Il fondamentalista riluttante

Mohsin Hamid

Traduttore: N. Gobetti
Editore: Einaudi
Collana: Super ET
Anno edizione: 2008
Formato: Tascabile
Pagine: 134 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788806194819
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 5,13

€ 8,08

€ 9,50

Risparmi € 1,42 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Nino Marra

    30/06/2017 14:11:35

    Il fondamentalismo riluttante di un giovane pakistano intelligentissimo lascia in bocca un vago retrogusto allarmante. Inutile no, ma dannoso forse sì.

  • User Icon

    Clara

    21/11/2015 17:34:38

    Questo libro rappresenta uno dei pochi casi in cui il suo adattamento cinematografico è migliore del libro in sè. La storia è interessante ma secondo me non è ben scritta, è poco chiara e con vari elementi amibigui. Il film di Mira Nair è invece impeccabile e imperdibile. Nel complesso do un voto medio al libro e consiglio invece il fim.

  • User Icon

    Mariflo

    31/08/2014 17:25:00

    E' un libro molto breve, con una prosa scorrevole e si legge in fretta. Mi ha lasciato, però, sentimenti abbastanza contrastanti. Da una parte, un certo senso di fastidio per il modo in cui il protagonista conduce il dialogo col "misterioso" americano; dall'altra una certa solidarietà per le vicende personali del protagonista. Changez crede di aver trovato il suo posto in America, è intelligente, capace e si procura un ottimo lavoro, ma l'attacco dell'undici settembre rimescola tutte le carte e ridiscute il suo modo di vedere l'America, il modo in cui gli Americani vedono lui, il suo rapporto con la terra natale. In tutto questo, però, mi sfugge il vero significato di quel sorriso davanti alle immagini dell'attacco e il prosieguo della storia non me lo ha chiarito del tutto.

  • User Icon

    Lorso57

    20/05/2013 08:57:39

    Il richiamo identitario spinge il protagonista, un giovane pakistano, avviato ad una brillante carriera negli Stati Uniti, a lasciare tutto e a ritornare nel suo paese natale. La storia d'amore con la ragazza americana ha troppo spazio secondo me e non permette all'autore di andare oltre l'ottimo spunto della trama che porta ad una rivolta del protagonista contro l'imperialismo americano facendo prevalere le proprie radici. C'è tuttavia un senso di incompiutezza in questo romanzo che risulta comunque valido e ben scritto ma che avrebbe potuto essere davvero dirompente se l'autore avesse osato portare fino in fondo l'assunto principale del testo.

  • User Icon

    SBeckett

    15/09/2012 15:48:45

    La maggiore negatività sta nella traduzione, fatta malissimo. Errori banali di sintassi, ripetizioni a iosa ecc... Sinceramente mi aspettavo qualcosa di più. Mi aspettavo che il tema del libro fosse il conflitto tra la civiltà americana e quella musulmana. Invece ciò che più ti resta del libro è la storia d'amore.

  • User Icon

    Loris

    22/06/2010 15:50:37

    Hamid costruisce la sua storia in modo speculare sul versante sentimentale e su quello politico. Changez e’ sedotto da Erika e dall’impero americano, salvo constatare che entrambi si chiudono in un passato nostalgico ed idealizzato da cui lui e’ escluso. La reazione post 11 settembre (uno scandaloso sorriso di compiacimento) puo’ generare irritazione, ma la critica al sistema economico globale non e’ certo priva di fondamento. Leggere e’ anche cercare punti di vista diversi sul mondo e sulla Storia.

  • User Icon

    alfredo

    21/05/2010 13:59:47

    Splendido nella sua leggerezza e nella sua chiarezza ed efficacia: galleggiano sullo stesso piano diffidenza e contrasti fra occidente ed oriente. Bellissima la disamina linguistica. Da non perdere assolutamente, peccato che duri un giorno :)

  • User Icon

    Serena

    12/09/2009 11:15:41

    E' il primo libro che leggo di Hamid. Bello, scorrevole, un breve dialogo con un interlocutore "fantasma" che mette in luce la diffidenza intrinseca tra Occidente ed Oriente.

Vedi tutte le 8 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione