Il giornalino di Gian Burrasca

Vamba

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Fermento
Formato: EPUB
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Webreader e tablet Scopri di più
Dimensioni: 2,68 MB
  • EAN: 9788869970825
Scritto nel 1907 e pubblicato su 'Il Giornalino della Domenica' l'anno successivo, è probabilmente il romanzo per ragazzi più celebre dell'inizio Novecento italiano e presenta uno dei caratteri più famosi e significativi della nostra letteratura popolare: quello di Giannino Stoppani detto Gian Burrasca, nome affibbiatogli dalla famiglia a causa del suo comportamento irrequieto e indisciplinato. Ambientato in un arco di tempo di circa sei mesi, come si evince dal diario sul quale il protagonista annota le sue avventure, è chiaro il tentativo di Vamba di creare un personaggio che potesse divenire l'emblema della rivolta giovanile contro la tirannica disciplina di un mondo conformista e soffocante, quello degli adulti. L'autore dichiarò espressamente il proprio desiderio, ovvero che i lettori più giovani facessero leggere il romanzo ai propri genitori. Con la comicità e la satira tipica del linguaggio toscano che proprio in quel periodo entrava prepotentemente alla ribalta grazie a Collodi e al suo 'Pinocchio', è uno dei romanzi per bambini più celebri della prosa italiana. Entrato nel linguaggio popolare come sinonimo di giovane scapestrato e incapace di rispettare le regole, anche nell'epoca contemporanea è rimasto di grande attualità grazie allo sceneggiato televisivo realizzato dalla Rai nel 1964, con la regia di Lina Wertmüller e l'interpretazione di una giovanissima Rita Pavone nei panni del protagonista. All'interno - come in tutti i volumi Fermento - gli "Indicatori" per consentire al lettore un agevole viaggio dentro il libro. Età di lettura: da 6 anni.
  • Vamba Cover

    Pseudonimo di Bertelli Luigi (Firenze 1858-1920) scrittore italiano. Collaborò a numerose riviste di satira politica e sociale. Fra le sue pubblicazioni per l’infanzia, nelle quali fuse felicemente propositi didascalici e umorismo, si ricorda soprattutto Il giornalino di Giamburrasca (1920), brioso «diario» di un ragazzo vivacissimo e un po’ ribelle; ma notevoli sono anche il racconto Ciondolino (1895) e il libro in versi La storia di un naso (1915). Nel 1906 Vamba fondò un settimanale per i piccoli destinato a divenir celebre: «Il Giornalino della domenica». Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali