Il gatto e il topo

Mousey. Cat and Mouse

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Mousey. Cat and Mouse
Regia: Daniel Petrie
Paese: Gran Bretagna
Anno: 1974
Supporto: DVD
Salvato in 3 liste dei desideri

€ 12,99

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (8 offerte da 12,64 €)

La vita di un tranquillo professore viene sconvolta dall'abbandono della moglie e l'uomo, che non regge all'umiliazione, impazzisce diventando un pericoloso assassino.
  • Produzione: 30 Holding, 2012
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Durata: 90 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo);Inglese (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Lingua sottotitoli: Italiano
  • Formato Schermo: Full screen
  • Area2
  • Daniel Petrie Cover

    Regista statunitense. Un esordio (1948) e un'intensa attività per la tv precedono le prime regie cinematografiche, anticipatrici di soap (Il letto di spine, 1960) e saghe (Un grappolo di sole, 1961) del piccolo schermo, o prodighe di ambientazioni (La grande attrazione, 1962) e soggetti (Ore rubate, 1963) già visti e debolmente ripresi. L'ininterrotta pratica televisiva influenza le prove cinematografiche sempre più rare: sceneggiati condensati (Sybil, 1976), estetica da tv-movie (Il bagnino, 1976) e dinastie da serial (Betsy, 1978). Inaugura con un efficace piglio descrittivo gli anni '80 (Bronx 41o distretto di polizia, 1981), confermandosi abile nei risvolti sentimentali (Rocket Gibraltar, 1988), se pure talvolta mal collocati (Cocoon - Il ritorno, 1988). Approfondisci
  • Kirk Douglas Cover

    Nome d'arte di Isur Gerselevic Danielovic «Demskij», attore statunitense. Di origini russe, laureato in lettere e diplomato all'American Academy of Dramatic Arts, inizia la carriera nei teatri di New York, recitando anche a Broadway. Sbarca a Hollywood nel dopoguerra, chiamato a interpretare il ruolo di un procuratore distrettuale in Lo strano amore di Marta Ivers (1946) di L. Milestone. L'anno successivo ha una parte di rilievo in Le catene della colpa di J. Tourneur e Le vie della città di B. Haskin. La sua capacità di caratterizzazione dei personaggi, unita al suo viso scolpito e volitivo, ne fanno subito una figura forte, spesso contrassegnata dal cinismo e dalla spietatezza. Non disdegna comunque anche ruoli brillanti, come in La cara segretaria (1949) di C.... Approfondisci
  • Jean Seberg Cover

    Attrice statunitense. Bionda, occhi azzurri, fascino enigmatico, esordisce giovanissima sul grande schermo nel ruolo della sfuggente protagonista dell'antieroico e discusso Santa Giovanna (1957), cui segue il letterario e melodrammatico Bonjour tristesse (1958) entrambi di O. Preminger. Il successo arriva però qualche anno dopo con il ruolo di Patricia, la studentessa amata dal nevrotico omicida J.-P. Belmondo nel film-bandiera della Nouvelle vague Fino all'ultimo respiro (1960) di J.-L. Godard. Nelle pellicole successive non riuscirà più a trovare ruoli adeguati alle sue potenzialità espressive: è la seducente adultera nel sentimentale L'amante di cinque giorni (1961) di P. de Broca, vedova sulle tracce di un assassino nell'ironico Criminal Story (1967) di C. Chabrol, turista americana in... Approfondisci
  • John Vernon Cover

    Nome d'arte di Adolphus Raymondus V. Agopsowicz, attore canadese. Esordisce sul grande schermo alla metà degli anni '50 imponendosi come valente caratterista. È l'enigmatico Rico Parra nel giallo Topaz (1969) di A. Hitchcock, cupo Fletcher nel western Il texano dagli occhi di ghiaccio (1976) di C. Eastwood, esilarante dottor Stone nel demenziale L'aereo più pazzo del mondo... sempre più pazzo (1982) di K. Finkleman, cauto detective nel giallo Ossessione fatale (1995) di I. Corson. Sin dagli esordi alterna la carriera cinematografica agli impegni televisivi. Approfondisci
Note legali