La giungla della Settima strada

The Garment Jungle

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: The Garment Jungle
Paese: Stati Uniti
Anno: 1957
Supporto: DVD
Salvato in 5 liste dei desideri

€ 4,99

Punti Premium: 5

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Alan Mitchell fa ritorno a New York per lavorare insieme al padre Walter che possiede un'azienda di produzione di capi di vestiario. Per contrastare l'attività a favore del sindacato, sostenuta da Tulio Renata, Walter ha ingaggiato Artie Ravidge, che usa i metodi forti pur di dissuadere gli impiegati ad aderire al sindacato. Sarà compito così di Alan scoprire quanto lontano si sia spinto il padre e riportare l'armonia nell'azienda.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Produzione: Golem Video, 2013
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Durata: 88 min
  • Lingua audio: Italiano
  • Area2
  • Robert Aldrich Cover

    Regista statunitense. Negli anni '40 è assistente di numerosi registi (J. Renoir, C. Chaplin, L. Milestone, M. LeRoy, R. Fleischer, W. Wellman, J. Losey, F. Zinnemann) e nel 1951 diviene produttore delegato dei film di B. Lancaster, che dirige in L'ultimo apache (1954), western antirazzista in cui – come nell'ironico Vera Cruz (1954) e nel parodistico Un bacio e una pistola (1955) – risaltano le caratteristiche del suo stile: inquadrature nette, ritmo veloce, prevalenza dell'azione e volontà di superare i generi tradizionali. Tratti d'autore che vengono confermati in Il grande coltello (1955), tragico ritratto di un attore schiacciato dal mondo del cinema, e in Prima linea (1956), acuto pamphlet antimilitarista. Nello stesso anno vince l'Orso d'oro al Festival di Berlino con Foglie d'autunno.... Approfondisci
Note legali