegue la carriera negli anni '60 e '70 limitandosi a fare la comparsa o parti da caratterista (il preside finto severo, il medico di famiglia...). Solo nel 1975 arriva il personaggio che lo renderà famoso, e a cui il suo nome rimarrà legato tanto da imprigionarlo in un cliché: l'occhialuto e un po' vanesio ragionier Filini in Fantozzi di L. Salce, che sarà presente nell'intera... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali