Footloose

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Regia: Herbert Ross
Paese: Stati Uniti
Anno: 1984
Supporto: DVD

nella classifica Bestseller di IBS Film Film - Musicali

Salvato in 38 liste dei desideri

€ 7,99

Punti Premium: 8

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (11 offerte da 5,96 €)

In seguito ad un incidente durante una festa da ballo, in una cittadina di provincia viene bandita la musica ma, da una lontana città, arriva un giovane ballerino che, in compagnia di una bella ragazza, ignora il divieto coinvolgendo anche gli altri giovani abitanti.
4,44
di 5
Totale 9
5
7
4
1
3
0
2
0
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    mila

    17/05/2020 12:27:24

    Film intramontabile, imperdibile per gli amanti del genere musicale, ma apprezzabile anche dal grande pubblico in quanto la storia narrata è piacevole e si fa vedere volentieri. Del resto, anche la colonna sonora molto coinvolgente concorre a mantenere vivo l’interesse nel corso della visione. Insomma, nel complesso vale la pena: veramente consigliato per chi vuole trascorrere una serata, o un paio d’ore, in allegria grazie ad una visione leggera, ma non banale. Adatto a tutta la famiglia, anche perché film del genere non ne fanno più.

  • User Icon

    dottor Strange

    29/06/2019 12:53:07

    Ho potuto notare che riguardo a questo film, mitico, c'è ampio dibattito all'interno della saga degli Avengers. Entro I Guardiani della Galassia Vol. I l'intraprendente Quill nel corteggiare la verde Gamora le parla di un più che lodevole film, nelle migliori sale sul pianeta Terra, in cui un grande eroe, Kevin Bacon, insegna a tutto un villaggio di persone un po' rigide un po' ingessate a ballare e quindi a gioire della vita. In aggiunta a ciò, entro Avengers Infinity war, quando Thor, Drax, Gamora, Groot junior e il giovane procione si ritrovano in una lodevole nave spaziale a pianificare una strategia d'azione, Thor spiega che alcune delle gemme dell'Infinito si trovano sulla Terra sotto la protezione degli Avengers, e soggiunge che gli Avengers, per chi non lo sapesse, sono gli eroi più forti della Terra. Immediatamente la ragazza lattiginosa con le antenne chiede: come Kevin Bacon? Quindi amici miei, se questo film più che esplosivo Footloose, dà diritto a Kevin Bacon ben 35 anni dopo la sua uscita nelle sale di essere integrato addirittura negli Avengers, allora, di cosa stiamo parlando? Stiamo parlando di un film che ha fatto storia. Ma, e aggiungo, ma, come se tutto ciò già non fosse sufficiente, sempre entro Avengers Infinity war, pellicola più che riavvolgibile, quando i nostri eroi si ritrovano su Titàn a pianificare lodevolmente una tattica contro Thanos, ecco che Drax chiede a Quill (Starlord) di parlare a IronMan del ballo che ha salvato l'Universo! Quill si mostra un po' reticente, quasi che per eccesso di modestia non ne voglia parlare. Al che il giovane Spiderman, più che ferrato riguardo a pellicole che hanno fatto epoca, incalza dicendo: Come in Footloose?? E lì Quill non può che esclamare con entusiasmo: «Certo! Footloose! Il film più grande di sempre!» Ora, io mi chiedo, se entro le pellicole di Avengers, che già di per sé sono pellicole pirotecniche, viene dipinto un quadro del genere di Footloose, allora cosa vogliamo di più dalla vita?

  • User Icon

    Maria

    19/02/2018 21:11:51

    Ottimo rapporto qualità prezzo per chi vuole fare un tuffo nel passato

  • User Icon

    n.d.

    03/02/2018 14:34:55

    Ottimo prodotto. Qualità eccellente su lettore BD con tv UHD

  • User Icon

    Mr Gaglia

    06/02/2016 07:41:37

    Amore, musica e balli scatenati per dimostrare che "il diavolo non sta nel rock". Il ballo come espressione della propria libertà e come terapia contro il dolore. Il messaggio e il contenuto di questa commedia musicale, diventata un cult generazionale; è semplice e diretto, molto simile ad altri prodotti del genere che inaugurarono una vera e propria moda a metà degli anni '80, come Flashdance, Fame, Dirty Dancing, e ancora oggi vengono riproposti con buon successo in versione di remake o di veri e propri musical teatrali. La storia sentimentale e gli stereotipati personaggi di contorno (la bella, il bullo, l'imbranato, la romantica) sono affetti da un'ingenuità di fondo a cui vengono però in soccorso alcuni numeri coreografici, peraltro neanche particolarmente impegnati, se si esclude il rutilante assolo dell'atletico Kevin Bacon, poco più che esordiente (ma già bravissimo) che calza con grande efficacia i panni del giovane ribelle. Nella colonna sonora pop rock spiccano, oltre all'omonimo brano di Kenny Loggins, anche brani di Bonnie Tyler, Shalamar e Foreigner. Un film straordinario, che riesce a far rivivere le atmosfere tipiche di quell'era trattando il tema della ribellione giovanile: diretto da Herbert Ross, non è solo un musical per adolescenti anzi, quasi per niente. Perché c'è una storia molto profonda e drammatica dietro. Da avere, vedere e rivedere..

  • User Icon

    MAURIZIO

    22/07/2009 09:02:59

    QUELLI NON EREANO AFFATTO I SIMBOL ANNI 80. POI NON VEDO COME SI POSSA DEFINIRE UN MUSICAL, SOLO VERSO LA FINE DEL FILM FORSE, MA LO DEFINIREI UNA VERGOGNOSA INTERPRETAZIONE, IN PIU' UNA FORMA DI DITTATURA.....IL TUTTO NON RICORDA NE SFIORA GLI ANNI 80. CARO H.R. QUESTO FILM NON SA NEPPURE DI BALLO PERCHE' GLI INTERPRETI NON SANNO NEPPURE BALLARE.........MUSICAL BOOH..

  • User Icon

    bebo

    20/12/2007 11:41:43

    dire eccezionale e' riduttivo,era un'altra epoca un altro modo di festeggiare la vita..... ha esattamente fatto vedere ke cosa erano quegli anni 80....e come purtroppo sono passati via troppo in fretta.... miticooo....

  • User Icon

    Elisa

    07/02/2007 19:54:10

    entusiasmante... l'amore, la ribellione, il ballo e la musica... l'ho visto per la prima volta quando è arrivato in Italia e ho continuato a rivederlo a ogni passaggio in tv, ogni volta sono due ore d'evasione e sogni romantici che lasciano il sorriso per un bel po'...

  • User Icon

    Roberto Schiavulli

    14/12/2002 03:58:48

    Un film che ha segnato un epoca, forse rivederlo adesso non ha tutto quel fascino, ma durante gli anni '80 ci fu veramente il delirio... Colonna sonora da oscar.

Vedi tutte le 9 recensioni cliente
  • Produzione: Paramount Home Entertainment, 2011
  • Distribuzione: Universal Pictures
  • Durata: 107 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Surround);Inglese (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Arabo; Bulgaro; Ceco; Danese; Ebraico; Finlandese; Francese; Greco; Inglese; Inglese per non udenti; Islandese; Italiano; Norvegese; Olandese; Polacco; Portoghese; Rumeno; Serbo-croato; Sloveno; Spagnolo; Svedese; Tedesco; Turco; Ungherese
  • Formato Schermo: 1,85:1
  • Area2
  • Kevin Bacon Cover

    Propr. K. Norwood B., attore statunitense. Esordisce nel 1978 in Animal House di J. Landis e diventa un idolo per teenager con il suo ruolo da protagonista nel musical Footloose (1984) di H. Ross. Interprete versatile ma discontinuo, dà il meglio in parti da comprimario, come il pubblico ministero in Codice d'onore (1992) di R. Reiner, il carcerato in Alcatraz - L'isola dell'ingiustizia (1994) di M. Rocco, l'astronauta in Apollo 13 (1995) di R. Howard, il perfido secondino in Sleepers (1996) di B. Levinson. È l'incorporeo protagonista di L'uomo senza ombra (2000) di P. Verhoeven e l'ex-carcerato ossessionato dal demone della pedofilia nel coraggioso The Woodsman - Il segreto (2004) di N. Kassel, l'inquieto detective in Mystic River (2003) di C. Eastwood e il torbido entertainer televisivo... Approfondisci
  • Dianne Wiest Cover

    Attrice statunitense. Interprete misurata e sensibile, molto abile a cambiare registro e passare dal dramma alla commedia, debutta nel 1980 in Amarti a New York di C. Weill e nel 1984 è in Footloose di H. Ross. Nel 1985, con La rosa purpurea del Cairo, avvia una lunga e fortunata collaborazione con W. Allen, regista che la dirige in Hannah e le sue sorelle (1986), Radio Days (1987), Settembre (1987) e soprattutto in Pallottole su Broad­way (1994), commedia gangsteristica sul mondo del teatro per la quale vince un premio Oscar. Tra gli altri ruoli principali spiccano quelli in Edward mani di forbice (1990) di T. Burton e Il mio piccolo genio (1991) di J. Foster. Nel 1998 è in Amori e incantesimi di G. Dunne, nel 2001 è al fianco di S.?Penn in Mi chiamo Sam di J.?Nelson e nel 2006 è nel cast... Approfondisci
Note legali