Giustizia. Il nostro bene comune

Michael J. Sandel

Traduttore: A. Gargiulo
Editore: Feltrinelli
Collana: Campi del sapere
Anno edizione: 2010
In commercio dal: 5 ottobre 2009
Pagine: 332 p., Brossura
  • EAN: 9788807104541
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 13,50
Descrizione
Ogni anno, da più di vent'anni, centinaia di studenti affollano il teatro del campus di Harvard per seguire il corso di Introduzione alla filosofia politica e morale di Michael Sandel. Il segreto di questo successo sta nella straordinaria capacità di Sandel di collegare i grandi interrogativi della filosofia politica alle questioni più scottanti del nostro tempo. Il libro nasce di lì, da queste leggendarie lezioni. È una ampia e appassionata esplorazione del ruolo e del significato della giustizia nella società contemporanea e un invito ai lettori di qualunque convinzione politica a ragionare sulle controversie e sui dilemmi etici del nostro tempo mettendosi in gioco, considerandole parte di un rinnovato impegno civile. Sandel ci chiede di mettere sotto esame le nostre convinzioni e di trovare risposte "nostre" alle scelte cui siamo chiamati come membri di una comunità Quali obblighi abbiamo l'uno verso l'altro come cittadini? È giusto che il governo tassi i ricchi e aiuti i poveri? Il libero mercato è equo? Esistono situazioni in cui dire la verità è sbagliato? Esiste una circostanza in cui uccidere sia giusto? Possiamo accettare che uno stato legiferi in tema di moralità? I diritti del singolo possono essere in conflitto con quelli del bene comune? E ancora: aborto, suicidio assistito, matrimonio tra persone dello stesso sesso, dissenso, servizio militare.

€ 13,50

€ 25,00

14 punti Premium

€ 21,25

€ 25,00

Risparmi € 3,75 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Ged

    22/09/2011 00:52:26

    Un libro interessantissimo, che sottolinea l'esigenza di un impegno più consapevole e intenso nel dibattito etico e sociale sul bene comune, tentando, brillantemente di evidenziare le differenti correnti storico-filosofiche in merito.

Scrivi una recensione