General William Booth Enters into Heaven, and Other Poems

Vachel Lindsay

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Formato: EPUB
Testo in en
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 44,04 KB
  • EAN: 9788829597734

€ 3,49

Punti Premium: 3

Venduto e spedito da IBS

EBOOK INGLESE
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Scrivi cosa pensi di questo articolo
5€ IN REGALO PER TE
Bastano solo 5 recensioni. Promo valida fino al 25/09/2019

Scopri di più

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Nicholas Vachel Lindsay (1879-1931) was an American poet. His exuberant recitation of some of his work led some critics to compare it to jazz poetry despite his persistent protests. Because of his use of American Midwest themes he also became known as the "Prairie Troubador". The Lindsays lived next door to the Illinois Executive Mansion, home of the Governor of Illinois. This location of his childhood home had its influence on Lindsay, and one of his poems, "The Eagle Forgotten", eulogizes Illinois governor John P. Altgeld, whom Lindsay admired for his courage in pardoning the anarchists involved in the Haymarket Riot - despite the strong protests of US President Grover Cleveland. Growing up in Springfield influenced Lindsay in other ways as well, as evidenced in such poems as "On the Building of Springfield" and culminating in poems praising Springfield's most famous resident, Abraham Lincoln. Amongst his other works are: General William Booth Enters into Heaven and Other Poems (1913), The Congo and Other Poems (1914), The Art of the Moving Picture (1915) and The Chinese Nightingale and Other Poems (1917).
  • Vachel Lindsay Cover

    (Springfield, Illinois, 1879-1931) poeta statunitense. Dopo aver studiato pittura a Chicago e a New York senza grandi risultati, decise di girare per l’America leggendo e vendendo i suoi versi, un po’ predicatore e un po’ menestrello: le sue Rime da scambiare con il pane (Rhimes to be traded with bread, 1912) documentano la sua volontà di «battere il sistema o morire protestando», come in effetti accadde quando, assillato dalla povertà, scelse il suicidio. L. era un «naïf» consapevole, innamorato del jazz, della vita e degli eroi del suo paese, da Lincoln e Jackson ai primi divi del cinema; nelle sue esibizioni, che egli definì «un’elevata forma di vaudeville», portò un mirabolante ardore evangelico. I suoi libri più noti sono: Il generale William Booth entra in Paradiso (General William Booth... Approfondisci
Note legali