Traduttore: P. Valpolini
Editore: TEA
Collana: Best TEA
Anno edizione: 2016
Formato: Tascabile
In commercio dal: 16 giugno 2016
Pagine: 466 p., Brossura
  • EAN: 9788850243242

nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa straniera - Thriller e suspence - Legal thriller, thriller politico

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con Carta del Docente e 18App

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 3,72

€ 5,86

€ 6,90

Risparmi € 1,04 (15%)

Venduto e spedito da IBS

6 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Cosa ne pensi di questo prodotto?
PER TE 5€ DI BUONO ACQUISTO
con la promo Scrivi 5 recensioni valida fino al 23/09/2018
Scopri di più
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Alessio

    09/11/2009 19:26:44

    Sicuramente meglio di Ghosto Force che non mi è piaciuto per niente, ma una domanda mi sorge spontanea... Si decanta per tutti i libri della saga l'efficienza, la precisione e l'addestramento di Ray Kerman/Ravi Rashood e poi, per tre volte non riesce a uccidere un ammiraglio in pensione, per due volte relativamente da vicino? Mi lascia alquanto perplesso

  • User Icon

    maurizio

    26/08/2009 18:25:06

    Effettivamente ormai Robinson si legge solo per inerzia, in memoria dei vecchi tempi. Come già detto la trama è meno paranoica e inverosimile delle due precedenti opere ma forse, proprio per questo, risulta particolarmente scialba. Alla fine il mitico ammiraglio si comporta come un vecchiaccio capriccioso sordo agli avvertimenti del giovane genio (a proposito, il grandissimo genio e braccio destro del Supremo rimane ancora un semplice capitano di corvetta: ma una promozione ? non fosse altro per il passare degli anni....). Poi ci sono i soliti temi, con unici veri professionals sulla scena (Berretti Verdi/Seals - anche in pensione e SAS), il complotto alla FuManchu e il lieto fine con la morte del "traditore" (che forse mette davvero la parola fine a una saga che era partita discretamente ma si stava trasformando in una stucchevole telenovela). Diciamo che per una lettura sotto l'ombrellone puo' andare bene agli appassionati del genere (vista anche la pochezza delle alternative, almeno tra quanto viene attualmente tradotto). Certo che a prezzo pieno non mi sembra un affare. Ultima questio: ma perchè Longanesi, con a disposizione, tanto per fare un esempio, un "autoruncolo" come Cornwell (Bernard) e oltre metà degli Sharpe ancora in originale, senza contare il dimenticato ciclo di Starbuck, spreca energia e traduttori per offrirci questi "capolavori" in tempo reale ?

  • User Icon

    massimo

    24/08/2009 13:54:41

    Dimenticato il Robinson dei bei tempi della serie USS .... (che rivaleggiava come technothriller d'azione militar-sottomarino con DiMercurio) adesso abbiamo questa (a tratti) stucchevole serie incentrata sul duello all'ultimo sangue tra l'ammiraglio Deus ex-machina della sicurezza USA e il terrorista ex-SAS. Ennesima puntata, gradevole se apprezzate il genere, da leggere sotto l'ombrellone. Per lo meno, meno manichea e paranoica della precedente (che vedeva la sconfitta dei cattivissimi ranocchi) lascia pero' aperta la questione se Robinson ci fa (ovvero crede davvero in quello che scrive) o ci sembra (in realtà scrive delle raffinatissime satire sul mondo della sicurezza nazionale USA). Ai posteri ...

Scrivi una recensione