Filosofia e speranza. Ernst Bloch e Karl Löwith interpreti di Marx - Diego Fusaro - copertina

Filosofia e speranza. Ernst Bloch e Karl Löwith interpreti di Marx

Diego Fusaro

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Il Prato
Collana: I centotalleri
In commercio dal: 1 gennaio 2005
Pagine: 112 p.
  • EAN: 9788889566176
Salvato in 14 liste dei desideri

€ 10,00

Venduto e spedito da Libreria Bortoloso

Solo una copia disponibile

+ 5,49 € Spese di spedizione

Quantità:
LIBRO
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Uno dei maggiori problemi irrisolti che Karl Marx ha lasciato in eredità ai suoi interpreti riguarda la legittimità della speranza in sede pratica e teoretica, tanto nella cornice del suo pensiero quanto nel più ampio orizzonte della filosofia. L'intera opera marxiana sembra enigmaticamente in bilico tra le opposte dimensioni della scienza e della speranza. La linea interpretativa adottata da Ernst Bloch e da Karl Löwith scorge in Marx il filosofo della speranza più che della scienza, riconoscendo nella sua riflessione un'ineludibile tensione utopica rispetto alla quale la scienza sarebbe un fenomeno secondario e funzionale.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

5
di 5
Totale 2
5
2
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Lorenzo Sieve Davide Guerra

    03/02/2006 13:20:55

    Il libro di Diego Fusaro è sicuramente un testo imprescindibile per la comprensione di Karl marx e il problema della speranza. L'acume dell' autore,che anela disvelare le trame maggiormente celate dell'argomentare marxiano, insiste e procede nello scandagliare le interpretazioni di Loewith e Bloch fornendo una più che esaustiva comparazione. Questo agile pamphlet si configura, insomma,come un libro ficcante e pertanto lo consigliamo caldamente a chiunque desideri approcciarsi al pensiero marxiano in un'ottica inusuale e fortemente innovativa.

  • User Icon

    Giorgio Alemanni

    05/01/2006 14:57:41

    Un libro molto interessante, che si occupa di un problema assai specifico e poco indagato. Lo consiglio. Dà per scontato che si sappiano già molte cose del pensiero di Marx, però per il resto è molto efficace: l'ho trovato anche buono come introduzione generale al pensiero di Bloch e di Löwith.

  • Diego Fusaro Cover

    Attento studioso della “filosofia della storia” e delle strutture della temporalità storica, con particolare attenzione per il pensiero di Fichte, di Hegel, di Marx e per la “storia dei concetti” (Begriffsgeschichte) tedesca. Ha curato l’edizione bilingue di diverse opere di Marx. Ha inoltre dedicato quattro studi monografici all’interpretazione del pensiero marxiano e ai suoi nessi con l’idealismo fichtiano e hegeliano: Filosofia e speranza (2005), Marx e l’atomismo greco (2007), Karl Marx e la schiavitù salariata (2007), Bentornato Marx! (Bompiani, 2009). Tra i suoi altri scritti si ricordano inoltre Il futuro è nostro. Filosofia dell'azione (Bompiani, 2014) Pensare altrimenti (Einaudi, 2017), Il nuovo ordine erotico.... Approfondisci
Note legali