-15%
copertina

Genere. La costruzione sociale del femminile e del maschile

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Il Mulino
Collana: Prismi
Anno edizione: 1996
In commercio dal: 22 agosto 1996
Pagine: 384 p.
  • EAN: 9788815055231
Salvato in 4 liste dei desideri

€ 19,12

€ 22,50
(-15%)

Punti Premium: 19

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

Genere. La costruzione sociale del femminile e del maschile

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Genere. La costruzione sociale del femminile e del maschile

€ 22,50

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Genere. La costruzione sociale del femminile e del maschile

€ 22,50

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

In riferimento a numerosi problemi sociali, politici ed economici si parla sempre più spesso di "genere": basti pensare al dibattito sulle disuguaglianze e sulle diverse opportunità di uomini e donne. Ma il termine, il cui corrispondente inglese "gender" è da tempo di uso corrente nei paesi anglosassoni, è al contrario assai poco utilizzato in Italia. Questo volume raccoglie alcuni contributi delle scienze sociali sull'argomento, fornisce un'introduzione alle problematiche del genere, ovvero alle molteplici questioni connesse con l'essere "maschile" o "femminile" della persona. In particolare, dopo aver dimostrato come il genere sia una nozione socialmente e storicamente costruita, vengono illustrate le principali situazioni di genere.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale


recensione di Pallavicini, P., L'Indice 1997, n. 2

Queste due raccolte di saggi, assai diverse per scelte e intenzioni, tentano, rispettivamente per la storia e la sociologia, una prima mappatura del delinearsi degli studi di genere all'interno delle singole discipline e una valutazione dei suoi effetti. Opere dunque assai utili per tutti coloro che per ragioni anagrafiche (gli studenti) o per scelta di vita non abbiano seguito il dibattito nel suo farsi.
Paola Di Cori definisce nell'introduzione il proprio libro "uno strumento" e tale è certamente, a iniziare dall'apparato di appendici nel quale si trovano gli indici completi delle annate di "Dwf" (1975-93) e "Memoria" (1981-93), le due riviste che in Italia hanno raccolto il dibattito storiografico e politico femminista, e l'elenco di tutti gli articoli relativi a studi di storia delle donne comparsi tra 1978 e 1993 sulle pagine di quindici tra le principali riviste di storia italiane.
L'opera raccoglie sette saggi, "testi molto noti ma spesso difficili da reperire o non disponibili in una buona traduzione", composti nell'arco di un ventennio da storiche americane, inglesi e francesi con posizioni anche molto distanti tra loro: dalla modernista Natalie Zemon Davis alla contemporaneista Joan Scott - entrambe in forza per anni all'Institute for Advanced Studies di Princeton -, da Sally Alexander dell'East London Polytechnic, tra i fondatori della rivista "History Workshop", a Gayatri C. Spivak, traduttrice americana di Derrida, docente alla Columbia University. Sette saggi, insieme teorici e di ricerca sul campo, riconoscibili, per il segno che hanno lasciato nella nostra storiografia, anche da chi si avvicini solo oggi in Italia alla storia delle donne.
A guidare lettrici e lettori tra i saggi proposti, un'introduzione - sintesi di un lavoro più ampio di prossima pubblicazione - nella quale con grande chiarezza la curatrice presenta i saggi raccolti mostrando come in ognuno di essi si delinei uno specifico "modello di ricerca" nel quale l'innovazione emerge da una serrata interlocuzione critica con la specifica tradizione interpretativa della disciplina storica di afferenza: bella scelta, assai efficace, tesa a restituire un quadro della storia delle donne capace non solo di raccogliere fratture e discontinuità, ma di mostrare e dar ragione dei momenti di contrasto, delle dinamiche che hanno generato, e delle controversie concettuali ed epistemologiche che oggi ne costituiscono il patrimonio. L'attenzione a non isolare le acquisizioni teoriche e metodologiche dai contesti di dibattito all'interno dei quali esse sono emerse e insieme la cura posta nel seguirne il destino tra spostamenti intercontinentali, discronie nella ricezione, radicamenti locali/nazionali e sradicamenti intellettuali, restituiscono un'immagine felicemente affascinante e quanto mai "comprensibile" dell'avventura di pensiero e di professione di un'intera generazione di studiose.
Opposta, diversamente felice negli esiti, per molti aspetti complementare a quella di Paola Di Cori, la scelta di Simonetta Piccone Stella e Chiara Saraceno che nell'introduzione alla loro raccolta di saggi pongono in primo piano la definizione della categoria di "genere" in ambito sociologico, tagliando trasversalmente e in una prospettiva sincretica il dibattito pluridisciplinare e politico in cui essa ha preso forma nel corso degli ultimi vent'anni.
A partire dalla constatazione che rispetto ai precedenti concetti di "condizione femminile" o di "ruoli sessuali" il concetto di "genere" "pone in modo radicale la questione della costruzione sociale dell'appartenenza di sesso" e implica "reciprocità, dialettica costante tra le sue componenti di base" - maschile/femminile, donne/uomini - configurandosi come termine "binario", le due autrici pongono a tema la relazione tra sesso e genere, sostrato corporeo della differenza sessuale e costruzione socioculturale dell'identità di sesso, ripercorrendo le direttrici di pensiero lungo le quali essa si è articolata nel dibattito femminista: essenzialismo, decostruzionismo, pensiero della differenza sessuale, teoria delle differenze situate.
Il paragrafo conclusivo dell'introduzione presenta ai lettori i dodici saggi raccolti nelle tre sezioni dell'opera, proponendo un'ampia ricognizione tra gli studi sociologici recenti che hanno contribuito, con l'adozione della prospettiva di "genere", a mutare gli orientamenti disciplinari (notevole l'attenzione prestata ai "men's studies"). Grave e imperdonabile colpa dell'editore Il Mulino l'assenza dell'indice dei nomi, che avrebbe evidenziato le comuni radici di esiti di ricerca così differenziati. Eccellente invece la cura editoriale della Clueb: che imparino.
Note legali