La Gioconda

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Amilcare Ponchielli
Direttore: Fernando Previtali
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 2
Etichetta: Cantus Line
Data di pubblicazione: 20 giugno 2008
  • EAN: 4032250108836

€ 20,50

Punti Premium: 21

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Disco 1
1
La Gioconda: Preludio
2
La Gioconda: Feste! Pane! Feste!
3
La Gioconda: E cantan su lor tombe
4
La Gioconda: Gloria a chi vince
5
La Gioconda: Voce di donna o dangelo
6
La Gioconda: Enzo Grimaldo, Principe di Santafior
7
La Gioconda: Maledici? Sta ben
8
La Gioconda: O monumento!
9
La Gioconda: Carneval! Baccanal!
10
La Gioconda: Angelus Domini
11
La Gioconda: Ho! He! Ho! He!
12
La Gioconda: Pescator, affonda lesca
13
La Gioconda: Sia gloria ai canti dei naviganti
14
La Gioconda: Cielo e mar!
15
La Gioconda: Ma chi vien?
16
La Gioconda: Laggiu nelle nebbie remote
17
La Gioconda: Stella del marinar!
18
La Gioconda: E un anatema!
19
La Gioconda: Il mio braccio tafferra
20
La Gioconda: Laura! Laura, ove sei?
21
La Gioconda: Si, morir ella de!
22
La Gioconda: Qui chiamata mavete
23
La Gioconda: Morir! E troppo orribile!
24
La Gioconda: A me quel filtro
25
La Gioconda: Benvenuti, messeri!
26
La Gioconda: Grazie vi rendo
27
La Gioconda: Danza delle ore
28
La Gioconda: Vieni! Lasciami! Ohime!
29
La Gioconda: Preludio
30
La Gioconda: Nessun v ha visto?
31
La Gioconda: Suicido!
32
La Gioconda: Ecco il velen di Laura
33
La Gioconda: Dal carcere mhai tratto
34
La Gioconda: Enzo, amor mio
35
La Gioconda: Ora posso morir
  • Amilcare Ponchielli Cover

    Compositore. Studiò al conservatorio di Milano, dove, dal 1883, insegnerà composizione avendo come allievi, tra gli altri, Puccini e Mascagni. Dal 1861 al 1886 fu maestro di cappella nella chiesa di S. Maria Maggiore, a Bergamo. Con la sua prima opera, I promessi sposi (già composta e rappresentata a Cremona nel 1856 su libretto anonimo, ma poi rielaborata su libretto di E. Praga e andata nuovamente in scena al Teatro Dal Verme di Milano nel 1872) ottenne una buona affermazione, che gli valse una scrittura alla Scala. A un altro notevole successo, I Lituani (1874), seguì il trionfo, pure alla Scala, della Gioconda, su libretto di Tobia Gorrio, pseud. di A. Boito (1876; seconda versione 1880). La produzione di P. si situa in un momento difficile del melodramma italiano, nel mutato clima morale... Approfondisci
  • Giuseppe Di Stefano Cover

    Tenore. La voce chiara, di magnifico smalto, squisita nei pianissimi, unita a un fraseggio appassionato, gli assicurò una rapida carriera e popolarità internazionale. Inizialmente tenore lirico leggero e di mezzo carattere, affrontò poi anche ruoli di tenore lirico drammatico. Si ricordano le sue interpretazioni di Manon di Massenet, Elisir d'amore, Werther, Pescatori di perle, Bohème, Faust, Carmen, Cavalleria rusticana. Approfondisci
| Vedi di più >
| Vedi di più >
| Vedi di più >
Note legali