The German Recordings

Artisti: Jutta Hipp
Supporto: Vinile LP
Numero dischi: 1
Etichetta: Jazzhaus
Data di pubblicazione: 10 febbraio 2013
  • EAN: 0807280172195
Disponibile anche in altri formati:

€ 29,50

Venduto e spedito da IBS

25 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:
Descrizione

Blues After Hours, Errol’s Bounce, Gone With The Wind, You Go To My Head, What Is This Thing Called Love, Sound-Koller, Come Back To Sorrento, Daily Double, Indian Summer
A 13 anni Jutta Hipp portò brillantemente a termine i suoi studi di pianoforte e durante la Seconda guerra mondiale si diplomò all’Accademia di Belle Arti. Resasi conto che il governo comunista della Germania orientale le avrebbe chiesto solo manifesti propagandistici, dopo la fine del conflitto la Hipp si trasferì prima a Monaco e poi a Francoforte, dove ebbe la possibilità di conoscere alcuni dei più grandi esponenti del jazz europeo, tra cui Emil e Albert Mangelsdorff, Joki Freund e – soprattutto – Hans Koller, la cui grande ammirazione per Lester Young ebbe una profonda influenza sul suo stile esecutivo. Grazie alla sua folta capigliatura rossa, a un aspetto decisamente attraente, a una spiccata sensibilità e soprattutto a un talento semplicemente sensazionale, all’inizio degli anni Cinquanta la Hipp iniziò a passare di successo in successo e nel 1955 si trasferì a New York, dove firmò un contratto con Alfred Lyon della Blue Note, per la quale registrò tre splendidi album nel giro di appena otto mesi. Purtroppo la sua stella tramontò con la stessa rapidità con cui era sorta, lasciandola in gravi difficoltà finanziarie e facendola sprofondare nell’alcolismo. La Hipp morì nel 2003 all’età di 78 anni sola e dimenticata, senza più tornare nella sua Germania. Questo disco raccoglie undici brani registrati dalla Hipp tra il 1952 e il 1955 prima della sua partenza per gli States e costituisce un documento di grande valore per riscoprire l’arte di un’artista di altissimo livello, che merita di essere riscoperta.