Farfalla nera. Le indagini del commissario Bertè - Emilio Martini - ebook

Farfalla nera. Le indagini del commissario Bertè

Emilio Martini

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Corbaccio
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1,31 MB
Pagine della versione a stampa: 187 p.
  • EAN: 9788863805314
Salvato in 29 liste dei desideri

€ 6,99

Punti Premium: 2

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

NOME: Gigi
COGNOME: Berté
CAPIGLIATURA: già brizzolata
TAGLIA: (troppo) large
PENSIERO: sottile
INTELLIGENZA: spessa
PIANTA PREFERITA: paulonia
PUNTUALITÀ: lombarda
GELOSIA: calabra
VIZIO CHE NON HA PIÙ: fumo
VIZIO CHE HA SEMPRE: mangiare molto
INSOFFERENZA 1: locali affollati
INSOFFERENZA 2: andare per negozi
STILE (secondo la Patty): antiquato
STILE (secondo la Marzia): classico

Gigi Berté, vicequestore aggiunto di origine calabrese, di residenza milanese e di esilio ligure credeva di dover espiare le sue colpe nell'atmosfera sonnacchiosa di Lungariva sedando risse fra ragazzotti in vacanza e dirimendo annose vertenze sull'appropriazione indebita di una cabina da spiaggia. Ebbene, si sbagliava di grosso. È arrivato da pochi mesi ed è già al secondo caso di omicidio. E questa volta non si tratta di una turista, ma di una celebrità del luogo: la professoressa Adelaide Groppini, preside del prestigioso liceo San Giorgio di Genova, ritrovata con il cranio spaccato vicino a un cassonetto della spazzatura lungo la strada di casa. Una donna, come ben presto scoprirà Berté, dalla vita in apparenza specchiata, ma con tanti lati oscuri.
Come del resto tutto il suo entourage, nel quale Berté indaga, rivestito di perbenismo da abiti firmati, ma traboccante di ipocrisie, tradimenti, rancori e desideri di vendetta. In fondo proprio quel che ci vuole al commissario Berté, non solo per dimostrare a se stesso a ai suoi nuovi colleghi di che pasta è fatto, ma anche per ritrovare quell'ispirazione a scrivere che gli viene dalla rabbia per i morti ammazzati, per dimenticare un po' la «sua» Milano, e per prendere le distanze dalla Marzia, la proprietaria della pensione in cui Berté abita, che lui sente già come un po' sua e che invece è irrimediabilmente sposata?

Dietro lo pseudonimo di Gigi Berté si nasconde un vicequestore aggiunto in carne e coda, che opera in un commissariato italiano. Per ovvie ragioni di riservatezza, Gigi non ha potuto esporsi con il suo vero nome. Anche dietro il nome Emilio Martini si cela qualcuno in carne e penna, che conosce bene il commissario e che però preferisce restare nell'ombra.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,2
di 5
Totale 12
5
5
4
3
3
4
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Rosanna

    24/10/2019 07:15:27

    E' il terzo romanzo che leggo di questa serie. Buona la narrazione. Il protagonista è simpatico, ma a volte a tratti caricaturale. I racconti inseriti nel romanzo mi disturbano un po', secondo me interrompono la lettura più che sottolineare alcuni aspetti della trama.

  • User Icon

    giulippa

    20/09/2019 14:25:53

    E' la prima volta che incontro il commissario Berte'. Bisogna dire che la storia fila via liscia , anche se è un po' leggerina. comunque sufficiente

  • User Icon

    Sara

    05/01/2018 18:58:15

    L’ho finito un’ora fa e già mi manca Bertè. Un personaggio credibile e pieno di difetti, narrazione veloce e gradevole. Mi sono soffermata più volte su alcune descrizioni perché ho molto apprezzato la scelta dei termini utilizzati dall’autore. Vado subito ad acquistare gli altri!

