Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Il giallo di Villa Nebbia - Roberto Carboni - ebook

Il giallo di Villa Nebbia

Roberto Carboni

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 874,54 KB
Pagine della versione a stampa: 350 p.
  • EAN: 9788822741301

nella classifica Bestseller di IBS Ebook eBook - Narrativa italiana - Gialli - Narrativa gialla

Salvato in 28 liste dei desideri

€ 0,99

Punti Premium: 1

Venduto e spedito da IBS

spinner

Scaricabile subito

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Ci sono occhi che osservano, nascosti in un paesaggio spettrale.

Piero Bianchi non è ben visto nel paese in cui vive. Sua moglie si è suicidata, lui ha fatto a lungo abuso di alcol, i compaesani lo considerano un assassino. E così, quando viene a sapere che a Villa Nebbia cercano un custode, si presenta per avere il lavoro. A riceverlo è un avvocato, Emidio, ex marito di Ilde, l’anziana proprietaria della villa. Di lei si occupa la nipote, Mariasole: le due donne sono le uniche a vivere nella grande casa. Piero non desidera altro che un po’ di tranquillità e quella residenza spettrale, costantemente avvolta dalla foschia, sembra fare proprio al suo caso. Una volta stabilitosi lì, però, la nebbia non smette di tormentarlo. E in quella nebbia ha sempre l’impressione che qualcuno lo osservi: sente strani ticchettii sui vetri e, soprattutto, comincia ad avere l’impressione che nella casa e nel giardino che la circonda si aggiri un’altra presenza, oltre a Mariasole e Ilde. Quando però la villa diventa teatro di inquietanti eventi, i sospetti di Piero si fanno più forti. Possibile che si stia lasciando suggestionare dalle voci allarmanti che si rincorrono su quel luogo?

Una villa decadente avvolta nella nebbia
Il soffio gelido del vento di montagna
Occhi sinistri che spiano senza essere visti


«Roberto Carboni è bravissimo a prendere il lettore per la gola e a non lasciarlo fino all’ultima pagina.»

«Non esiste un unico aggettivo per descrivere questo meraviglioso autore.»



Roberto Carboni

Classe 1968, è nato a Bologna e vive sulle colline di Sasso Marconi. È autore di numerosi romanzi e docente di scrittura creativa a tempo pieno. Nel 2015 è stato premiato con il Nettuno d’Oro (in precedenza attribuito, tra gli altri, a Lucio Dalla e Carlo Lucarelli), nel 2016 con il premio speciale Fondazione Marconi Radio Days (precedentemente premiati Enzo Biagi, Lilli Gruber). Nel 2017 ha vinto il Garfagnana in Giallo, nella sezione Romanzo Classic. Nel 2018 è stato vincitore del SalerNoir Festival di Salerno.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,24
di 5
Totale 35
5
21
4
6
3
2
2
6
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    kelly

    26/04/2021 21:01:49

    Pensavo fosse un libro con una trama avvincente,l ho letto ma non mi e'piaciuto

  • User Icon

    Alfredo G

    21/04/2021 19:33:06

    Se leggete le altre recensioni sono d'accordo con la Sig.ra Selene. Il libro parte bene, sale sale e non si può fare a meno di leggere pagina dopo pagina. Tutto è descritto bene, gli scenari evocati sono decadenti e misteriosi ma non noiosi o banali. Purtroppo al climax, nel finale... un passo falso. Il prologo 'crolla'; ciò che abbiamo letto e che ha dato l'incipit alla storia sembra non avere importanza ed il finale non sorprende ma sfocia nel ridicolo. Peccato, peccato davvero. Una rilettura in più da parte dell'autore avrebbe sicuramente giovato. Ad ogni modo un buon libro, mi è piaciuto tanto... non mi sarei aspettato di finrlo con l'amaro in bocca. Peccato.

