La gabbia dorata - Camilla Läckberg,Laura Cangemi - ebook

La gabbia dorata

Camilla Läckberg

Scrivi una recensione
Traduttore: Laura Cangemi
Editore: Marsilio
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1,98 MB
Pagine della versione a stampa: 410 p.
  • EAN: 9788829701018

nella classifica Bestseller di IBS Ebook eBook - Narrativa straniera - Gialli - Narrativa gialla

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 11,99

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

EBOOK
Aggiungi al carrello
Fai un regalo

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Faye ha tutto: un marito di successo, una splendida figlia, un bellissimo appartamento a Stoccolma. Ma sotto questa superficie dorata, la sua vita apparentemente perfetta nasconde crepe profonde. Faye è una donna fragile, ha una bassa autostima e deve fare i conti ogni giorno con i segreti di un passato terribile che sperava di aver seppellito a Fjällbacka, l'isola natale che ha lasciato da ragazza. Nemmeno il marito Jack è adorabile come sembra. Faye cerca costantemente di compiacerlo e di anticiparne i bisogni, ma lui la umilia, la sminuisce. E un giorno, tornando a casa prima del previsto, Faye lo scopre a letto con una collega. Il mondo le crolla addosso. A lui ha dedicato la propria esistenza, ha rinunciato a tutto per aiutarlo a fare carriera, ha destinato ogni energia alla vita coniugale, e ora è tutto in frantumi. Come se non bastasse, dopo essere stato scoperto, Jack chiede il divorzio e lascia Faye senza l'ombra di un quattrino. La depressione è dietro l'angolo, eppure questa svolta drammatica le dà la forza per reagire e per far confluire la sua rabbia in un piano preciso: un piano di vendetta.
2,29
di 5
Totale 7
5
0
4
2
3
0
2
3
1
2
  • User Icon

    Cris A

    24/04/2019 13:24:01

    Capisco voler abbandonare i toni ormai un po' stucchevoli della serie precedente e cambiare registro; capisco voler trattare temi importanti e attuali come la condizione femminile... ma c'è modo e modo per farlo! Sembra quasi che, per misurarsi con gli uomini e il loro lato peggiore, una donna debba assumerne il comportamento e il modo di pensare. Non so d'accordo. Ciò che mi ha delusa e anche infastidita di questo libro non sono solo la volgarità insensata e superflua di alcune situazioni (se voleva rifarsi a "50 sfumature", non ne ha certo saputo imitare lo stile) e i continui riferimenti a marchi di lusso per sottolineare lo status sociale della protagonista (e anche dell'autrice, mi viene da pensare). La narrazione è superficiale e frettolosa, il finale piuttosto prevedibile. Faye passa dalla eccessiva sottomissione al desiderio di prevaricazione in modo quasi inverosimile. Insomma, se l'intenzione dell'autrice era di sostenere la causa delle donne, a mio modesto parere non ci ha fatto un grande favore.

  • User Icon

    Raffaela

    23/04/2019 15:55:32

    Già dalle prime pagine ho capito che non era il solito libro scritto da lei,poi proseguendo con la lettura mi ha coinvolto. Una nota negativa: un po' troppo volgare

  • User Icon

    giorgio g

    22/04/2019 07:50:43

    Nei paesi scandinavi le persone bevono incessantemente e fanno continuamente sesso. Ciò premesso, la storia si sviluppa all’inizio su due piani temporali diversi: Faye appena arrivata dalla provincia, la stessa felicemente (o infelicemente) sposata con Jack. Sono loro, Jack Adelheim e Faye, proprietari della Compare con il socio Heinrik, un’avviata società di vendite telefoniche trasformatasi in società di investimento, ad essere i protagonisti di questo noir. Faye si trova a ricominciare, dopo il fallimento del matrimonio con Jack, e si vendicherà. Il suo motto sarà “Revenge” e mai vendetta sarà più feroce.

  • User Icon

    Gabriele Della Torre

    20/04/2019 08:34:29

    Leggendo le prime parti di questo libro non si ritrova la scrittrice a cui siamo abituati. Il linguaggio e la narrazione sembrano del tutto lontani da quanto ci potremmo aspettare. Arrivato al termine ho però notato che la differenza di narrazione serve a marcare le distanze tra le parti in cui la protagonista è sottomessa e quelle in cui ha potere.

  • User Icon

    Attilio Alessandro Bollini

    18/04/2019 14:59:38

    Finito di leggerlo ma la mia valutazione non cambia. Romanzo debole ed assolutamente inverosimile, infarcito di situazioni porn. Il finale è un colpo di scena da scrittori alle prime armi. Bella la copertina!

  • User Icon

    Attilio Alessandro Bollini

    18/04/2019 04:51:47

    Sono arrivato a metà del libro, all'inizio della seconda parte, e non posso che constatare quanto sia cambiata la scrittura della Lackberg. Irriconoscibile! Piena di scurrilita' e di descrizioni chirurgiche di rapporti sessuali con riferimenti chiarissimi a situazioni ed a parti anatomiche.... Non imbarazzanti ma sicuramente non indispensabili all'economia della narrazione. Vediamo come andrà nella seconda parte. Comunque.... non è la Lackberg che ammiro, anche se capisco che per descrivere le frustrazioni di una moglie tradita occorre un linguaggio forte. Qui in po' troppo forte!

  • User Icon

    Rita

    15/04/2019 10:20:53

    Ma dove è finita la Camilla dai sentimenti nobili? Siamo sicuri che lo ha scritto lei? Volgare, violento, immorale scritto in qualche modo. No, giudizio assolutamente negativo. Sono una donna tradita, usata e lasciata in modo vile ma non posso accettare simili vendette.

Vedi tutte le 7 recensioni cliente
  • Camilla Läckberg Cover

    Jean Edith Camilla Läckberg Eriksson è cresciuta a Fjällbacka, un paese sulla costa ovest della Svezia dove ambienta preferibilmente le sue storie e dove visse anche Ingrid Bergman. Prima di diventare una delle più celebri e vendute autrici di polizieschi della Svezia, ha lavorato per diversi anni nel marketing. Oggi, madre di due figli, vive a Stoccolma dove continua a scrivere la sua fortunata serie tradotta in moltissimi paesi, che ha venduto finora nel mondo più di sei milioni di copie. Dal primo episodio della serie (La principessa di ghiaccio, scritto nel 2002 ed edito in Italia da Marsilio nel 2010), vincitore in Francia del Grand Prix de Littérature Policière, viene realizzato un film, il primo di una serie di successo in Svezia.Tra gli... Approfondisci
| Vedi di più >
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali