Il gladiatore

(Gladiator)

Titolo originale: Gladiator
Regia: Ridley Scott
Paese: Stati Uniti
Anno: 2000
Supporto: DVD

nella classifica Bestseller di IBS Film - Drammatico - Storico

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 7,99

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    ziogiafo

    31/10/2017 10:51:43

    ziogiafo - Il Gladiatore, USA 2000 - Erano anni che non veniva proposto un nuovo film sull'impero romano, dopo la scorpacciata dei vecchi peplum degli anni 50 e 60 ci prova il fantastico Ridley Scott, regalandoci a sorpresa, uno spettacolo straordinario e coinvolgente che ha scosso profondamente il mondo del cinema, dando inizio ad una nuova serie di film dello stesso genere che hanno tentato di emularne lo stile ma senza mai raggiungere lo stesso successo. Ci sarebbe veramente ancora molto da scrivere su questo film che, nel suo genere, a mio parere è stato in assoluto uno dei capolavori più riusciti degli ultimi trent'anni. Non capita spesso di assistere a qualcosa del genere, in questo caso, vengono addirittura ricordate facilmente non solo le battute salienti ma interi dialoghi. Un cast di eccezione coinvolge lo spettatore in maniera appassionante. Un Russell Crowe grandioso, già bravo attore affermato ma non molto conosciuto in Italia prima di questo film, una colonna sonora bellissima composta dal grande Hans Zimmer che accompagna la storia in maniera impeccabile, con la complicità della meravigliosa voce di Lisa Gerrard. La regia di Ridley Scott evidenzia dettagliatamente ogni singolo ruolo, risolto in maniera egregia da tutti gli attori anche da quelli poco conosciuti. Si spera in un grande ritorno del Gladiatore su tutti schermi... pare che ci stiano già pensando... visto il grandissimo successo. Attendiamo con impazienza e con tanta curiosità. Film da non perdere e da collezionare. Buona visione ! Cordialmente, ziogiafo.

  • User Icon

    Ernesto

    21/03/2017 20:10:36

    Stupendo! Ancora di più nella versione integrale. A tutt'oggi il miglior film interpretato da Russell Crowe. Forse non sarà il miglior film diretto da Ridley Scott, ma dopo averlo visto e rivisto mi è difficile pensare il contrario. Per ciò che riguarda la politica che governa Roma, da allora, nulla è cambiato. Ombre e polvere!

  • User Icon

    Michele Bettini

    14/03/2017 15:00:14

    La sceneggiatura n n rispetta i fatti storici e ciò è sufficiente per declassarlo.

  • User Icon

    Davide

    04/05/2013 19:09:39

    Uno dei migliori risultati di Scott ( certo, non ai livelli di Blade Runner ) , film dai molti pregi e dalle molte ambiguità. Ambiguità perché è una pellicola dove quel furbacchione di Scott gioca con la Storia, si diverte a scatenare piogge di frecce infuocate e a far combattere le legioni sulle distese innevate , ricrea una Roma del II secolo d.C. con tonalità gotiche, inserisce la trama hollywoodiana dell eroe puro e ingiustamente perseguitato in rivolta contro l imperatore malvagio nel contesto tutt altro che manicheo della civiltà romana. Nulla da eccepire sul piano tecnico ,né su quello recitativo ( difficile dire chi sia più bravo tra Crowe nei panni dell eroe e Phoenix in quelli del cattivo ) . Ci si puó vedere una parabola sulla strumentalizzazione della violenza e dello spettacolo o un semplice film d avventura a metá tra Virgilio e il Conte di Montecristo. A voi la scelta.

  • User Icon

    MrVegeth96

    30/11/2012 10:32:30

    Ridley Scott, nel 2000 riassaporò il grande successo con "Il gladiatore", un'operazione in partenza non certo dalla sicura efficacia. Difatti "Il gladiatore" riportava al cinema un genere come quello del "peplum" (o "spada e sandalo") da tempo oramai abbandonato dall'industria hollywoodiana. Fatto sta che il film rimase nelle sale americane per ben 53 settimane ed ottenne cinque premi Oscar su dodici nomination, nonostante fosse uscito in estate, periodo poco propizio per distribuire pellicole con ambizioni da statuetta. La storia narrata è assai accattivante: in primis perché ci traporta nel fascinoso mondo dell'antica Roma, riportando in primo piano le emblematiche figure dei gladiatori; e in secondo luogo perché propone topoi come quello della vendetta, o dell'uomo "comune" da solo contro il sistema malato, da sempre piuttosto coinvolgenti. La sceneggiatura è poi infarcita, fra sangue che fiotta e fendenti metallici, di dialoghi e momenti magistrali in cui Scott si muove da perfetto maestro, capace di dare la giusta epicità al racconto (eccezionali i combattimenti nel Colosseo dove eccelle il frenetico montaggio di Pietro Scalia); gli interpreti sono tutti al top, soprattutto i due antagonisti Russell Crowe (premio Oscar come miglior attore) e Joaquin Phoenix che si pavoneggia meravigliosamente; senza scordare una colonna sonora evocativa e straordiaria di Hans Zimmer. Certo, per essere un film storico è pieno di anacronismi a non finire, ma il film è un capolavoro dal punto di vista drammaturgico che tecnico. E ciò basta.