  • User Icon

    Roberto

    03/12/2017 21:36:11

    Scorrevole la prosa, ben congegnata la trama. Non ho chiaro il senso del racconto nel racconto, ho l'impressione che più che definire meglio il protagonista alla fine costituisca solo un' interruzione non richiesta del filo dell'indagine. Sono curioso di leggere altre avventure del commissario Bertè, mi piacerebbe vedere se e come si svilupperà il personaggio.

  • User Icon

    Leonardo

    17/08/2017 01:44:43

    Ho letto alcuni libri di questo autore con il protagonista il commissari Bertè. Questo a me è sembrato veramente il migliore. Piacevolissimo nella lettura, viene voglia di smettere di leggerlo solo quando lo hai finito.

  • User Icon

    Donatella

    09/07/2017 18:03:27

    Partendo dal presupposto che non amo i gialli, riconosco in questo autore una buona capacità di crare storie interessanti, reali e con spunti narrativi che vanno oltre l'ovvia ricerca dell'assassino. Piacevole.

  • User Icon

    nihil

    03/04/2017 18:18:24

    Figura di commissario riciclata, impianto narrativo che ricalca Montalbano, anche se bisogna ammettere che evidentemente la situazione dei commissariati non può essere troppo varia. Si legge bene, la trama è precisa e logica. Il racconto inserito nella storia principale, ovvero quella della farfalla nera, invece, è veramente pacchiana.

  • User Icon

    Claudio

    16/07/2016 08:43:06

    Netto miglioramento rispetto al primo libro. Il commissario (o vice questore aggiunto) è sempre in Liguria, anche stavolta alle prese con un omicidio. La morta è una figura famosa della comunità ligure, fa parte di una delle famiglie più ricche, per cui si muove anche il Questore. Dopo aver interrogato parenti, amici e colleghi della vittima finalmente Bertè arriva, esausto, all'identificazione dell'omicida. E, forse, anche all'amore della bella Marzia, la titolare della pensione dove, anche se sono passati ormai cinque mesi da quando è arrivato in Liguria, vive ancora.

  • User Icon

    archipic

    11/08/2015 12:53:44

    Seconda indagine del Commissario Bertè e palpabile è il miglioramento strutturale del romanzo. Indagine più accurata, personaggi meglio definiti e finale più convincente. Martini sembra aver indovinato contesto e personaggi per creare una serie duratura; la piacevolezza della lettura spingerà a seguirne le vicende. Apprezzabile.

  • User Icon

    Nina

    04/06/2013 08:48:10

    Bel romanzo, avvincente e profondo. Mi è piaciuta molto l'idea di un delitto ambientato nel mondo della scuola e nella provincia italiana. Il personaggio di Berté è simpaticamente antipatico. Leggerò anche gli altri della saga.

  • User Icon

    annalisa

    04/02/2013 17:17:01

    E' il primo romanzo che leggo di Emilio Martini. L'ho trovato bravo, anzi bravissimo....la storia è originale, il colpo di scena assicurato...la suspence non concede tregua. E i personaggi sono davvero accattivanti, veri, familiari....Insomma ho letto questo primo libro in un giorno..ed ora ho ordinato gli altri!

  • User Icon

    Sabrina

    12/10/2012 09:00:15

    La seconda prova di Martini mi ha convinto in pieno, tanto che non vedo l'ora di leggere il prossimo! Originale, ben scritto, ben congegnato!! Ottimo!

Vedi tutte le 12 recensioni cliente
  • Emilio Martini Cover

    Emilio Martini è lo pseudonimo per due sorelle milanesi, Elena e Michela Martignoni. Insieme hanno scritto i romanzi storici Requiem per il giovane Borgia, Vortice d’inganni, Autunno rosso porpora, Il duca che non poteva amare. Sono anche autrici di  una serie di gialli che hanno per protagonista il commissario Berté (dietro cui si cela un reale vicequestore), tra cui ricordiamo Il ritorno del Marinero, La regina del catrame, Farfalla nera, Chiodo fisso, Doppio delitto al Grand Hotel Miramare, Il mistero della gazza ladra,  Invito a Capri con delitto, e le raccolte I racconti neri del commissario Berté, Talent Show e Ciak: si uccide. Le indagini del commissario Berté. Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali