Funny Games di Michael Haneke - Blu-ray

Funny Games

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Francia; Gran Bretagna; Stati Uniti
Anno: 2007
Supporto: Blu-ray
Vietato ai minori di 14 anni

€ 14,90

Punti Premium: 15

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Peter, un giovane dall'aria apparentemente distinta e dal comportamento gentile, con il pretesto di chiedere le uova ad Ann, intenta a preparare la cena, irrompe nella sua casa sul lago, prendendo in ostaggio quasi per gioco lei, il marito e il figlioletto, allo scopo di torturarli.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4
di 5
Totale 1
5
0
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Gianpiero

    12/05/2020 10:33:36

    Con questo Funny Games siamo di fronte ad un thriller asettico talmente reale da disturbare proprio perchè porta l'orrore nella quotidianità, l'orrore che sempre più spesso ascoltiamo nei tg, quello di ragazzi, magari di buona famiglia, che deviati dalle loro pulsioni si mettono a fare i killer. Anche il discorso finale di Pitt sul concetto di realtà/finzione sembra proprio richiamare questa sensazione che il film non stia facendo altro che raccontare in finzione ciò che è realtà (e la scelta di diluire i tempi con long take e piani sequenza sottolinea di nuovo questa volontà di far emergere il tempo del realismo). Watts e Roth grandiosi, Pitt maleficamente serafico, fotografia da Oscar.

  • Produzione: Lucky Red, 2013
  • Distribuzione: Videodelta
  • Durata: 97 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1);Italiano (PCM 5.1);Inglese (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: Widescreen
  • AreaB
  • Contenuti: interviste; trailers
  • Naomi Watts Cover

    "Propr. N. Ellen W. Attrice australiana di origini inglesi. Debutta al cinema poco più che diciottenne ma il suo primo ruolo in un film hollywoodiano è in Matinée (1993) di Joe Dante. Dopo alcuni ruoli secondari, raggiunge il successo con il personaggio dell'ambiziosa attrice bionda nella confusione identitaria di Mulholland Drive (2001) di D. Lynch. Grazie a questa interpretazione, viene contattata da G. Verbinski per il remake americano del thriller The Ring (2002), cui seguono la commedia romantica Le divorce (2003) di J. Ivory e il ruolo della madre disperata in 21 grammi (2003) di A.G. Iñarrítu. È quindi la moglie separata dell'uomo che vorrebbe uccidere Nixon in The Assassination (2004) di N. Mueller e appare in I giochi dei grandi (2004) di J. Curran e nel secondo capitolo The Ring... Approfondisci
  • Tim Roth Cover

    Nome d'arte di Timothy Simon Smith, attore inglese. Negli anni ’80 lavora sui palcoscenici e in tv con registi come M. Leigh e D. Leland. I film Il cuoco, il ladro, sua moglie e l’amante (1989) di P. Greenaway e Rosencrantz e Guildenstern sono morti (1990) di T. Stoppard lo segnalano come attore brillante e versatile a livello internazionale. Q. Tarantino lo vuole in quasi tutti i suoi film, appare in kolossal in costume come Rob Roy (1995) di M. Caton-Jones e Vatel (2000) di R. Joffé e si impone definitivamente nella splendida e malinconica interpretazione di T.D. Lemmons detto Novecento in La leggenda del pianista sull’oceano (1998) di G. Tornatore. Successivamente interpreta Il pianeta delle scimmie (2001) di T. Burton e veste i panni di Oliver Cromwell in Cromwell & Fairfax (2002) di M.... Approfondisci
  • Michael Pitt Cover

    Propr. M. Carmen P., attore statunitense. Approdato al cinema nel 1998 con Hi-Life di R. Hedden, ottiene visibilità l'anno seguente entrando a far parte del cast della serie tv Dawson's Creek. Tratti delicati che contrastano con uno sguardo deciso e irriverente, fin dagli esordi incarna il ruolo del giovane indomabile e amorale divenendo il nuovo «bello e dannato» del cinema. Rockettaro spregiudicato e ingrato in Hedwig - La diva con qualcosa in più (2001) di J.C. Mitchell, lo ritroviamo nell'atmosfera violenta di Bully (2001) di L. Clark e in Formula per un delitto (2002) di B. Schroeder, dove interpreta un giovane assassino che uccide per noia. Parte del perverso terzetto di The Dreamers - I sognatori (2003) di B. Bertolucci, compare in The Village di M.N. Shyamalan (2004) e nei degradati... Approfondisci
Note legali