Il filo e le tracce. Vero, falso, finto

Carlo Ginzburg

Editore: Feltrinelli
Anno edizione: 2015
Formato: Tascabile
Pagine: 337 p., Brossura
  • EAN: 9788807886942

20° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Storia e archeologia - Storia - Storia: teoria e metodi - Storiografia

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 10,40

€ 13,00

Risparmi € 2,60 (20%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Cristiano Cant

    27/04/2017 22:46:40

    Evidenza, persuasione, documento, i variegati tasselli che tessono il concetto di verità, e ancora la sua mutevolezza storica, la radice comune fra culture diverse, le distanze più ampie a scandirne i tratti precisi. Attraverso lunghe esperienze di ricerca, raffronti sullo stesso tema (per esempio Storia e Annali), un corteo di voci leggendarie attraversa questo favoloso libro fino a farne un mosaico di erudizione esemplare, una gioia per la mente, scoperta e svelamento. Montaigne, così vivo nei nostri giorni, non tarda d'affacciarsi e soffiare sul nostro spirito la sua voce eterna, la sua passione per paesi lontani, i contatti, le febbri, se stesso come vero Trattato da offrire al vento delle epoche; ma poi il testimone cambia mano, in una successione di incontri, e si scava nel rapporto fra storia e mito (la storia può trascurarlo?). Non si scende mai dalle altezze di queste pagine, identiche davvero a ricchi tesori di felicità intellettuale. La luce di un aneddoto, intensa, scarna, credibile, vacua? Si dette o meno lo schiaffo da Giovanni Dandolo a Bertucci Isarello? O altri, sotto altro nome, sono i protagonisti della vicenda? Che cos'è una cronaca? Da chi parte una congiura? Gli enigmi si stringono come in una rete di incanti, fra date sovrapposte, similitudini da esaminare, atti, carte, in un profumo di ricerca che è strepitosa investigazione. Il grande personaggio può incarnare tutta una società, un solo grande spirito del tempo? Che cos'è la microstoria? Domande in serie, bellissime e oscure, che Ginzburg si presta a cavalcare con la maestria di un gigantesco erudito di questo tempo, un Maestro, in confidenza e in conversazione con altri sommi grandi del recente passato (Braudel, Krakauer, Renato Serra). Meticolosa ricerca e luce d'arrivo nei sensi del lettore come un'iniziazione a cieli o galassie rare da esplorare comunemente. Libro splendido, un fardello di archivi dove la storia è giacimento da scoprire nelle sue mille trame intricate.

Scrivi una recensione