  • User Icon

    f

    08/03/2021 10:11:31

    Libro scorrevole ma trama insipida, personaggi caratterizzati malissimo e noia noia noia. Un esordiente avrebbe fatto meglio. Inconsistente

  • User Icon

    Serena

    28/01/2021 18:05:30

    Lettura scorrevole, le descrizioni non si dilungano inutilmente. Al protagonista ci si affeziona per forza. Lettura consigliata

  • User Icon

    Selene

    10/12/2020 22:11:42

    Un libro che parte bene, suspense, misteri che ti coinvolgono e ti fanno andare avanti nella lettura. Finale a mio parere, deludente

  • User Icon

    Silvia

    27/11/2020 16:51:13

    Non conoscevo l'autore, che adesso voglio approfondire. Il libro mi è piaciuto, la scrittura scorrevole, la descrizione dei luoghi che ti fanno vivere il romanzo, la trama avvincente e non ultimo il personaggio di Piero, a cui ci si affeziona, hanno fatto di questo romanzo un'ottima compagnia. Per il mio parere è un romanzo da consigliare

  • User Icon

    marina

    15/09/2020 15:00:05

    Temo che l'autore in mezzo a tutta quella nebbia si sia proprio perso tutto: scrittura, trama, personaggi, emozioni, suspense. Un risultato noioso, scarso e deludente.

  • User Icon

    Seren9

    29/08/2020 19:16:43

    Una storia molto interessante e particolare, con una nota di mistero che lascia col fiato sospeso fino alla fine.

  • User Icon

    Elena

    29/07/2020 10:10:47

    La storia è molto ben scritta, soprattutto le ambientazioni e i personaggi che fanno sentire il lettore coinvolto nella storia. Mi sarei aspettata qualcosa di più a livello di suspance e di azione, per questo motivo non assegno il massimo dei voti. E' comunque un giallo che si legge piacevolmente (ma appunto si tratta di un giallo e non di un thriller).

  • User Icon

    Lucia

    12/06/2020 12:04:50

    Bellissimo libro, ben scritto. Il personaggio di Piero man mano svela la sua umanità e piace sempre più, l'ambientazione è suggestiva e la trama avvincente. Consigliato!

  • User Icon

    Tapparella71

    31/05/2020 16:04:45

    Un gran bel libro, divorato in due giorni; lo cominci e non riesci a staccarti dalle pagine fino a che non arrivi all'epilogo finale. La storia descrive un mosaico che tessera dopo tessera crea un costrutto letterario ben solido e filante. Il racconto soprattutto nei primi capitoli ha la capacità di farti drizzare i peli delle braccia per l'intensità che lo scrittore mette nel descrivere gli ambienti e le sensazioni che indirettamente il personaggio principale del libro ti fa percepire. Finisco con una nota sicuramente scontata.....leggetelo!!

  • User Icon

    Mila

    28/05/2020 15:15:00

    Bellissimo: una boccata di aria fresca durante il brutto periodo del lockdown! La prosa di Carboni è sempre gradevolissima. In questo giallo ha inoltre condito la storia noir con un bel pizzico di ironia, direi tornando allo stile dei suoi primi libri ... il genere che prediligo!!! Bravo Carboni, continua così

  • User Icon

    Mirtilla

    23/05/2020 17:14:59

    Ho appena finito la lettura. Primo libro che leggo di Carboni. Sinceramente devo ancora capire quanto mi sia piaciuto. Forse si, dato che l'ho letto in un paio di giorni. Ti affezioni immediatamente a Piero, un personaggio "pulito" e concreto anche nei suoi momenti pindarici, e vivi con lui le sue vicissitudini. E' una lettura coinvolgente sebbene non da cardiopalma..non ha i tempi rapidi, ansiogeni da thriller.., ma ti cattura con dolcezza e ti lega alle righe che scorrono facilmente. Do 4 stelle per questo potere che Villa Nebbia esercita su chi ne entra in contatto..................

  • User Icon

    Elena

    21/05/2020 08:39:39

    Le svariate recensioni positive che ho letto nell'ultimo periodo mi avevano convinta ad iniziare la lettura di questo thriller/giallo da parte di un autore per me, assolutamente nuovo. Premetto quindi di non avere altro metro di misura per confrontare questo libro con altri dello stesso scrittore, tuttavia, questa prima lettura, risulta essere un'amara delusione. Soprattutto, la trama stessa è abbastanza banale, di conseguenza lo è il movente del delitto. Unica nota positiva è di certo la scrittura che risulta essere scorrevole e rapida.

  • User Icon

    Sam

    15/05/2020 18:35:50

    Scoperto del tutto per caso. Libro appassionante e coinvolgente, davvero un bel thriller! La trama per nulla scontata e banale mi ha coinvolto sin dalle prime righe.