  • User Icon

    Giuseppe

    27/08/2012 05:04:55

    il classico film da vedere una volta se ci riesci prima di stomacarti e basta! però non consiglio di comprare il dvd per niente! voto 1

  • User Icon

    LiveALive

    08/06/2012 20:01:30

    Un film che fu aspramente criticato, come in fondo furono criticati la maggior parte dei capolavori della Storia alla loro uscita; ma come diceva Flaubert, il successo immediato, in vita, non è importante, se c'è arte questa sarà riconosciuta comunque, prima o poi. C'è una moltitudine di gente che ha notato i numerosi errori storici della pellicola, ma è proprio cercando di dimostrarsi intelligenti ed acculturati che in realtà finiscono per esporre tutta la loro ignoranza. Certo, Marco Aurelio è morto di peste e non soffocato dal figlio, Commodo ebbe un regno più lungo, nel Colosseo ci morivano solo i condannati a morte mentre schiavi e "professionisti" (nonché imperatori, visto che Commodo usava i combattimenti per entrare nella mente della gente come il nuovo Ercole) sopravvivevano salvo imprevisti, a Roma ci sono addirittura cupole rinascimentali, le armature hanno subito influenze medievali e fantasy... Ed è proprio concentrandosi su questi punti che non ci si dimostra eruditi, ma sciocchi. Visto che IBS è un sito di libri, prendiamo ad esempio i grandi lavori di Dumas, come Il Conte di Montecristo e I Tre Moschettieri. Quanti errori ci ha inserito? Una marea: "fantastoria" e fantapolitica, personaggi che appaiono in date in cui dovrebbero essere morti (o ancora da venire al mondo)... eppure guardate quelle recensioni, hanno tutti voti altissimi! Ma certo, perché non è la Storia il fulcro di tutto, ma la storia. Sì, nel Gladiatore la Storia ha un ruolo più importante che nei romanzi di Dumas, ma è stato già dichiarato che alcuni "errori" sono stati inseriti volontariamente. Rimanendo nel campo dei film, possiamo citare il meraviglioso "Giù la testa" dell'immortale Sergio Leone, in cui appaiono armi anacronistiche per collegare le varie rivoluzioni. Il Gladiatore dovrebbe essere preso più come un romanzo di Voltaire, cioé guardando la tela e non la cornice. Diamo peso alla colonna sonora, che è opera del buon Dio, alla storia, al messaggio... non agli orpelli.

  • User Icon

    federico

    27/02/2010 00:25:53

    Musiche bellissime, costumi di altissimo livello, scenografia grandiosa, ma con errori marchiani. Poi se si cerca un risconto storico nel film non si può dare un giudizio positivo alla sceneggiatura, ma giudicandolo per quello che è, appunto un film e non un documentario,direi che non è male, anche se si poteva fare molto molto meglio. Mi è piaciuto molto il fatto che il protagonista alla fine muoia, finalmente non il solito finale all'americana.

  • User Icon

    Francesca

    24/09/2009 17:20:52

    bello, bellissimo!! Non tanto il film che tutto sommato è una (appassionante) americanata, ma Russell Crowe in minigonna è qualcosa di veramente impressionante!

  • User Icon

    Francesca

    30/06/2009 15:58:49

    Errori a parte, che i più informati di storia hanno riscontrato e magari anche giustamente criticato, a me questo film ha dato delle emozioni che raramente altri film mi hanno regalato!Questo a me è bastato per amarlo alla follia!

  • User Icon

    Alessandro

    27/05/2008 16:30:14

    Molto bello! Ben recitato e assolutamente appassionante. Da vedere e rivedere.

  • User Icon

    Carmelo Arcidiacono

    09/05/2008 15:09:16

    OK, forse non sara' un capolavoro ed e' pieno di errori storici ma e' senz'altro uno dei piu' entusiamanti film degli ultimi 20/25 anni, realizzato e prodotto bene,diretto magistralmente (Scott avrebbe dovuto meritarselo, l'oscar!) e interpretato da attori in stato di grazia. Crowe, forse, si e'superato solo in A Beautiful Mind o The Insider. Strepitosa la musica di Zimmer E la Gerrard. Insomma, un dvd da prendere assolutamente,in disco singolo, doppio o triplo che sia l'edizione.

  • User Icon

    Michele Bettini

    10/09/2007 23:25:54

    Il Gladiatore è una divertente americanata. La storia vera ne esce completamente stravolta. Il film La Caduta dell'Impero Romano era assai più veritiero. Nelle arene morivano solo i condannati e non i gladiatori di professione. Gli schiavi non erano carne da macello. Il personaggio protagonista, in parte è esistito, ma era stato fatto uccidere perché troppo ricco. Commodo era forse figlio di un gladiatore, forse lo stesso che ha provveduto a toglierlo di mezzo per evitare ulteriori danni all'impero, che fu poi comprato da Didio Giuliano, il Berlusconi di turno, ma subito fatto uccidere dai Prodi di allora. L'impero fu quindi preso in mano dal berbero Settimio Severo.

