Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Offerta imperdibile
Salvato in 3 liste dei desideri
disponibile dal 14/10/22 disponibile dal 14/10/22
Info
Foreverandevernomore (Coloured Vinyl)
31,05 € 34,50 €
VINILE
Venditore: IBS
+310 punti Effe
-10% 34,50 € 31,05 €
disp. dal 14/10/22 disp. dal 14/10/22
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
31,05 € Spedizione gratuita
Disp. dal 14/10/2022 Disponibile dal 14/10/2022
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
31,05 € Spedizione gratuita
Disp. dal 14/10/2022 Disponibile dal 14/10/2022
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
Foreverandevernomore (Coloured Vinyl) - Vinile LP di Brian Eno
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione


Brian Eno pubblicherà il suo 22° album in studio FOREVERANDEVERNOMORE il 14 ottobre in vinile, CD e in digitale, incluso Dolby Atmos. Il disco, composto da 10 tracce, è stato realizzato nel suo studio di Londra. Brian canta nella maggior parte dei brani per la prima volta in un album dopo Another Day On Earth del 2005.
Esce oggi il brano "There Were Bells", scritto da Brian Eno per un'esibizione insieme a suo fratello Roger presso l’Acropoli di Atene, patrimonio mondiale dell'UNESCO, nell'agosto del 2021 (e da cui è tratto il video musicale). Il giorno del concerto c'erano 45 gradi e gli incendi imperversavano appena fuori città, tanto da indurre Brian Eno a commentare: "Ho pensato: siamo nel luogo di nascita della civiltà occidentale e probabilmente stiamo assistendo alla sua fine".
“There Were Bells" è uno struggente richiamo sull'attuale emergenza climatica, un tema che viene esplorato in tutto l'album.
"Come tutti - tranne, a quanto pare, la maggior parte dei governi del mondo - ho pensato al nostro futuro precario e limitato, e questa musica è nata da tali pensieri. Forse è più corretto dire che ho provato dei sentimenti... e la musica è nata da quei sentimenti. Quelli di noi che condividono questi sentimenti sono consapevoli che il mondo sta cambiando a una velocità rapidissima e che ampie parti di esso stanno scomparendo per sempre... da qui il titolo dell'album”.
"Non sono canzoni di propaganda per dirvi a cosa credere e come agire. Sono piuttosto la personale esplorazione dei miei sentimenti. La speranza è che invitino voi, gli ascoltatori, a condividere queste esperienze ed esplorazioni”.
"Mi ci è voluto molto tempo per abbracciare l'idea che noi artisti siamo in realtà dei mercanti di sentimenti. I sentimenti sono soggettivi. La scienza li evita perché sono difficili da quantificare e confrontare. Ma i "sentimenti" sono l'inizio dei pensieri e anche i loro accompagnatori a lungo termine. Le sensazioni sono la reazione di tutto il corpo, spesso prima che il cervello cosciente si metta in moto, e spesso con una lente ampia che comprende più di quanto il cervello sia coscientemente consapevole”.
"L'arte è il luogo in cui iniziamo a prendere confidenza con questi sentimenti, in cui li notiamo e impariamo da essi - impariamo cosa ci piace e cosa non ci piace - e da lì iniziano a trasformarsi in pensieri attuabili". I bambini imparano attraverso il gioco; gli adulti giocano attraverso l'arte. L'arte offre lo spazio per "provare" sentimenti, ma è dotata di un interruttore di spegnimento: si può chiudere il libro o lasciare la galleria. L'arte è un luogo sicuro per sperimentare i sentimenti, quelli gioiosi e quelli difficili. A volte questi sentimenti riguardano cose che desideriamo, altre volte riguardano cose che vorremmo evitare”.
“I’m more and more convinced that our only hope of saving our planet is if we begin to have different feelings about it: perhaps if we became re-enchanted by the amazing improbability of life; perhaps if we suffered regret and even shame at what we’ve already lost; perhaps if we felt exhilarated by the challenges we face and what might yet become possible. Briefly, we need to fall in love again, but this time with Nature, with Civilisation and with our hopes for the future.”
"Sono sempre più convinto che l'unica speranza di salvare il nostro pianeta sia che iniziamo a provare sentimenti diversi nei suoi confronti: forse se ci reinnamorassimo di nuovo dell'incredibile improbabilità della vita; forse se provassimo rammarico e persino vergogna per ciò che abbiamo già perso; forse se ci sentissimo esaltati dalle sfide che dobbiamo affrontare e da ciò che potrebbe ancora diventare possibile. In breve, dobbiamo innamorarci di nuovo, ma questa volta della Natura, della Civiltà e delle nostre speranze per il futuro".
- Brian Eno, luglio 2022
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

Vinile LP
1
14 ottobre 2022
0602448013705

Conosci l'autore

Brian Eno

1948, Woodbridge, Suffolk

Compositore inglese. Nel 1971 fonda il gruppo dei Roxy Music dal quale si separa per dedicarsi alla sperimentazione, alle manipolazioni audio e video e all'attività di produttore di gruppi quali Devo, Talking Heads e U2. Nel 1975 battezza con ambient music un nuovo genere in cui applica strumenti elettronici a composizioni di struttura classica e in cui i suoni diventano l'elemento integrante di un preciso paesaggio naturale o antropizzato. Oltre ad «Apollo Atmosphere», composto per il documentario sull'allunaggio For All Mankind (Per tutto il genere umano, 1989) di A. Reinert, lavora alle colonne sonore di Dune (1984) di D. Lynch, The Million Dollar Hotel (2000) di W. Wenders, Sebastiane (1976) e Blue (1993) di D. Jarman. Notevole anche la partitura composta per The Jacket (2005) di J. Maybury,...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Brani

Disco 1

1 Who Gives a Thought
2 We Let It In Icarus or Blériot
3 Garden of Stars
4 Inclusion
5 There Were Bells
6 Sherry
7 I’m Hardly Me
8 These Small Noises
9 Making Gardens Out of Silence
Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore