Filologia e linguistica dell'Italia unita

Alfredo Stussi

Editore: Il Mulino
Collana: Studi e ricerche
Anno edizione: 2014
In commercio dal: 20 febbraio 2014
Pagine: 242 p., Brossura
  • EAN: 9788815248213
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
La filologia e la linguistica storica così come le intendiamo oggi hanno origine nel rinnovamento degli studi prodottosi durante la prima metà dell'Ottocento in Germania e affermatosi man mano nel resto dell'Europa, ma non nell'Italia degli antichi stati. Per far uscire l'Italia unita da questa situazione di arretratezza provinciale vengono presi provvedimenti già dal "dittatore" Farini e subito dopo da ministri come Mamiani e De Sanctis, i quali modernizzano l'insegnamento universitario sia istituendo nuove materie, sia puntando su professori giovanissimi quali Carducci e D'Ancona, oppure formatisi all'estero perché esuli come Amari o perché sudditi asburgici come Ascoli e Mussafia. Senza perdere di vista fasi precedenti significative, né sviluppi che si sarebbero avuti nel corso del secolo successivo, il volume mette a fuoco alcuni momenti del processo di fondazione dei nostri studi filologici e linguistici e ne indica il rapporto complesso col dibattito ideologico e politico contemporaneo.

€ 20,40

€ 24,00

Risparmi € 3,60 (15%)

Venduto e spedito da IBS

20 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    lorenz

    26/09/2018 15:23:00

    Alfredo Stussi scava con acribia, da par suo, nella storia delle discipline umanistiche in un periodo cruciale, e fa rivivere temperie e figure dell'accademia italiana, facendo ricorso alla sua doppia competenza di linguista e di filologo. Fa pensare, ma con meno ideologia, al Timpanaro storiografo della glottologia (quello dei saggi raccolti in "Sulla linguistica dell'Ottocento").

Scrivi una recensione