Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Fosse 'a Madonna! Storie, grazie, apparizioni della mamma di Gesù - Luciano De Crescenzo - copertina

Fosse 'a Madonna! Storie, grazie, apparizioni della mamma di Gesù

Luciano De Crescenzo

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2013
Formato: Tascabile
In commercio dal: 4 giugno 2013
Pagine: 129 p., Brossura
  • EAN: 9788804631224
Salvato in 11 liste dei desideri

€ 9,50

Venduto e spedito da LIBRIAMO

spinner

Disponibilità immediata

Solo 2 copie disponibili

+ 4,99 € Spese di spedizione

Quantità:
LIBRO

€ 9,02

€ 9,50
(-5%)

Punti Premium: 9

Venduto e spedito da IBS

spinner

Disponibilità immediata

Quantità:
LIBRO

Altri venditori

Mostra tutti (8 offerte da 5,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

"A Napoli, chissà perché, la Madonna è più amata di Gesù e forse anche dello stesso san Gennaro. Dalle mie parti dire: Fosse 'a Madonna!' è come esclamare: 'Lo volesse il cielo!', significa rivolgersi al personaggio più importante del paradiso e non c'è napoletano che non abbia pronunciato questa frase almeno un centinaio di volte nel corso della vita. Sono convinto che Lei, la Madonna, dall'alto dei cieli, la capisca benissimo e che si dia sempre un gran da fare ogni volta che qualcuno di noi la invoca. Fosse 'a Madonna!' è infatti nel medesimo tempo una dichiarazione di fede e una richiesta di aiuto." A Napoli, e forse anche nel resto d'Italia, la Madonna è qualcosa di più di una figura religiosa: entra nel linguaggio e nella cultura di tutti i giorni, viene invocata per ogni situazione sacra o profana ('A Madonna v'accumpagna, Lassa fa' a' Madonna), le si rivolgono speranza e gratitudine. Dopo "Tutti santi me compreso", Luciano De Crescenzo racconta alla sua maniera la madre di Gesù, fra ricostruzione storica e risvolti folcloristici. Le differenze fra la Maria dei Vangeli canonici e quella dei Vangeli apocrifi. I ricordi personali, dalla Madonna di Pompei a quella del Carmine. Le Madonne che appaiono (Fatima, Lourdes) e quelle che piangono. La Madonna nera e quella incinta, quella dei madonnari e quella della 'ndrangheta... Questo libro è un omaggio ironico e affettuoso da parte di un grande autore che si definisce 'non credente ma sperante'."
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,85
di 5
Totale 5
5
4
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    carlochi

    12/05/2020 11:45:26

    Luciano non si smentisce mai, con la sua loquacità ti accompagna nelle sfumature dei dialetti e dei costumi napoletani. Un libro che diverte e fa riflettere, promosso a pieni voti!

  • User Icon

    Arturo

    24/09/2019 12:20:02

    Il mitico Luciano offre con il suo inconfondibile umorismo le varie declinazioni del titolo del libro. Ogni caso una storia. Tutte divertenti, tutte offrono una diversa cartolina di Napoli. Da leggere assolutamente!

  • User Icon

    Paola

    19/09/2018 10:20:13

    Più che un libro è una ricerca, un omaggio ironico e affettuoso da parte di chi si definisce “non credente ma sperante” con storie e aneddoti legati alla figura della Madonna. L’occasione gliela offrono come sempre la sua terra, la sua città e i suoi concittadini, con i loro modi di dire che spesso hanno come oggetto proprio i santi e appunto la Madonna. La racconta come solo lui puo' fare.

  • User Icon

    Carlo

    02/10/2012 16:27:16

    L'ingegnere e' sempre l'ingegnere! grande arguzia, fine umorismo e tanta memoria di fatti antichi.Ma, secondo me, libro piu' "serioso" rispetto ai tanti da lui scritti. Vale, comunque, il massimo dei voti.

  • User Icon

    M@rco

    25/06/2012 10:05:57

    Finalmente l'ingegnere è tornato a darsi da fare un po'. O meglio, a non riproporci (mannaggia agli editori) uno dei peraltro magnifici libri che ha già scritto... almeno una volta. Ciò detto il libro dedicato alla figura della Madonna è delizioso e se dovessi decidere io, lo metterei fra i dieci più belli che ha scritto.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente
  • Luciano De Crescenzo Cover

    Luciano De Crescenzo, ingegnere in Ibm per vent'anni, ha esordito come scrittore nel 1977 con Così parlò Bellavista. Da allora ha pubblicato molti libri, tradotti in 19 lingue. È stato anche regista, attore, sceneggiatore. Tra le sue opere, tutte pubblicate da Mondadori, ricordiamo: Raffaele (1994), La Napoli di Bellavista, Zio Cardellino (1993), Storia della filosofia greca (1993), Oi Dialogoi (1990), Vita di Luciano De Crescenzo scritta da lui medesimo (1991), Elena, Elena amore mio (1991), Il dubbio (2012), Croce e delizia (1995), Panta rei (2000), Ordine e disordine, Nessuno, Sembra ieri, Il tempo e la felicità (2000), Le donne sono diverse, La distrazione, Tale e Quale (2002), Storia della filosofia medioevale (2002), Storia della filosofia moderna (2004),... Approfondisci
Note legali
Chiudi