€ 15,37

€ 18,08

Risparmi € 2,71 (15%)

Venduto e spedito da IBS

15 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:
 
 
 


scheda di Cortellazzo, S., L'Indice 1988, n. 7

Autori di undici film, dagli inizi degli anni '60 a oggi, i fratelli Taviani occupano un posto di primo piano nel panorama del cinema internazionale. E ben ne individua i motivi l'autore del volume nel suo ampio e ricco saggio introduttivo, scritto con sincera partecipazione, quella stessa emozione che molti di noi provano di fronte ad alcune sequenze firmate dai Taviani.
Il loro, riprendendo Pasolini, viene definito un "cinema di poesia", costellato di momenti ineffabili, caratterizzato da personalissimi "monologhi interiori per immagini" che giocano sul doppio registro della soggettiva e dell'immaginazione, in inscindibile contrappunto. I loro film possono essere paragonati a straordinarie e moderne "cattedrali di celluloide" di cui i Taviani sono, al pari dei maestri di bottega della stagione del Medioevo e del Rinascimento, gli ideatori, i progettisti, i direttori dei lavori.
In effetti i due autori toscani seguono ogni fase della lavorazione dei loro film: sono autori delle sceneggiature, dirigono attori che il più delle volte stupiscono per la loro aderenza ai personaggi interpretati, seguono infine le fasi ultime della realizzazione, dal montaggio alla scelta delle musiche.
E in particolare la scelta della musica ha un peso determinante, dato che essa non si pone mai come mero commento alle immagini, ma diviene sempre una vera co-protagonista della storia narrata. Il volume di Pier Marco De Santi segue le varie tappe della carriera dei Taviani, analizzandone ogni film, di cui si fornisce una trama dettagliata e un commento puntuale. A corredare la monografia troviamo una ricca scelta di immagini, spesso inedite.