€ 11,42

€ 13,43

Risparmi € 2,01 (15%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Paolo Rigamonti

    29/11/2010 11:19:09

    Testo fondamentale per capire la genesi, con le sue patologie, anche ereditarie, della poca grande industria italiana. Troppo spesso solo dazi e svalutazione, ma anche capace di audaci strategie di integrazione operaia (mutue, formazione interna)

Scrivi una recensione

«La biografia di Giovanni Agnelli è un modo di ripercorrere, da un angolo visuale estremamente illuminante, alcuni momenti importanti dell'economia e della società italiana della prima metà di questo secolo», scrive Valerio Castronovo presentando in una nuova edizione aggiornata questo suo volume apparso nel 1971. E in effetti non c'è momento cruciale della nostra storia recente che non abbia avuto Agnelli tra i suoi protagonisti: dalle riforme di Giolitti alla mobilitazione militare della Grande Guerra, dall'occupazione delle fabbriche all'avvento di Mussolini, dal crollo del regime fascista alle pressioni anglo-americane per una restaurazione moderata. Né meno spregiudicata e ambiziosa fu la sua presenza sulla scena internazionale.L'interesse del personaggio non sta soltanto nella complessa vicenda che ha portato la Fiat a divenire progressivamente uno dei centri di potere che più hanno influito sull'evoluzione del paese. Agnelli ha rappresentato in maniera dinamica e contraddittoria la doppia anima del capitalismo italiano, rampante e aggressivo, e al tempo stesso protetto e assistito.Il fitto intreccio dei temi economici, politici e sociali, e l'ampiezza delle prospettive garantiscono il grande interesse e l'attualità del libro, ricco di documenti particolarmente significativi, di «aperture» originali e spesso di autentiche sorprese.