Girolimoni. Il mostro di Roma di Damiano Damiani - DVD

Girolimoni. Il mostro di Roma

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Italia
Anno: 1972
Supporto: DVD
Salvato in 24 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (8 offerte da 8,78 €)

A Roma, durante il fascismo, un uomo sevizia e uccide alcune bambine. Il regime, che vuole che il mostro sia preso, arresta un uomo del quale più tardi deve riconoscere l'innocenza.
5
di 5
Totale 3
5
3
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Emanuele

    24/09/2019 10:36:20

    Film sconosciuto ai più ma assolutamente da recuperare e vedere.Interpretazione sontuosa di un grande Nino Manfredi.Trama basata su un fatto di cronaca realmente accaduto in epoca fascista.Non un film dove sia arduo individuare l'assassino, ma ciò che resta ben impresso è il modo in cui si snoda la storia e indimenticabile la figura di Girolimoni.Finale amaro di un raro esempio di cinema d'altri tempi.Da comprare senza esitare!!

  • User Icon

    GIANLUCA

    05/09/2019 09:31:21

    Tratto da un reale fatto di cronaca avvenuta nell epoca fascista..amaro film-denuncia da vedere,immenso Manfredi!

  • User Icon

    fabrizio

    27/04/2019 20:03:42

    grande film , bravo MANFREDI e superbi LEONTINI e LUCIANO CATENACCI rispettivamente brigadiere e MUSSOLINI. Bisogna trovare un colpevole per dimostrare al popolo la sovranita' del Fascio. Il vero mostro , ben interpretato da LAVIA, ( inquietante ) la fa franca rovinando per sempre GINO GIROLIMONI , uomo sbagliato nel momento esatto, in cui il FASCIO doveva risolvere al piu' presto la questione per non perdere la faccia , Film denuncia di DAMIANI. superbo . Da vedere

  • Produzione: Filmauro, 2009
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Durata: 125 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Formato Schermo: Widescreen
  • Area2
  • Contenuti: trailers
  • Damiano Damiani Cover

    Regista italiano. Frequenta l'Accademia di Brera a Milano, dove studia pittura, ma si dedica quasi subito al teatro come scenografo, e successivamente al cinema, dove si misura anche con la sceneggiatura e come aiuto-regista. Passa dietro la macchina da presa nel 1946, girando il documentario La banda d'Affori. Dirige poi altri corti e mediometraggi, tra i quali Omaggio a una città (1951), Montecristo (1954), Bambini soli (1955). Nel 1960 dirige il suo primo lungometraggio a soggetto, Il rossetto, cui segue nello stesso anno Il sicario, opere che rivelano un certo gusto nella messa in scena di atmosfere giallo-poliziesche, che affina nel suo cinema successivo. Del 1962 è L'isola di Arturo (da E. Morante), opera di delicata introspezione psicologica. La noia (1963), tratto da A. Moravia, risulta... Approfondisci
  • Nino Manfredi Cover

    "Propr. Saturnino M., attore e regista italiano. Dopo la laurea in giurisprudenza, frequenta l'Accademia di arte drammatica e esordisce già nel dopoguerra con un piccolissimo ruolo in Torna a Napoli (1949) di D. Gambino, trascinando poi per una decina d'anni e una ventina abbondante di pellicole una macchietta di popolano dalla buffa parlata romanesca che, se da un lato gli fa guadagnare le immediate simpatie del pubblico, dall'altro gli impedisce di mettere a frutto altre sue doti meno evidenti (per es. Guardia, ladro e cameriera, 1958, di Steno, e l'improbabile gondoliere veneziano in competizione amorosa con A. Sordi in Venezia, la luna e tu, 1958, di D. Risi). Col tempo, almeno a partire da L'impiegato (1959) di G. Puccini, gli riesce di arricchire di una vena di malinconica timidezza... Approfondisci
Note legali