  • User Icon

    PAOLA

    13/05/2020 20:30:49

    Non avevo mai nemmeno sentito nominare questo autore e ignoro tutt'ora quali altri libri abbia scritto, sono stata attirata dal titolo del libro, io abito nella bassa pianura padana e cosa sia la nebbia lo so molto bene. Devo dire che ha saputo descrive molto bene le ambientazioni in certi momenti era come vedere dal vivo ciò che vedeva il protagonista. Thriller incalzante si avverte da subito la necessità di continuare ad addentrarsi nella nebbia e nella vicenda di questa famiglia piena di rancori e segreti. Consigliatissimo!!!

  • User Icon

    Lara

    12/05/2020 15:41:12

    Una storia che tiene svegli fino all’ultima riga e scuote il lettore anche attraverso qualche cambio di prospettiva del tutto inusuale. Dal punto di vista tecnico l’autore ha confermato le sue capacità, ma da quello contenutistico ha sorpreso con la caratterizzazione del suo personaggio principale: l’antica villa immersa nella nebbia. Ho attraversato le pagine del romanzo “Il giallo di villa Nebbia” ringraziando il cielo di non trovarmi in uno di quei testi in cui si cerca in ogni modo di far immedesimare il lettore in un personaggio, una moda orrenda che fa perdere di vista la panoramica generale, anche perché immedesimarsi in una villa potrebbe risultare difficile. Eppure… A tratti ho pensato davvero di essere quell’antica costruzione che come una vecchia signora nasconde alla bell’e meglio i segni del tempo inclemente, ho sofferto per i suoi acciacchi e goduto delle piccole riparazioni fatte da un custode improvvisato, un uomo raccontato con focalizzazione interna e che quindi sapeva sempre meno del lettore. La villa, invece, era al corrente di tutto, ma non ha mai tradito nessuno: né l’autore né i suoi abitanti. È un giallo che merita di essere letto.

  • User Icon

    nicoletta

    12/05/2020 09:54:11

    Mi è piaciuto molto, ora sicuramente leggerò anche gli altri romanzi di questo autore.

  • User Icon

    sara Bernardini

    12/05/2020 08:19:52

    Questo giallo mi è piaciuto molto, la storia è molto carina e ti tiene incollato al libro... Si legge tutto d'un fiato... La scrittura è scorrevole e ci sono spesso colpi di scena che ti fanno rivalutare la tua idea su chi può essere l'assassino. Spero di poter leggere altre opere di questo autore.

  • User Icon

    dani

    11/05/2020 22:26:17

    Ho finito questo libro in tre serate. Tre serate da brivido in cui mi sono fatta suggestionare dalla nebbia e dall'atmosfera cupa e misteriosa che si respira fra le pagine di questo noir di Carboni. L'autore mi era sconosciuto, ma, dopo questa esperienza posso dire con sincera onestà che leggerò molto volentieri qualsiasi altra "opera" che pubblicherà in futuro. Personaggi ben sviluppati: credibilissimi fra l'altro. Ambientazioni da brivido e descrizioni molto meticolose dei fatti fanno di questo libro il suo punto forte. I capitoli brevi ma scritti benissimo (che apprezzo sempre moltissimo) fanno venir voglia di andare avanti con la storia ad oltranza e quasi non ci si accorge di essere arrivati alla fine.

  • User Icon

    carla

    11/05/2020 22:24:29

    Il libro è suddiviso in una quantità di capitoli da una pagina e mezzo/due pagine nell'ambito di parti dal titolo evocativo ("Rancori", "Menzogne"...); ho apprezzato tantissimo questa struttura: con la prosa mai pesante mi sembra doni al romanzo un ritmo coinvolgente. L'ambientazione è suggestiva, le tensione mantenuta sempre; non ci sono eventi o descrizioni che non meritano di essere letti per via delle implicazioni o con la trama portante, o con la storia personale del protagonista con cui si empatizza fin da suito. Io sono nato e vivo nei luoghi descritti dall'autore e posso dire che sia stato un valore aggiunto. Tuttavia, la prosa e le descrizioni godono di figure retoriche, metafore e guizzi di immaginazione che sono propri del talento di Carboni che tra l'altro non si perde mai in quisquilie e descrizioni eccessive riuscendo a comunicare con la giusta quantità di parole toni e atmosfere che talvolta strizzano l'occhio alle storie di fantasmi pur restando in pieno clima noir/giallo. L'ho letto in un paio di giorni senza riuscire a smettere, mi ha tenuto alto l'interesse senza frizioni. Bello!

  • User Icon

    anna

    11/05/2020 22:20:17

    Avevo letto altri suoi libri, quindi prenotare questo prima dell'uscita era un piacevole obbligo. So già che i libri di Carboni li DEVO leggere e che purtroppo finiscono sempre troppo in fretta. Mi piace il modo in cui scrive, il modo in cui riesce a far percepire perfettamente le sensazioni, gli odori, ti attira nelle storie e te le fa vivere con tutti e 5 i sensi. Non è mai scontato, si rinnova, cambia e si evolve di libro in libro. Bravo bravo,bravo!

  • User Icon

    aly

    11/05/2020 22:17:31

    Una storia che tiene svegli fino all’ultima riga e scuote il lettore anche attraverso qualche cambio di prospettiva del tutto inusuale. Dal punto di vista tecnico l’autore ha confermato le sue capacità, ma da quello contenutistico ha sorpreso con la caratterizzazione del suo personaggio principale: l’antica villa immersa nella nebbia. Ho attraversato le pagine del romanzo “Il giallo di villa Nebbia” ringraziando il cielo di non trovarmi in uno di quei testi in cui si cerca in ogni modo di far immedesimare il lettore in un personaggio, una moda orrenda che fa perdere di vista la panoramica generale, anche perché immedesimarsi in una villa potrebbe risultare difficile. Eppure… A tratti ho pensato davvero di essere quell’antica costruzione che come una vecchia signora nasconde alla bell’e meglio i segni del tempo inclemente, ho sofferto per i suoi acciacchi e goduto delle piccole riparazioni fatte da un custode improvvisato, un uomo raccontato con focalizzazione interna e che quindi sapeva sempre meno del lettore. La villa, invece, era al corrente di tutto, ma non ha mai tradito nessuno: né l’autore né i suoi abitanti.

  • User Icon

    sal

    11/05/2020 22:04:52

    La nebbia e il gelo entrano nell’animo del lettore, che segue i passi esitanti con cui Piero cerca di muoversi alla ricerca di una verità sfuggente. Chi sono le due donne che vivono in quella casa? Quale segreto custodiscono? Intanto, gli omicidi si susseguono in una litania terrificante, come i pavimenti della villa che piano piano si inclinano e scompaiono in una voragine. La ricerca di Piero è duplice: egli cerca di dipanare la matassa intricata che giace fra le mura corrose di Villa Nebbia e nel contempo anela a ritrovare se stesso, quella persona che ha perduto fra la morte della moglie e l’allontanamento della figlia. Si fatica ad assorbire le parole di Roberto Carboni, perché ognuna di esse porta un carico pesante di significati. Alcuni palesi, altri nascosti. Il finale arriva come il taglio affilato di una lama.

  • User Icon

    paola

    10/04/2020 19:27:17

    Un libro da leggere tutto d'un fiato, incolla letteralmente alle pagine, consigliato!!!

  • User Icon

    Suggestioni e scrittura fluida

    14/03/2020 09:14:44

    La scrittura fluida e originale conduce, assieme alle suggestioni, nella storia, che passa quasi in secondo piano rispetto ai personaggi e alle loro vite. Un giallo dalle tinte forti descritte però con sensibilità. E' impossibile non provare affetto per il protagonista, e forse anche per le povere abitanti di villa nebbia. Soddisfatta, cinque stelline piene piene.

  • User Icon

    Le verità sfuggenti

    14/03/2020 09:08:05

    La nebbia ti entra nelle ossa in questo bel giallo carico di significati dove niente è come sembra e ogni pagina ti porta a riconsiderare ciò che già credevi di sapere. Una bella scoperta, ora mi dedicherò agli altri di Carboni.

  • User Icon

    Lettura condivisa

    14/03/2020 08:57:32

    In questi giorni di reclusione forzata l'ho letto assieme a mia moglie e mia figlia., è piaciuto a tutti, verso la fine ce lo siamo anche un po' contesi!

  • User Icon

    MarelRe

    13/03/2020 16:23:55

    Arrivata al 6' capitolo mi sono detta...che noia. Pensierini brevi e semplici come quelli di un ragazzino di prima media. Descrizioni pedisseque di particolari inutili, insignificanti che non fanno altro che rendere la lettura...noiosa. Mi spiace ma non sono riuscita ad andare oltre.

  • User Icon

    zocca giuliano

    07/03/2020 12:28:33

    Molto nella media, non particolarmente entusiasmante, sicuramente scritto in buon italiano, ma nulla di più.

Vedi tutte le 35 recensioni cliente
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali
Chiudi