Categorie
Traduttore: M. Tropea
Editore: Mondadori
Edizione: 4
Anno edizione: 1986
Formato: Tascabile
Pagine: 400 p.
  • EAN: 9788804259299
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 5,40

€ 8,50

€ 10,00

Risparmi € 1,50 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Luigi

    03/08/2015 10:15:03

    Ho torvato il libro molto interessante ma a tratti complicato e fin troppo discorsivo nella descrizione dei personaggio. Sembrava che l'autore, preso dalla cura del dettaglio volesse a tutti i costi affaticare il lettore. Pochi colpi di scena. Leggendo le altre recensioni immaginavo piu' suspance

  • User Icon

    stefano

    23/05/2015 23:52:59

    Forsyth una garanzia. Trama coinvolgente ,scritto con precisione millimetrica descrive con dovizia le varie trasformazioni dello sciacallo e ti tiene appiccicato ....vorresti che non finisse mai . Riletto più volte sempre con entusiasmo .Senz'altro con lo Sciacallo ,non è con OAS ne contro De Goll. E' molti e nello stesso tempo nessuno ....mitico.

  • User Icon

    gianluca

    31/10/2014 14:28:14

    non so se ho letto un libro diverso da quello dai più acclamato nelle recensioni che precedono la mia...raramente ho faticato cosi tanto a finire un libro, non vedevo l'ora di portarlo a termine, narrazione piatta, senza mai un picco emozionale, personaggi che non ti entrano dentro, finale anche un pò sbrigativo, come se lo stesso autore si fosse scocciato della sua stessa creazione. sono rimasto deluso perchè i commenti entusiastici mi avevano spinto a prenderlo, ma questo libro è stata la conferma di come tutto sia sempre molto soggettivo. Buon sonnifero.

  • User Icon

    ANDREA

    01/09/2014 17:14:08

    Stupendo!! alla fine tifavo per lo sciacallo senza alcun dubbio. un libro che non deve mancare in nessuna libreria.

  • User Icon

    michele

    24/06/2013 00:07:34

    Ottimo libro di genere. Forsyth ha costruito, sullo sfondo dell'inquieta Francia di De Gaulle, una trama appassionante e ricca di avvenimenti, senza far spremere le meningi al lettore per costringerlo a seguire un cervellotico avvicendarsi di colpi di scena, come talvolta avviene anche nelle spy-story di autori celebrati. I personaggi sono davvero ben raffigurati; impossibile, alla fine, non parteggiare per il mite ma tenace commissario Lebel, però (e proprio qui si misura il talento dell'autore) per tutto il romanzo si rimane catturati dal cupo fascino dell'assassino senza nome, e dalla spietata abilità nel condurre la sua impresa solitaria.

  • User Icon

    marco77

    11/02/2013 19:51:42

    caccia all' uomo sfrenata, personaggi strepitosi, commissario lebel eccezionale, ritmo palpitante, capolavoro di immensa fattura!

  • User Icon

    luca

    06/01/2013 15:13:07

    in questo caso credo basti essere sintetici, il libro è davvero ottimo ed avvincente. Un testo che non può non piacere!!

  • User Icon

    KidChino

    17/07/2012 10:22:31

    Non ho parole! Forse il più bel thriller che mi sia capitato tra le mani da molto tempo a questa parte! Prima lettura di un Forsyth quasi devastante che apre lo scenario con prepotenza e ti tiene incollato alle pagine di questa favolosa spystory. Un ritorno personale alla lettura davvero ottimo dopo un periodo di magra. Non sicuramente l'ultima lettura di questo grande autore ( ho già in casella il pugno di Dio ) e consigliato a tutti gli amanti del genere! E pensare che alla fine ho quasi fatto il "tifo" per lo Sciacallo!!! Stupendo!

  • User Icon

    valentino

    26/05/2011 16:19:40

    mah...dopo che all'inzio ti dice già come andrà a finire ti aspetti un colpo di scena che non arriva...lo leggi volentieri anche se in alcune parti è noioso e troppo dettagliato. sinceramente non mi va di sconsigliarlo perchè se per tutti è così bello sarò io che ho gusti diversi!! del genere spy-thriller vi posso consigliare "il giorno del tradimento" (Porter) che a me è piaciuto di più!

  • User Icon

    Marco

    04/05/2010 17:35:52

    .....bellissimo libro.....parte piano ma di pagina in pagina il ritmo aumenta diventando quasi una droga....!!!!!!! ...LO SCIACALLO è strepitoso...!!!!!!