  • User Icon

    davide trucchi

    01/08/2007 03:00:07

    Questo film ha avuto presso i critici una strana parabola: prima era glamour disprezzarlo, poi si è scoperto che gli "errori" erano anacronismi voluti e molti hanno iniziato a lodarlo.Questa parabola non si rispecchia nei giudizi qui sotto che costituiscono una impressionante sfilza di encomi dai toni quasi sempre entusiastici. Epico,poetico,un capolavoro,commovente,e chi più ne ha più ne metta..! un tale accordo sarebbe bello se fosse giustificato, ma a parte l'aspetto tecnico di livello superiore (è Ridley, of course),cioè la bellezza più superficiale, c'è un problema: che manca il film.Povero Marco Aurelio, che vorrebbe la democrazia nell'impero e si affida a un tiraemolla troppo candido per il potere! Sarebbe ora che Scott reperisse e si tenesse bene stretti degli sceneggiatori decenti.

  • User Icon

    mimi

    24/06/2007 12:38:30

    il più bel film che abbia mai visto! fila tutto alla perfezione: la regia, le musiche, i dialoghi e naturalmente le bellissime interpretazioni di Crowe e Phoenix, in particolare il secondo che è un cattivo perfetto! magnifico e intramontabile.

  • User Icon

    fulvia

    23/05/2007 13:46:06

    Mi dispiace che sia possibile assegnare solo 5/5, perché gli avrei dato di più. Di questo film e delle sue numerose imprecisioni di montaggio o storiche si è detto molto, troppo eppure non si riesce a scalfire il pathos, la poesia, l'incredibile forza e la travolgente bellezza di questo capolavoro. Russell Crowe è un Massimo Decimo Meridio da brivido, un eroe a tutto tondo senza sbavature, con quegli occhi e quel sorriso capaci di farti tremare di passione. Bravissimi Joaquim Phoenix e Connie Nielsen, Derek Jacobi e Djimon Honsou. Bravi gli altri - Richard Harris recitava se stesso, alla fine. Il clamore più che giustificato attorno a questo film non ne ha oscurato in alcun modo la verace bellezza. Da notare che la voce stupenda di Luca Ward è perfetta per Crowe. Lo vedo ininterrottamente dal 2000 e mi emoziona sempre come la prima volta. E non solo perché sono romana nel cuore prima che all'anagrafe e adoro Roma antica, ma perché non esiste niente del genere nel cinema. Errori compresi, chissene importa! Assolutamente da vedere, spassose le interviste ai protagonisti.

  • User Icon

    *Sir Psycho Sexy*

    21/05/2007 17:05:49

    Scott può darsi che sia un regista un pò sopravvalutato ma almeno 2 capolavori ce li ha regalati...Blade Runner e il Gladiatore...è veramente un film grandissimo...

  • User Icon

    deimos

    21/05/2007 08:06:48

    al mio segnale scatenate l'inferno.... colonna sonora da brividi,dialoghi entusiamanti, fotografia spettacolare, attori magnificamente diretti, che ce frega degli anacronismi? E' E RIMARRA' UN CULT l'ho rivisto ieri dopo qualche anno e mi è piaciuto più della prima volta....

  • User Icon

    pennyjo

    19/04/2007 13:12:45

    Ha ragione chi dice che il film è pieno di errori... ma il film potrebbe semplicemente piacere perchè è diretto da un grande regista, gli attore sono belli e bravi, e il film è grandioso?

  • User Icon

    Stefania

    27/03/2007 10:38:15

    Semplicemente meraviglioso, al top dei miei preferiti. E a chi ha scritto che questo film non sarà mai un cult voglio dire: "Sveglia! Lo è già!"

Vedi tutte le 69 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione

Ridley Scott resuscita l'epica, che mancava al cinema da decenni, e il Maximus di Russel Crowe s'imprime nell'immaginario collettivo, al pari dei grandi nomi della romanità

Trama
L'imperatore romano Marco Aurelio è malato e prossimo alla fine. Al momento di nominare il proprio successore, però, non sceglie il figlio Commodo, malvagio e inadatto, ma il valente generale Massimo Decimo Meridio, uomo fidato e condottiero coraggioso. Commodo, geloso, non ci sta: soffoca il padre e ordina l'uccisione di Massimo e della sua famiglia. Sfuggito per poco, il generale viene ridotto in schiavitù e allenato come un gladiatore per soddisfare il sadico piacere del popolo. Presto, la sua fama cresce al punto da riportarlo a Roma, dov'è determinato a vendicare la moglie e il figlio e a riportare in auge la dignità e la Repubblica.

2001 - Oscar [Academy Awards] Miglior Attore Crowe Russell

  • Produzione: Universal Pictures, 2008
  • Distribuzione: Universal Pictures
  • Durata: 155 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1);Inglese (Dolby Digital 5.1);Spagnolo (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Inglese; Spagnolo; Portoghese
  • Area2