  • User Icon

    Lucia

    08/02/2010 16:06:56

    Diviso in tre parti, "anatomia di un complotto", "anatomia di una caccia all'uomo" e "anatomia di un assassinio", sono le ultime due che funzionano meglio, caratterizzate da un ritmo serrato e prive, o quasi, delle interminabili descrizioni della prima. Sicuramente un buon romanzo anche, come me, per i non amanti del genere.

  • User Icon

    Trixter

    30/11/2009 10:35:07

    Che altro dire di questo romanzo. Ho letto molti commenti precedenti e devo dire che non posso che approvare il voto altissimo. Libro praticamente perfetto. Penso che Lo Sciacallo resterà uno dei personaggi più intensi della letteratura. Forsyth, non c'è che dire, è semplicemente uno dei più grandi scrittori viventi.

  • User Icon

    Sandy Claws

    03/11/2009 14:00:22

    Un capolavoro nel suo genere. La precisione nelle descrizioni si sposa ad uno stile avvincente e ad una trama molto ben costruita. I personaggi, poi, sono straordinari, e mi unisco a chi ha confessato di essere finito a “tifare” per lo Sciacallo… Un bravo scrittore deve anche sapersi documentare per essere credibile, Forsyth c’è riuscito e ha prodotto un libro che chiunque ami i romanzi d’azione, d’avventura e di spionaggio non si pentirà di aver letto. Complimenti.

  • User Icon

    claudio 72

    10/09/2009 00:23:28

    grande libro, coinvolgente e avvicente. mi sono ritrovato a fare il tifo per the "jackal"... e non nascondo un pizzico di delusione per l'epilogo. lo consiglio poichè si legge tutto d'un fiato

  • User Icon

    maurizio

    17/03/2009 19:11:20

    Il libro è del 1971,i fatti narrati - veri a quanto pare,c'è pure un museo in merito -sono del 1963;ebbene a tanti anni di distanza il meccanismo perfetto della suspence è intatto,frutto di alta professionalità e precisione dell'autore,preciso come il suo assassino verso il quale tutti, anche i segugi,abbiamo avuto simpatia e tifato per lui. Bravo Forsyth a renderci antipatico il Generale, quanto basta funzionale ai suoi intenti. In Ultimo un enorme elogio della professionalità in ogni campo;voto 8/5

  • User Icon

    maurizio

    09/03/2009 18:40:08

    Siamo abituati a pensare all'autore come ad uno dei due maestri della spy story - l'altro è senza discutere John Le Carrè -,ebbene, in questo romanzo,alla spy stories,si sostituisce piuttosto la suspence story,di una caccia ad un obiettivo da perseguire,o semplicemente di un uomo da bloccare dal suo intento;suspance cosi non ne sono state scritte più.Infine c'è il sapore tutto di una Parigi anni 60',ancora elegante come l' ho conosciuta la prima volta che ci misi piede ed oggi non è più tanto cosi.Che nostalgia.

  • User Icon

    maurizio

    04/03/2009 18:19:02

    Leggo questo splendido romanzo ogni anno,in questo periodo,l'avro riletto venti volte,e mi offre sempre emozioni,perfetto in tutto,anche nella copertina grigio metallizzata con una valigetta rossa al centro che lascia intravedere una carabina di altissima precisione.Capolavoro.

  • User Icon

    Christian

    15/12/2008 19:37:51

    Libro molto bello, Forsyth è propio un maestro del genere, trama avvincente, finale molto bello, assolutamente consigliato per gli amanti del genere, non do il voto massimo perchè secondo me è appena inferiore a L'alternativa del diavolo, sia per tutta la storia che per il finale

  • User Icon

    pasquale

    14/12/2008 01:20:01

    Che piacere leggere un libro di Forsyth ed in particolare questo. Bellissimo, pieno di azione e coinvolgimento. Un vero capolavoro del genere. Voto 5 pieno.

  • User Icon

    bruno

    25/09/2008 18:20:15

    Ricordo che tanti anni fa ho visto il film omonimo di Fred Zimmerman e mi era piaciuto moltissimo. Poi ho letto il libro e devo dire che è uno dei pochi casi in cui il film è all'altezza del romanzo. Forsyth riesce nell'impresa di rendermi simpatico un killer e a tifare per lui. Forse sarà per la maniacale precisione con la quale organizza l'attentato o per chissà quali altri motivi, fatto sta che alla fine, quando lo sciacallo fallisce nell'impresa, mi è spiaciuto. Bellissimo.

Vedi tutte le 50 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione